lunedì 28 novembre 2016

cose che capitano...

Una giornata anomala, questa.
Di attese, di preoccupazione, di riflessione, di graduale presa di coscienza.

Da un paio di settimane avevo notato che qualcosa non girava a dovere, nei miei occhi.
In un occhio, in particolare.

E avevo pensato le sciocchezze più stupide: saranno le lenti a contatto, le avrò invertite... sarà un granello di polvere, sto facendo pulizie... sarà che ho guardato inavvertitamente una lampadina, sai com'è...

Finchè non ho realizzato che quella zona fastidiosa lì davanti era fissa, era costante, non mi permetteva più di vedere bene, tantomeno di leggere. Sarà passeggero...

Poi la dottoressa che mi fa due occhi così e mi sputa fuori un "ti scrivo subito un'impegnativa urgente, vale solo oggi, vai diritta in ospedale".
Ops...
E poi, dopo un'attesa infinita riempita con la spesa settimanale, con la preparazione dei materiali per il calendario dell'avvento, con i panni estratti dall'asciugatrice e riposti ...finalmente la visita. Urgente.

Insomma ho questo problema.
Un occhio solo.
Ma ha una formazione di vasi sanguigni extra proprio lì davanti.
Sempre esagerata io, mica in meno... no no no, io li ho in più.
Quanto prima farò ulteriori esami e poi la cura.
E forse non si recupererà la vista, da quell'occhio.

Attimo di panico.
Con i pupillozzi più grandi della mia faccia (ma quanto bruciano quelle maledette gocce??).
In attesa di conoscere la data dell'appuntamento successivo, ho avuto un momento di sfogo totale.
Spatafasciata, rasa al suolo.
Ho scritto a papolo.
Ho toccato il fondo delle mie energie.
Ho usato whatsapp come ancora di salvezza: ho delle amiche Zuper, io.

Poi pian piano la messa a fuoco e la risalita verso la realtà.

Ok.
Ho un problema.
In famiglia di questi problemi ne abbiamo a secchiate, non posso essere sorpresa.
E quindi?
Va affrontato, eh, non c'è altra via che questa: vivere questa situazione.
Nient'altro.

Ho parlato con mia sorella.
Ho parlato con i miei genitori.
"Mi dispiace per questa eredità...".
Esatto!!!!
E' un'eredità, come i capelli bianchi che ho preso da nonna, come la spigolosità del carattere, come la determinazione, come la capacità organizzativa, come la mia emotività...
Fa parte di me.
Tutto questo fa parte di me.

Ho ereditato problemi di vista (che vojo di'... parto da una notevole miopia, non è che vedo attraverso i muri... questo lo sapevo!).

MA

Ho ereditato la forza di affrontarli.
E di affrontare anche molto di peggio.
Lo vedo ogni giorno, quando guardo mia madre.
Per dire... oggi sono andata da lei per spiegarle di questa cosa e ho dovuto aspettare che rincasasse dalla lezione di ginnastica (perdonami mamma se scrivo le cose tue, ma tu sei una forza come poche!). Non so se mi spiego.

E' così.
Così è.

E giorno per giorno si vedrà cosa succederà.
Non ho paura, non mi faccio fermare.

Sì, mi impressiona l'idea delle iniezioni proprio lì... forse mi fa un po' schifino, lo ammetto... ma se è la cosa da fare, si farà.
E si andrà oltre, si proseguirà giorno per giorno.

In fondo sono fortunata (e non poco!) dal momento che dall'altro occhio (miopino pure lui) tutto sembra a posto.
E posso continuare con la mia vita normalmente, posso continuare a trottare come sempre, perfino a fare i miei allenamenti, posso seguire i miei figli in tutto e sempre.

Sono fortunata.
E ho la fortuna ancora più grande di rendermene conto.

E ho Amiche così preziose che non si può misurare la loro grandezza d'animo e di cuore.


E quindi, sì.
Mi sono sfogata e adesso riparto.

Più forte di prima.


(sfogo scribacchiato qui. posto o non posto? posto. questa sono io)

13 commenti:

  1. Ma tutte. Te....povera Carla. Ti son vicina. Un abbraccio
    Sara

    RispondiElimina
  2. Carissima!!!
    Sei fortissima perché trovo in te un'energia è una positività che non è da tutti.
    Sono certa che andrà tutto bene...come potrebbe essere il contrario per una come te!?
    Ma capisco che lì per lì ti sia presa paura e provato dispiacere!
    ti abbraccio forte
    Vivy

    RispondiElimina
  3. Lo stesso o analogo problema lo ha il mio papà e con la stessa tua grinta lo affrontò da principio. Servì più a me che a lui e quindi questo tuo atteggiamento di non resa sarà l'ancora per i tuoi figli che avranno paura, per te e molto più di te.
    Non ho tenuto le lacrime, e per la tua narrazione,e per la mia lontananza fisica. Avrei voglia di guardarli quegli occhi lì e curarli, se non nel problema perché non posso, nella reazione naturale si. Io l'ho visto sa il tuo ssguardo, in casa tua, muto eppure tanto eloquente. Non sono lì e l'ho visto, proprio come vedo questa nuova, bbattaglia luce che si accesa. E forza bella mia che sei una donna come poche e noi che ti vogliamo bene non possiamo che prendere insegnamenti da una come te dando in cambio tutto l'amore e il rispetto che meriti.

    RispondiElimina
  4. Sei forte Carla, mamma mia quanto sei forte.
    Anche i miei genitori con gli occhi non sono per nulla fortunati, lo vedo da figlia quanto sia difficile ma non lo comprenderò mai fino in fondo.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  5. <3
    Forza! ne hai già tanta ma un po' in più mica la butti via, no? :)

    RispondiElimina
  6. Coraggio ne hai e grinta anche, sei un esempio per me da quando ti ho incontrata qui in rete.
    Forza Carla!
    Ti abbraccio
    Francesca

    RispondiElimina
  7. E proprio perché dei tu...ce la farai. In bocca al lupo

    RispondiElimina
  8. Oh, capperi!!!!! Mi dispiace!
    Ma vedrai che le cure faranno il loro lavoro e tornerai miope come prima ma con le lenti vedrai ugualmente.
    Baio e tantissimi auguri!

    RispondiElimina
  9. carissima,
    mi dispiace davvero tantissimo, ma sei davvero forte. forte donna, forte mamma, sono sicura che per quanto sarà difficile, anche nel buio, riuscirai sempre a trovare la luce nelle giornate che è cio' che ti rende speciale. un abbraccio forte

    RispondiElimina
  10. on positività e coraggio affronterai tutto :)
    Milly

    RispondiElimina
  11. Ma dai Carla.mi dispiace.anche io ho capito che le cose vanno affrontate con positivita.brava,coraggio le cure avranno il loro effetto e tutto si recuperera.

    RispondiElimina

lascia un segno del tuo passaggio ^_^
mi piace sapere cosa ne pensi e chi sei... quindi firmati
altrimenti rischi che le tue parole finiscano nel cestino
senza che io me ne accorga!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...