domenica 11 settembre 2016

liberaaaahhhhh

Ooooooohyeeeeeesssssss!

Che abbia inizio una settimana di recupero ore (ossia: sto a casa dal lavoro).

Allelujahhhhhh.

Oggi, dopo un sabato in turno infinito tra discussioni, commissioni, riorganizzazioni e via dicendo, me la sto godendo proprio.

Sveglia rallentata (non tardi, alle 8 ero in piedi, ma in modalità molto zen diciamo), mattinata in ascolto dei soli miei desideri coccolosi, ho accuratamente evitato di farmi coinvolgere dalle tresche fratricide in evoluzione, da questioni esistenziali e dalle buone ma impegnative intenzioni tipo "organizziamo i pasti e le merende della settimana".

Nulla di tutto ciò.

Giusto una discreta manicure in bianco (che saremo pure quasi a metà settembre, ma qui i 30 gradi centigradi e la relativa afa densissima fanno la gioia delle zanzare, che quest'anno moriranno obese anzichè di vecchiaia, ho idea) che fa estatissima, nonchè un giro extra di epilatore (agli shorts in casa diciamo sì, cosciotte forevahhhh!) e una riordinata-ripulita alla cucina che versava in condizioni pietose (riscaldare piatti pronti della serie evviva-la-mamma-lavora-e-qui-schifezziamo-la-qualunque è un'attività parecchio lurida, a quanto pare).
E poi un pranzo spensierato a base di trofiette regalateci da un'amica speciale che è stata in Puglia.
E poi un tuffo nei social, una telefonata, un giro a ri-settare la lavanderia e a lavatriciare un giro di lenzuola.

Un altro giro di social per leggere di amiche vicine-e-lontane.

E poi nanerottolo esce a giocare in giardino con le amichette di scuola, mediolo che smanetta sulla macchina "nuova" con papolo, la grande che finalmente si da alla pazza ansia pre-terzo-anno-di-liceo.

E io libera. Liberaaahhhhh.

Ora posso anche pensare alla cena e poi mi godrò i risultati del gran daffare della settimana passata (vedi: non ho da stirare!!!) e poi potrò rituffarmi tra le pagine di un libro iniziato prima di ferragosto. La gioia pura, insomma (...solo dopo aver costretto tutta la figliolanza a un giro di docce, ovviamente. che la forza sia con me!).

Tutto ciò servirà anche per carburare, vista la settimana entrante che prevede (oltre a tanta #casitudine e la ripresa degli allenamenti quotidiani): l'estrazione di un dente per me (un amico-sovrannumerario che mi accompagna da una vita... praticamente un lutto), una visita oculistica per Chicca, un controllo al trattamento ortodontico in corso per il mediolo, il primo pomeriggio a scuola (con annessa mensa) per il piccolo, il ritiro dei testi in comodato del mediolo, un incontro in vista della celebrazione della Cresima della grande, un giro in posta per cercare di sbloccare una situazione rognosissima e misteriosa che ci blocca la richiesta dell'isee e di conseguenza tutti i bonus cui avremmo diritto.

Una solita settimana tranquilla.

4 commenti:

  1. Te beata!!! Rogne ed estrazioni a parte,una settimana di casitudine solitaria è uno dei miei sogni mostruosamente proibito!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. infatti! mi custodisco l'idea che sia una cosa veramente così... non oso immaginare adesso cosa potrà capitare strada facendo hihihi... O.o

      Elimina
  2. io invece ho appena scoperto che la scuola sotto casa è iniziata oggi.. pensavo il 15.. sono disperata.. addio silenzio :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tanta stima, puoi farcela ^_^ (pat pat)

      Elimina

lascia un segno del tuo passaggio ^_^
mi piace sapere cosa ne pensi e chi sei... quindi firmati
altrimenti rischi che le tue parole finiscano nel cestino
senza che io me ne accorga!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...