mercoledì 6 gennaio 2016

novità 2016, nuovi stimoli e nuovi vortici

Salotto sgomberato.
Scale liberate.
Decorazioni riposte.

Le lucine no. 
Quelle staranno ancora un pochino là fuori, mi fanno più inverno. 
E poi devono asciugarsi bene prima di essere riposte pure loro.

Maaaa....
Cosa è successo?
Com'è 'sta storia che in casa firmatocarla si tolgono le natalosità prima di febbraio?
C'è che nel fine settimana ci sarà la festicciola per il quasi settenne, ecco.
E natalosità, seienni scatenati e dinosauri potrebbero scontrarsi troppo duramente.

E poi l'anno nuovo ha portato novità anche rispetto all'organizzazione domestica.
Dopo i giorni convulsi prenatalizi, il periodo di navigazione a vista da Natale all'Epifania, la ricivilizzazione epifanica.... è ora di riprendere pulizie e decluttering insieme alla mia amica super-organizzata Elisa. Avete letto gli ultimi post su Nata Disorganizzata? No?? Filare. Subito.
Il metodo si sta evolvendo. Pulito con P.O.C.O. mi sta incuriosendo assai.
Io ci riprovo (fino a Natale è stato fantastico, ve lo dico).
Quindi casa deve essere pronta.
Si comincia l'11 gennaio (ma ci si può unire al giro di pulizie quando si vuole, eh! niente scuse!).
Con nuovi stampabili utilissimi ^_^


Ma poi questo 2016 è un anno strano. Nella mia testa, intendo.

Quest'anno entrerò nei 40.
Quarantanni.
Urca.
Davvero?
Direi di sì.
Basta fare una sottrazione.
2016-1976.
40.
Precisi precisi.
Tondi tondi.

Ragazzi.
Quest'anno sarà ancora di più.
Più cosa?
Più tutto.

Cioè.
Quaranta.

Boh.

Potrei iniziare a darmi dei paletti e a rispettarli.
Tipo riposare meglio, non sovraccaricarmi.
Anche perché negli ultimi due anni ho imparato a reggere sempre di più, sempre di più... ad arrivare alla cima e a riprendere in brevissimo, senza quasi darmi il tempo di recuperare.
Non si fa.

Tipo. 
Natale.
Compleanno del piccolo.
Compleanno del mediolo.
Compleanno del papolo.
San Valentino.
Carnevale.
Uno dietro l'altro.
Nel mezzo i colloqui a scuola del mediolo e finire il giro a scuola della grande.
Poi definire i vari appuntamenti medici per la grande.
E i turni di lavoro che ancora ignoro totalmente.

Se in tutto questo non mi metto dei paletti ben precisi potrei soccombere e impazzire.
Agende pronte.
Penne fumanti.

#celapossofare ovvio (anche perché l'opzione #ancheno non è contemplata!).

Io vorrei capire quelle persone che dicono "ma rallenta! non è giusto correre così, prenditi delle pause, dedicati delle coccole!".
Ecco.
Forse non hanno figli.
Forse non lavorano.
Forse qualcuno gli sbriga le faccende.
Forse rinunciano ad alcune #cosebelle.
Perché altrimenti non so come diamine si possa anche solo pensare di stare fermi.
Che poi io abbia scelto come tempo per me quello della palestra, è una questione di gusti.

Ottimo direi.
Quindi con domani qui si riprende la nostra routine così frenetica e rassicurante che conosciamo bene.
Ma con uno stimolo in più.
I miei vicini Quaranta.

Buon gennaio, amici miei!!!
Quali sono le vostre novità 2016?

4 commenti:

  1. L'inattività piace poco pure a me, peccato che, a volte, il fare troppo, l'esagerare, porta ad un punto di rottura e si schiatta.
    Esattamente come è successo a me, che in ogni caso ho ritmi molto diversi dai tuoi. Quindi, ecco, se è successo a me ...
    Ti garantisco che, quando schiatti, mica è bello. Schiatti e basta e ti viene la reazione contraria, arrivi ad odiare persino quelle cose che tanto ti piaceva fare prima.
    Per cui dire "rallenta, prenditi della pause", frase abbastanza fastidiosa, lo so, non è poi così assurdo.
    Buon anno frenetico, Carla!

    RispondiElimina
  2. Tre compleanni nell'arco di poco è da coraggiosi.
    Poi chi come proposito dell'anno nuovo ha il rallentare, no, non ha figli, decisamente no...proposito, ho mezzo post in bozze con il titolo VORTICE, posso?

    RispondiElimina
  3. "Ma rallenta" lo dice solo chi non ha nulla fare. Ognuno ha il suo ritmo, la sia energia, la sua forza. Certo non è facile fare tutto, non si hanno i superpoteri e qualche volta si deve chiudere un occhio. Ogni volta che leggo uno schema x le pulizie di casa mi chiedo: ma perchè l'ho fatta così grande? Sicuramente gennaio lo dedico al decluttering a manetta, a mantenere una parvenza di pulizia in casa e a preparare ciò che serve per il nuovo arrivo a marzo... che sembra tanto lontano, ma il tempo intanto vola!!!!Un abbraccio Eli
    P.s. 39 o 40 cambia poco... e poi tu sei una ragazzina!!!!:)

    RispondiElimina
  4. ciao carla,
    a proposito di gente sempre di corsa, ecco che trovo finalmente il tempo per aggiornarmi sul tuo blog e trovo questo post tenerissimo. Grazie mille per la fiducia ;)
    Io ti invidio per la tua carica e la tua mammitudine stupenda <3

    RispondiElimina

lascia un segno del tuo passaggio ^_^
mi piace sapere cosa ne pensi e chi sei... quindi firmati
altrimenti rischi che le tue parole finiscano nel cestino
senza che io me ne accorga!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...