domenica 11 ottobre 2015

il curriculum che ti accartoccia il week end

Heilà.
Siamo vivi, eh.

Santapace, avevo concluso il post sull'organizzazione dicendo che mi stavo ritagliando uno spazio per scrivere e poi.... sono stata inghiottita da una serie di turni serali, da riunioni ovunque-e-quantunque, da attacchi di ansia alla mia adolescente, da richieste di variazioni al lavoro (quei piccoli insignificanti anticipi che ti mandano all'aria tutto un pomeriggio).

E vabbhe, firmatocarla è anche questo.
Anzi, è proprio questo.
E' la vita che prende il sopravvento e che fa anche molto riflettere.

In tutto questo vortice, sono riuscita comunque a stringere i ritmi degli ultimi giorni e ritagliarmi una domenica per rilassarmi, godermi casa, uscire (meteo permettendo) a far scatenare la prole in qualche parco, o tra i monti, oppure al mare.... e c'è pure il sole oggi...
Fino alla telefonata del mio responsabile.
Sabato (ieri) alle diciassettte e zerosette, per la precisione.
"Ma tu hai mai consegnato il tuo curriculum vitae?"
"Non me lo hanno mai chiesto, per la verità... in 17 anni di conoscenza (tra tirocinio, borsa lavoro e contratto) e 11 anni di lavoro vero e proprio."
"Ah. Bon. Però stanno richiedendo i curricula di tutto il personale, quindi... attendo una mail entro il fine settimana, visto che sei a casa."
Dico.
Alle 17:07.
Ciao bei progetti.
Così. stamattina abbiamo dormito qualcosa in più, il pane ha lievitato, il pranzo è consumato, il minestrone la cena è sul fornello e la torta per le colazioni nel forno e io sono qui al piccì.
Devo scrivere tutto il curriculum.
Devo prima di tutto raccogliere tutto il materiale.

Mi viene male.

Miliardi di milioni di corsi, aggiornamenti, convegni.

Aiut.

E che nessuno rida se confesso di non aver MAI scritto un curriculum in vita mia.
Non ho mai fatto lavori in cui fosse necessario.
Chevvedevodi'.

Una settimana di piccole gioie, di tantissime cose fatte (davvero tante, tenendo conto quello che era programmato e tutti gli imprevisti) che si conclude con 'sta palla megagalattica.

La nuova settimana è già bella fitta di impegni, a partire da lunedì, la cui mattina sarà trascorsa dalla sottoscritta e dall'adolescente presso lo studio della dottoressa, per indagare meglio su questa novità degli attacchi di ansia.
Speriamo bene.
Benedetta adolescenza.
E sì.
Anche questo è un  grande imprevisto.

Ma confido nella moltiplicazione delle ore e dei minuti.
Ah.
Si accettano donazioni di ore perse.


2 commenti:

  1. Ma daiii CArla! Ma così d'improvviso vogliono il curriculum?
    Della serie se non sonn matti non li vogliamo... dirtelo però con un certo anticipo no, eh.... troppo semplice!
    Pazzesco!
    Io non ho ore da offrirti, purtroppo, Ti basta il mio sostegno spirituale?
    Tu fa conto che io sia vicino a te e ti abbracci.. di più mi è impossibile.

    Per la signorinetta non ti preoccupare.Vedrai che non è nulla di grave L'adolescenza, gli ormoni, un cambiamento radicale perchè mi pare che sia alle superiori quest'anno (o no?). Mi sono persa... :))

    E' semplicemente un momento di passaggio chele fa un po' paura e che affrontna così.
    FAcci sapere però!
    Ciao bella. Buon.... curriculum e auguri per la figlia!

    RispondiElimina
  2. ...se avessi ore extra le lavorerei...
    non ti sono utile affatto

    RispondiElimina

lascia un segno del tuo passaggio ^_^
mi piace sapere cosa ne pensi e chi sei... quindi firmati
altrimenti rischi che le tue parole finiscano nel cestino
senza che io me ne accorga!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...