mercoledì 15 luglio 2015

vacanza in calabria: oltre ogni aspettativa

Rieccoci!!!

La nostra vacanza calabrese è giunta al termine, ma il nostro spirito vacanziero pervade ancora tutta la famiglia.
I viaggi di andata e rientro sono stati stratosferici e hanno reso ancora più bello il ricordo di questa estate, anziché appesantire l'esperienza. Coinvolgere i ragazzi è stata la mossa vincente per "farceli amici" ed evitare la noia mortale dei 1.205 chilometri percorsi in auto.
Dai bagagli alle cibarie, ai passatempi, alle letture. Tutto è stato preparato insieme.

Raccontare quei nove giorni in un post sarebbe impossibile, ve lo dico.
Quindi provo a dipingere l'atmosfera attraverso i dettagli, qualche istantanea, alcuni aneddoti.

Siamo partiti verso le 22, dopo aver fatto dietro front un paio di volte quando eravamo già all'uscita della nostra viuzza. 
Una volta per recuperare le ricevute del pagamento.
Una volta per gettare il sacco dell'umido che campeggiava al centro della cucina.
Ma siamo partiti, eh.
La nottata è stata vivacizzata dalle chiacchierate sonnambule del piccoletto. E vuoi che una macchinetta come lui non parli nel sonno? mavalà...
L'alba sul mare Adriatico è stata un dono stupendo, assaporato in silenzio da me e papolo come due piccioncini.
E poi la sosta pipì alle 4 am con relativa colazione di massa (ma che è? tutti i viaggiatori notturni fanno colazione alle 4?? all'autogrill c'era una ressa che lèvate...).
La strada è scivolata via chilometro dopo chilometro, tra foto, racconti e barzellette, micro pisoli e "ooooohhhh guarda il mare!" e "aahhhh i fichi d'indiaaaa!" e "ma quanto manca?".

Arrivare in quel di Torre Melissa, in provincia di Crotone ci è sembrato un approdo in paradiso.
L'aria del luogo è tutto tranne che turistica.
Molto semplice e familiare.
Pescatori che vanno e vengono con i loro pescherecci, venditori di pesce/pane/pizze/abiti/frutta/verdura si alternano come fossero i tuoi vicini di casa.
Il primo bagnetto, mentre papolo dormiva della grossa è stato meraviglioso.
Scoprire cosa significhi vivere in costume da bagno e infradito è stata la rivelazione.
I sapori della terra natale del papolo ci hanno stregati.
I colori, l'odore dell'aria, quella parlata così stretta e incomprensibile.
Lo spirito di accoglienza e il calore dei parenti del papolo, che abitano in provincia di Cosenza e che abbiamo incontrato diverse volte e non ne avevamo mai abbastanza.
Vedere la casa dove lui è nato (perché è nato proprio in quella casa lì, ancora in piedi e abitata) e camminare nelle sue strade.
Tornare ogni volta al nostro appartamento più ricchi e felici.
Pasti freschissimi e contrasti piccanti (la soppressata, la 'nduja, la rosamarina, il, caciocavallo, le olive schiacciate, il pane tipico...).
Un monte di frutta saporita.
Il caffè a 70cent, ottimo.
Il primo dentino caduto per il nostro seienne, a cui un pesciolino con i piedini ha lasciato pure i soldini. (per il topolino la calabria era un tantino distante...)
La spiaggia senza sabbia e senza conchiglie.
I micro sassolini e i sassoloni con cui costruire villaggi fantastici.
L'acqua limpida e fresca, poco salata rispetto a quella dell'Adriatico a cui siamo abituati.
Le passeggiate sul bagnasciuga. C'eravamo solo noi a camminare: i locali sanno bene quanto sia faticoso affondare con tutto il piede a ogni passo, sob!
I pesciolini che ti nuotano attorno.
Vivere in terrazza.
Albe meravigliose, da ammirare dal terrazzo, mentre ti alzi per fare i workout quotidiani.
Lune che sorgono dal mare e risplendono davanti alla porta di casa.
Il terrore nel vedere delle ombre nere sul fondo, mentre nuoti. E poi scoprire che sono le ombre degli aquiloni che colorano il cielo.
L'entroterra calabrese, così diverso e ricco, disseminato di uliveti e di pale eoliche che non si fermano mai. Di vigne verdissime e di campi bruciati, di casali abbandonati e di trattori in movimento. Di città arrampicate sulle montagne e di paesi dai nomi simpaticissimi (Pappa Palla è il mio preferito, ma poi Chiatona, Caccuri, Cotronei, Strongoli, Pallagorio, ... che sentiti pronunciare da un calabrese prendono tutto un altro aspetto).

E tutto questo noi cinque insieme, così lontani dalla vita quotidiana, che stare insieme e condividere ogni dettaglio è stato indispensabile per assaporare ogni minuto dei quei nove giorni.

Qui alcune foto.
Giusto per farvi gustare un pochino di quella calabria che ci ha rubato il cuore.
Su instagram altre fotografie, piccoli momenti immortalati lì per lì...






















Noi in calabria ci torneremo, questo è garantito.



12 commenti:

  1. Che esperienze meravigliose! Tenetele strette che vi scalderanno il cuore durante l'anno.
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. assolutamente!
      ho seminato piccoli dettagli di queste vacanze i giro per casa, giusto per trarne un pizzico di energia ;-)

      Elimina
  2. Ma che bello! Ho seguito da Facebook le vostre tappe, dev'essere stato un viaggio meraviglioso :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bellissimo davvero!
      ed è stato simpatico condividerne piccoli spezzoni con voi <3

      Elimina
  3. Seguire le vostre vacanze è stato meraviglioso. Anch'io ho parenti in Calabria, nella zona di Tropea e mi mandano un pezzo di 'nduja ogni anno perché ne vado matta!!! Siete belli e vi voglio bene, famiglia firmatocarla!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. <3 io te lo dico... prima o poi ci si deve proprio incontrare, noi friulani ;-)

      Elimina
  4. si è stato proprio bello, per me che le vacanze sono state lontane è stato un po' come viaggiare con voi :) e adesso...bentornati!

    RispondiElimina
  5. Bellissimo!!!! Queste si che sono vacanze!!! Anche noi "partiamo" due o tre volte prima di partire davvero!!! (ma perchè si dimentica sempre qualcosa nonostante le millemila liste????) ;D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hihihi... hai ragione... anche quest'anno ci siamo scordati un paio di cosette, ma nulla di grave ^_^

      Elimina
  6. Senti, super Carla, la diretta del tuo viaggio è stata mitica.
    Letta tutto su Fb, ma con il vecchio cellulare e le connessioni del piffero, i commenti sono stati impossibili.
    Contentissima per te!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. <3 lasciamo perdere la faccenda connessione... cambiato gestore e adesso abbiamo problemi anche da casa con l'adsl... sigh...

      Elimina

lascia un segno del tuo passaggio ^_^
mi piace sapere cosa ne pensi e chi sei... quindi firmati
altrimenti rischi che le tue parole finiscano nel cestino
senza che io me ne accorga!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...