domenica 21 giugno 2015

i corsi, noi si studia

E' assolutamente inutile che io programmi di scrivere spesso, qui le vicende si avvicendano con una rapidità disumana e tant'è, i figli e le loro faccende mi hanno rapita.
E io mi sono lasciata rapire, chiaro.
Con tutto il cuore.

Le vicende che ultimamente si sono fatte più impegnative riguardano la scuola e i corsi estivi del liceo.
Il primo anno della mia quattordicenne è stato un mega giro sulle montagne russe, sia per lei, che per noi tutti di casa.
I suoi esuberanti e intricati 14 anni e la sua voglia di fare da sè, di riuscire ovunque da sola, di dimostrare (innanzitutto a se stessa) di essere indipendente hanno reso difficile riuscire a starle vicino come ogni genitore vorrebbe poter fare quando vede una situazione complicata.
E ora ci troviamo con due corsi di recupero da affrontare.
E sottolineo "ci".
Perché a volte bisogna essere in grado di posare agenda, programmi, priorità personali, tempo libero (what's tempo libero?), ferie (argh!) e ogni altra cosa, per dedicarsi a un singolo membro della squadra.
Così la pensiamo noi.

Quindi le ferie prenotate da tempo hanno subito una riduzione di alcuni giorni.
Adesso la nostra cucciola ha bisogno di tutto il tempo e di tutta la concentrazione possibili.
E ha bisogno di una piccola rinuncia da parte nostra per comprendere appieno cosa significhi davvero PRIORITA'.

Sostanzialmente, ci sono queste due settimane organizzate dalla scuola, in cui gli studenti che hanno un debito devono frequentare i corsi dedicati per recuperare il voto.
La polemica per cui uno studente possa recuperare nove mesi di programma in sei lezioni da un'ora e mezza la lascio vagare per l'aere. Mi vien già da ridere. O piangere, dipende.
Il fatto è che una delle due settimane coincide con la nostra prima settimana di ferie nella lontana Calabria.
A scuola ci hanno ben spiegato che gli studenti che non possono essere presenti ai recuperi devono presentare una dichiarazione dei genitori in cui ci si prende la responsabilità delle assenze.

Ci abbiamo riflettuto.
Ci abbiamo lasciato il cuore.
Dopo anni di attesa per questa benedetta vacanza.
Abbiamo deciso di partire solo alla fine dei corsi.
Punto.

Tanto ci toccherà comunque provvedere a integrare, chiaro.
Tanto vale perdere quella settimana di corsi.
Tanto in molti dicono che siano inutili.
Tanto è solo un numero irrisorio di ore.

No.

Abbiamo ragionato e concluso che la mossa che dobbiamo fare per aiutarla a capire il senso della scuola, l'importanza dell'impegno, il valore della formazione è rinunciare a qualcosa e darle una dimostrazione pratica e concreta delle parole che per tutto l'anno ha sentito pronunciare da noi.

Quindi ora sotto con lo studio.
Sotto con l'impegno.
Sotto con la concentrazione.
Sotto con la dura realtà.

Ho visto ragazzi persi e lasciati vagare perché "ormai sono grandi", "sanno distinguere ciò che è importante", "eh, vanno alle scuole superiori!", "camminano sulle loro gambe, adesso!" ... che dopo un periodo davvero ridicolo si sono smarriti per strada, senza veri punti di riferimento, senza sapere dove chiedere aiuto, molte (troppe) volte senza sapere nemmeno che si può chiedere aiuto, con il timore che chiedere una mano significhi non essere all'altezza.
Noi non vogliamo questo per la nostra ragazza. 

E speriamo che lei riesca a vedere e a cogliere il significato di quello che stiamo facendo per lei, con lei.

Noi rimandiamo le ferie.
Noi riprendiamo a studiare.
Noi siamo una squadra.




26 commenti:

  1. Forza Carla! Un grande esempio di responsabilità, un insegnamento che di per sé vale tanto. Insieme si affrontano le difficoltà, insieme siete famiglia.
    Vi abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. <3
      ci spero tanto.
      mi sento fortemente a disagio in certe riunioni di genitori... dove c'è sempre la scappatoia facile, la critica alla scuola e all'insegnante...
      e niente.
      spero davvero che ci siano tante altre mosche bianche, in giro...

      Elimina
    2. Che bello, finalmente! Perché una famiglia è swuadra sempre, in ogni occasione, per qualsiasi cosa capiti!
      Bravi! Bravi!
      Sono sicura che lei capirà e apprezzerà quello che avete deciso di fare per lei e con lei! E vi amerà ancora di più.
      Non è tanto il corso di recupero quello che è importante, per carità, quanto il gesto: e sono sicura che lo capiranno anche i più piccoli, nonostante debbano subirsi del tempo in più a casa. Prendetela come una vacanza dentro la vacanza: ci sarà da seguire i corsi ma ci sarà anche tempo per oziare e coccolarsi, per godersi la casa insieme, per viverla in modo diverso dal resto dell'anno. No? :)

      Elimina
    3. esatto pole pole!
      i due maschiotti se la stanno godendo alla grande, tra amici e giochi d'acqua ^_^

      Elimina
  2. bravi genitori, davvero. Da prendere come esempio! coraggio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ecco.
      genitori.
      bravi non so, ma ci proviamo. a dare un senso, a restare con i piedi per terra.
      <3

      Elimina
  3. Io invece credo che tempo per recuperare dopo le vacanze ce ne sia piu che in abbondanza.non sono quelle sei ore di recupero che aiutano. Parlo da docente chiamata a fare i corsi di 'recupero di inglese di sei ore.Uno,cosa recuperano?due, cosa ricorderanno a settembre?per me firma,godetevi la vacanza in calabria con due belle settimane di mare,sole e relax in famiglia.la responsabilita dovra essere quella di rinunciare lei a qualcosa per dimostrare l impegno.i due picooli che colpa hanno? Soprattutto il seienne che si e appena'diplomato'?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Angela, mi sono presa il tempo per risponderti, perché ero davvero curiosa di capire come sarebbero stati effettivamente questi corsi.
      e per la verità hanno confermato la nostra decisione: Chiara ha capito molto meglio il senso dell'impegno e del sacrificio per fare quello che si deve.
      in più (come dico anche nel post seguente) fortunatamente l'insegnante che le è capitata ha afferrato al volo la situazione lacunosa della classe (che nemmeno noi ci aspettavamo..) e finalmente lei si sente più tranquilla.
      in quanto ai fratelli, loro se la stanno spassando, giocando con i ragazzini che abitano qui attorno, come d'inverno non riescono mai a fare ;-)

      Elimina
    2. Bene.sono contentissima per voi.ora e solo momento di guardare avanti....alla tanto agoniata vacanza.divertimento a gogo.buon viaggio Carla.la calabria e spettacolare

      Elimina
  4. Carla...in bocca al lupo per tutto, comunque sceglierete di fare andrà benissimo....godetevi le ferie anche se in misura ridotta..un abbraccio simona:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Simona ^_^
      sta procedendo tutto bene, anche meglio di quello che pensavamo!
      un bacione ^_^

      Elimina
  5. Forza Carla, bravissimi! Bravi anche nell'essere d'accordo e uniti nella decisione. Credo che questo sia un punto di forza in una coppia e quindi in una famiglia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. riuscire a apparire uniti è stata la parte più difficile: marito ha davvero una condizione di astinenza dal mare da paura!!! hihihi ;-)

      Elimina
  6. Ammiro la tua scelta: obiettivamente non saranno quelle ore di corso a cambiare la vita (ne avrà lo stesso di lavoro da fare...), ma credo che il messaggio che vuoi far passare è che serve impegnarsi e fare sacrifici prima di pensare al divertimento.
    In bocca al lupo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. crepi, povero lupo!!!
      ce la stiamo facendo, pian piano, ci avviciniamo alla partenza ^_^

      Elimina
  7. Io da insegnante ritengo che, più che le effettive conoscenze che acquisirà in quella manciata di ore, contino il senso dell'impegno e del sacrificio che, certamente, acquisirà grazie al vostro esempio. Certo a volte è durissimo seminare....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. duro da matti, questa volta.
      certe rinunce sono davvero difficili, ma speriamo sempre che arrivino al cuore ^_^

      Elimina
  8. condivido ogni tua parola. So, come sai tu, che quella manciata di ore non toglierà nè aggiungerà nulla alla sua preparazione, ma le servirà a capire " altro", quello che già sta capendo in una famiglia che fa squadra con lei.
    coraggio.......non è un'età facile, la sua e non lo sarà per anni........quindi bisogna ancor più serrare le fila, come si dice: diventano grandi, certo, ma hanno ancora più bisogno dei genitori!!
    un abbraccio
    Emanuela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Emanuela, in realtà quelle ore si stanno rivelando utilissime: la prof che ha avuto per nove mesi le parlava i9n francese senza averglielo mai insegnato, abbiamo scoperto!!!
      peccato averlo capito solo adesso.... mal comune è che tutta la classe che non aveva mai fatto francese è nella stessa situazione.
      questa volta la lezione l'abbiamo avuta pure noi ;-)

      Elimina
  9. Tutti i grandi risultati hanno dietro dei sacrifici!!! Bravi!!!

    RispondiElimina
  10. Oh anche a me toccò in quarta superiore recuperare due materie.....>.<
    Però a me fu utile(mi impegnai come una matta e studiai tutta l'estate per recuperare) dovrà mettersi molto di impegno a casa e approfittarne in quelle poche ore per chiedere delucidazioni se non ha capito un argomento. Le servirà da lezione e il prossimo anno vedrai studierà di più durante l'anno ^_^ (comunque durante "l'esamino finale"della materia gli insegnanti ci vennero incontro e ci aiutarono un po')
    Mi dispiace per le vacanze ridotte... e tanto anche, visto che sono ridotte anche per me dato che mi infilerò in valigia vostra.... ma vabbè pazienza... prima il dovere e poi il piacere ^_^ La perdono :P
    A presto e buona Domenicaaa :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sei mattaaaaaa!!!!!! <3
      guarda, mi sa che questa volta non è solo colpa sua, ma pace, studierà e sarà brava e rafforzata per l'anno prossimo ;-)

      Elimina
  11. Non potevate fare una scelta migliore! Bravi!

    RispondiElimina

lascia un segno del tuo passaggio ^_^
mi piace sapere cosa ne pensi e chi sei... quindi firmati
altrimenti rischi che le tue parole finiscano nel cestino
senza che io me ne accorga!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...