lunedì 18 maggio 2015

il telefono serve per telefonare. dicevo...

Porcapaletta.

Sono rimasta senza il mio adorato-indispensabile-inimitabile-insostituibile telefonotuttofare.
E' in assistenza per via di una macchia che oscurava lo schermo.
Io che "il telefono serve solo per telefonare, eh!".
E poi ci faccio foto, filmati e li elaboro meglio che al piccì con i vari programmini.
Ci imposto tutte e 27 le sveglie che mi servono per alzarmi la mattina, annotarmi l'ora di uscita da scuola dei ragazzi, l'orario di lavoro, le riunioni, il dentista, l'oculista.... tutto, insomma.
Ci faccio fare i disegni al seienne nelle lunghe attese ovunque (che se sei accompagnato da un seienne, le attese ci sono sempre e sono infinitamente infinite).
Ci comunico con il mondo via whatsapp.
Ci navigo su facebook e ci faccio le ricerche veloci per la scuola.
Ci salvo le ricette al volo.
Ci prendo gli appunti qualsiasi sempre e dovunque.
Ma soprattutto... lo sto pagando a rate.
Ho detto tutto.

In sintesi...
La mia vita è in assistenza #sapevatelo.
(si scherza... ma neanche tanto)

Tipo.
Che avevo tutte le fotine per i prossimi post.
E sono là, in assistenza pure loro.

Mi sono rimessa a pieno regime con la mia super agenda e la sua mini-filiale da borsa.
Per forza: proprio adesso, nell'ultimo mese di scuola dovevo rimanere senza il mio adorato tecnologico assistente?
L'agenda sta proseguendo la sua crescita e si sta arricchendo con ragionevolezza di cose utili e anche indispensabili.
La mini-filiale che riporta solo gli appuntamenti esterni e i dati indispensabili per districarmi tra riunioni e colloqui sostituisce egregiamente l'apparecchio. Almeno in parte, via.

Visto che è necessario essere raggiungibile per le scuole, per il lavoro e per le relazioni tra madri dei fanciulli dell'ultimo anno di asilo (ad esempio, eh! che qui si son tutte impazzite!) ho dovuto prendere in prestito il telefono del figliolo medio.
Che oltre a millemila giochini e 4 numeri in rubrica, ha le funzioni base ed è microscopico e lentissimo.
Sì, ero abituata proprio bene.
Troppo.
E ora soffro di astinenza.

Mi viene da ridere a pensare che ho sempre pensato è pur sempre solo un telefono.
Eggià.

Vabbhe, gente, me ne sto facendo una ragione.
Sto cecandomi ancora di più leggendo i caratteri microscopici dei cari vecchi sms.
E sto facendo figure magre visto che non ho la rubrica e non riconosco i numeri.

Pazienza.
Tra soli 16 giorni, 13 ore e 43 minuti saprò quale destino attende la nostra relazione.
Mia e del telefono mio adorato, intendo.

Intanto scriverò di altro. 
Di mammitudine, magari.
Di gioie e di paure, magari.

Chissà...

Sono un caso disperato, o anche voi avete un rapporto insano di dipendenza dal vostro assistente telefono?

16 commenti:

  1. Risposte
    1. ummaro' Giulietta mia... ma non riconoscerti... che brutta sensazione di spersitudine...

      Elimina
  2. Ciao,come ti comprendo...
    Un tempo avevo un misero telefono che poteva fare solo il telefono adesso c'è lo smartphon e ci faccio di tutto,senza oddio! Mai.
    Idem con il pc all'inizio mi dicevo che me ne fo poi è diventato indispensabile.
    Anche se devo dire che ultimamente per caso ho scoperto il piacere di appuntarmi a mano ogni cosa dalle liste ai pensieri tutto su un block notes e la cosa mi garba un sacco.Il ritorno della buona cara vecchia bic da masticare nei momenti di noia.
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io adoooooVo carta e penna, si sa, e penso che comunque non saprei stare nemmeno senza qualcosa su cui scrivere "veramente".
      ah, che romantiche che siamo ^_^

      Elimina
  3. Nooooo!!!!! Senza il cellulare no!!!!!!!!!!!!!! Da un po' di tempo uso anche whatsapp con mia sorella tutto il giorno li!!!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ecco.
      io sono tagliata fuori da tutte le cose del lavoro... proprio ora che sono rientrata dalle ferie! mannaggia...

      Elimina
  4. io mi sentirei sola e abbandonata! Già ho internet solo in casa... Il gruppo con le mie sorelle, il gruppo con la classe del piccolo che non so come fanno ma ne sanno sempre più del diario!, e mio marito si è portato il computer al locale e se non avessi il tel ???
    Aiuto! E dove li mettiamo i blog che seguo ?e le mail che mandano per le riunioni di condominio? Vista così sembra stressante...
    un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no no.
      io ti capisco benissimo!!!!
      è diventato difficile gestire tutto...

      Elimina
  5. Non mi parlare di telefono...oggi mi hanno affibbiato quello aziendale e non sono affatto contenta...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. da noi sarebbe indifferente: siamo reperibili aggratisssss sul nostro personale ;-)
      dai, magari è carino.... no? ;-)

      Elimina
  6. Sono riuscita a sopravvivere senza telefono 2 ore.
    Me ne sono fatta prestare uno subito

    RispondiElimina
  7. ahh come ti capisco… io ormai ci faccio tutto..

    RispondiElimina
  8. Presenteeeee anche io dipendenza assoluta specialmente da quando ho scaricato l app bloglovin..... E l unico modo x leggervi e poi instagram... comefarei senza e poi whazzapp.... No nn potrei

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e niente. senza non si può più stare ^_^

      Elimina

lascia un segno del tuo passaggio ^_^
mi piace sapere cosa ne pensi e chi sei... quindi firmati
altrimenti rischi che le tue parole finiscano nel cestino
senza che io me ne accorga!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...