sabato 18 aprile 2015

come mangiamo noi, adesso?







E vi avevo lasciati con una parolina sull'alimentazione.

Riprendiamo?











Premetto che non sono medico e non intendo fare informazione/disinformazione.
Questa è solo una riflessione sulla mia esperienza di donna e mamma, quindi di una persona qualunque.

Dicevo.
Una buona fetta del nostro stato di salute dipende da cosa mangiamo, da quali alimenti scegliamo e dalla loro qualità.
La faccenda è piuttosto veloce: la semplicità vince sempre.

Cosa intendo? 
Vi parlo di casa nostra, dunque.
Queste sono le nostre scelte.
  • Meno ingredienti ci servono per la preparazione di un piatto, meglio è.
  • Ridurre i conservanti praticamente a zero.
  • Ridurre il sale, utilizzare spezie e sapori.
  • Valutare con attenzione i prodotti spacciati come Light (significa meno grassi, generalmente, ma quasi sempre più zuccheri). Ad esempio è meglio lo yogurt bianco intero che quello light, per vari motivi.
  • Abbondare di frutta e verdura.
  • Fare 5 pasti al giorno, almeno.
  • Cercare di rendere completo ogni singolo pasto, non solo un frutto o un pacchetto di cracker, per capirci.
  • Autoprodurre quanto è possibile, per avere la certezza degli ingredienti.
  • Pasta, pane (fatto in casa), pancakes (fatti in casa) etc, quasi esclusivamente integrali.
  • Carne, pesce, uova, yogurt... un tipo di proteine ad ogni pasto.
  • Pane, riso, pasta, farro, grano, ... carboidrati a ogni pasto.
  • Poco zucchero e possibilmente grezzo. Meglio il miele, ad esempio. O anche la stevia.
  • Frutta e verdura pure.
  • Pure frutta secca e semi vari.
  • E tanta tanta tanta acqua. E tisane e tea e infusi.


Sì, lo so.

Tempo addietro avevo adottato uno stile molto diverso riguardo l'alimentazione.
Una scelta di limitare molto la carne e tutte le proteine animali, in sostanza.
Ma, sebbene per il mio palato quella fosse la scelta vincente, alla lunga la mia salute non ha tratto il giovamento che speravo. 
Probabilmente non sono stata capace di bilanciare l'apporto nutrizionale di ciò che è fondamentale, soprattutto per una persona tendente all'anemia come me.
Però in quel periodo ho scoperto cereali e legumi che non avevo mai provato, prima.
Quindi è andata comunque bene.

In questi ultimi mesi, anche grazie ai suggerimenti di esperti e a letture più mirate, ho deciso di cambiare per stare bene, per sentirmi energica e grintosa, per reggere alla vita di mamma, lavoratrice, donna di casa, moglie e quant'altro.
I miei pasti si compongono idealmente così: metà sono verdure, un quarto carboidrati, un quarto proteine.
Tradotto: una bella porzione di verdure, alle volte anche due, cotte e crude; una porzione di carne, pesce, uova, legumi; una porzione (ridotta, se pensiamo al piatto classico) di pasta, o cereali, oppure pane.
Le cotture che vanno per la maggiore sono la piastra (santa padella antiaderente), al forno (santa carta forno), bollitura.
Come condimento utilizzo spezie, poco sale, aceto e olio di oliva (meglio se extravergine) a crudo.
Tengo presenti alcune regoline base: un solo tipo di proteine per pasto, per assimilare le proteine è utile associarle ai carboidrati, verdura e frutta forniscono vitamine freschissime e aiutano il senso di sazietà.
Mandorle, nocciole, anacardi... la frutta secca in genere fornisce (sempre consumata in quantità limitata!) grassi buoni utilissimi.
La cioccolata fondente fa benissimo, anche ogni giorno, se si riesce a limitarne la quantità.
Le banane sono alleate preziosissime: saziano e danno energia.
A differenza delle uova intere, gli albumi si possono consumare spesso e sono versatilissimi: dai pancake, a frittatine, a panature...

cavolopizza alle zucchine

Insomma.

Posso dire che stiamo sulla strada buona se non arriviamo mai affamatissimi al pasto, se beviamo due litri di acqua al giorno, se mangiare è un piacere e anche cucinare diventa divertente!!

yogurt, pesca e mela

Non è la Bibbia questa, che sia chiaro!
E non è un regime alimentare restrittivissimissimo. Anzi, l'eccezione ci sta, perché no, consapevoli che sarà un momento di festa, un gustarsi quello che c'è nel piatto senza farne un problema!
E' il cibo che deve servire a noi, non viceversa!

Al di là di medici e di testi interessanti e più profescional, io ho trovato molto utile la lettura e la frequentazione di alcuni blog.
Ad esempio Sisterinaction, con una sezione riguardante l'alimentazione. Le sorelle che scrivono sono sportivissime e hanno un'energia contagiosa che trascina, Sul blog si trova anche materiale utile per allenamenti di vario genere.
Idem per Vanessa fit mom, una mamma blogger sportiva che parla di sport e dà ideuzze interessanti anche sull'alimentazione.

Se a questo punto siete motivati a iniziare un attività più costante della passeggiata random, per sentirvi bene, per risistemare un corpo che potrebbe dare di più, ma non si impegna, (e visto che mi è stato ri-chiesto dopo lo scorso post ) vi lascio qui il link del mio gruppo facebook preferito, quello che mi sta dando tutti gli spunti per riflettere e scegliere giorno dopo giorno di stare bene.
Non è un gruppo di medici, non è un gruppo di nutrizionisti. E' un gruppo di appassionati di fitness, per lo più home fitness, di salute e di cose semplici. Non si parla di diete, di pazzi maniaci per manubri e bilanceri, ma di persone che vogliono ritagliarsi ogni giorno del tempo per stare bene con sè stessi e con gli altri. E molti ci riescono ^_^


Se avrete domande curiosità o critiche, oppure altri consigli, sono felicissima di confrontarmi e sperimentare ancora! ^_^

16 commenti:

  1. me lo sono letta tutto d'un fiato, lo aspettavo proprio. Non è molto diverso da come cerco di mangiare io, anche se falliso un po' sull'autoproduzione. La cavolopizza l'ho fatta provare al marito (a cui non piace il cavolfiore) e me l'ha bocciata su tutti i fronti...ti andrebbe di dare la ricetta? magari faccio un secondo tentativo e la tua è piu' buona.
    Grazie e buona domenica <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^_^ sono felice che ti sia piaciuto!
      ok, allora presto metterò per iscritto la ricetta che utilizzo per la cavolopizza... chissà che qualcuno non mi prenda direttamente per pazza , hihihi ;-)
      non è certo la pizza vera, ma a me piace un sacco!!!

      Elimina
  2. ottime scelte, Carla, per te e per tutta la famiglia. Soprattutto trovo che sia veramente importante " ascoltare il proprio corpo", che sa sempre dirci quali sono i suoi bisogni, come hai fatto tu. Credo non sia giusto, di fronte alla salute, essere troppo radicali nelle scelte.Io, ad esempio, praticamente non mangio carne, semplicemente perchè non mi piace, ma vado matta per il pesce, cucinato soprattutto al forno (....e come dici tu W LA CARTA-FORNO!).
    Piatto perfetto in questo periodo? Insalata di farro, fatto lessare e verdure di stagione ( ottimi carciofi e zucchine) , che faccio stufare con un pochino di acqua e porro affettato sottile); unisco cubetti di formaggio, sale , olio evo: che ne dici?
    ...e se mangiate pesce....lo vuoi il finto fritto? Non è altro che pesce da frittura passato nella semola di grano duro e cotto in una larga teglia da forno coperta di carta. 10' ed è pronto, basta solo metterci un pizzico di sale! A me chiedono sempre come faccio a friggere in modo così leggero!!!!
    un abbraccio alla tribu'. Emanuela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. annotate subito le ricettine, grazie!
      anche io faccio così il finto fritto e ci piace un sacco!!!
      un abbraccio <3

      Elimina
  3. Mi sono rimessa a dieta proprio in questi giorni.. devo trovare il coraggio di cominciare body revolution...ce la posso fare!!! E adesso vado a leggermi i blog che hai menzionato :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. forza Stefaniaaaaaaaa!!!!
      dai che ce la facciamo ^_^

      Elimina
  4. Ottime dritte! Le condivido in pieno! L'unica cosa che proprio non riesco a fare è bere 2 litri di acqua al giorno... mi sentirei nascere le rane dentro...!!!! :) Altra cosa utilissima è leggere le etichette dei prodotti che si acquistano perchè sono sempre nascoste porcherie e non è tutto light quello che luccica! Adorabile la pizza! Viene fame solo a vederla! Altro modo per farla sfiziosa: al posto dell'impasto per la base usare la melanzana e creare tante piccole pezzette... slurp! Un abbraccio Eli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. qui mi hanno subito sgamato le melanzane, accidenti!
      hai ragionissima: leggere le etichette è il primo indispensabile passo ^_^

      Elimina
  5. Sto cercando di darmi una regolata sul cibo, perché troppe volte ultimamente ho esagerato sia nelle quantità sia scegliendo pessima qualità. Questo vale solo per me che a pranzo mangio solo e spesso faccio fuori tutto quello che non mi concederei mai davanti ai miei figli. Mi piacciono molto le proposte che hai dato, proprio oggi ho comprato lo yogurt alla greca, che non ho ben capito che differenza ha rispetto al tradizionale, ma ho intenzione di scoprirlo domani a colazione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. spero che il tuo primo incontro con lo yogurt greco sia andato bene ;-) io lo amo!!!
      ecco, io invece ho deciso che i pasti solitari devono essere quelli migliori, perché spesso per non cucinare pietanze differenti devo coniugare le mie e le loro esigenze ^_^

      Elimina
  6. Sono convinta anch'io che con l'alimentazione si debbano fare un po' di prove - che non è nemmeno detto che il nostro fisico abbia sempre bisogno delle stesse cose. E poi, quando il tempo a disposizione lo concede, anche qui regna il "fatto in casa". Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. esatto: evviva le sperimentazioni e i tentativi con cibi nuovi!
      chissà quante cosine buone ancora non conosciamo ;-)

      Elimina
  7. quanto tempo che non ti leggo Carla... non riesco mai a sedermi con calma al pc, e dal cellulare devo dirlo non mi paice prorpio leggere i blog. Mi ritrovo a pieno con quello che dici, a me ora serve molta energia, anche con 3 figli sa i bene quanta ce ne vuole :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ti capisco bene Erica <3
      e mai... maaaaiii trascurarsi! ^_^

      Elimina
  8. Mi sembra un ottimo stile di vita il vostro. =)
    Dani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie! il bello è che ci piace sempre di più ;-)

      Elimina

lascia un segno del tuo passaggio ^_^
mi piace sapere cosa ne pensi e chi sei... quindi firmati
altrimenti rischi che le tue parole finiscano nel cestino
senza che io me ne accorga!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...