martedì 11 novembre 2014

riflessioni anagrafiche

E' da questa mattina che mi gira un'idea in testa, in particolare dopo uno scambio di messaggi con la mia amica Giulia (che bisogna stare attenti, eh! in rete si incontrano certe brutte persone...).

Si rifletteva sul tempo che passa. 
Personalmente mi accorgo del trascorrere degli anni guardando i miei figli che crescono, che cambiano, che fanno i loro passi e le loro personali conquiste. 
E per loro è evidente: ogni anno in più rappresenta un'enorme tappa della loro crescita.
E se non fosse sufficiente il resto, i centimetri segnati sul muro parlano chiaro.

Ma per me?

Come faccio a capire quanto sono grande io?
Quanti anni ho, questo io lo so (sigh).

Ma quanto sono cresciuta nel vero senso della parola?
E quanti anni mi sento?
Quanti me ne darei, se mi incontrassi per strada?
Quello che vedo allo specchio, mi riflette davvero?

Forse le mie perplessità nascono dal fatto che quando penso a una donna trentottenne ho in mente un'immagine diversa da ciò che vedo allo specchio.
Penso a stabilità, serietà, eleganza, stile.
Ecco.
Qualcosina mi manca davvero.
Penso alla mia mamma, quando aveva 38 anni e la ricordo così, come immagino una trentottenne debba essere.

Sì, è vero, siamo tutti diversi, ognuno cresce in modo unico, ognuno fa il proprio percorso...

Ma...

Bho.
Io non saprei davvero darmi un'età.
Non esteticamente, ma proprio nello spirito.
Mi sento molto insicura, molto volubile, troppo molto multitasking.

Me ne vado in giro in tuta (non quella orennnnnnnda di casa!) e con le running ai piedi come una quindicenne, della mia agenda da teenager abbiamo già parlato, i colori che indosso e abbino sono tutt'altro che adulti, diciamocelo e i miei capelli sono costantemente alla ricerca di un attimo di pace.

Eppure faccio tutte le cose che una mamma navigata sa fare, sopporto e supporto marito e figli, governo la nave di casa nostra, vado al lavoro.
Quasi come lo faceva la mia mamma alla mia età (no, lei era ed è molto più brava, poco da fare).

E la conversazione di questa mattina ha illuminato un angolo di terreno sconosciuto.
(Che in rete si conosce anche gentaglia che filosofeggia.)
A trentacinque-trentotto anni (la nostra età, della Giulia e mia) si impara molto, forse più di quanto non si impari a vent'anni.
La differenza è forse che alla nostra età si VUOLE imparare di più, si è più consapevoli di quello che si desidera conoscere.
Magari questa consapevolezza arriva dalla graduale scoperta che le favole non esistono (cit. Giulia).
E che i nostri sogni ce li costruiamo con le nostre mani e le nostre lacrime. Consapevoli che ne varrà comunque la pena.


Tutto questo rimuginare è arrivato dopo i trenta minuti quotidiani di esercizio fisico.
Che sia quella la fonte di tali meditazioni?


Inzommmma... sarà che i quaranta si avvicinano, sarà che i figli crescono...
...ma io non saprei proprio dire quanti anni mi sento.


Voi che mi dite?
Che rapporto avete con la vostra età?
Come vi pensate, rispetto al nudo dato anagrafico?


44 commenti:

  1. La mia canzone è "non sono una signora...." nel senso che non mi ci sento e non mi ci sentirò mai! Di anni ne ho 36, ho una famiglia e dei bimbi da crescere ma, nel bene e nel male, mi sento sempre come se ne avessi 15-20. Perché sono sempre stata vecchia o perchè sarò sempre giovane? Questo non lo so e non me lo voglio spiegare...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ecco, appunto.
      io opterei per la seconda... vuoi mettere??? ;-)

      Elimina
  2. Innanzitutto ti dico che dalle foto che ho visto, mi sembravi più giovane dei tuoi 38 anni.
    Quanto a me, ma lo sai che quando mi chiedono "Quanti anni hai?" a volte devo pensarci un po' per rispondere? Mi dimentico della mia età. Forse perché ho avuto una storia particolare e mi è sembrato di rinascere a 30 anni. L'età anagrafica, per la maggior parte degli aspetti della vita, secondo me è un dato completamente relativo. Ci riflettevo anche in questo post http://www.kevitafarelamamma.it/2014/10/bisogna-essere-giovani-per-fare-i.html
    Ah, comunque, ora che mi sono ricordata, anch'io ho 38 anni. ;-)
    Buona giornata!
    Ketty

    RispondiElimina
    Risposte
    1. coetanea!!!!
      io potrei dire che la mia vita è ricominciata a ventitrè, quando ho scoperto di aspettare la mia cucciola grande... e confesso che pure io devo fare mente locale per rispondere alla fatidica domanda.
      finalmente riesco a rispondere e finalmente posso venire a leggere il post che mi hai indicato... arrivoooo! _^

      Elimina
  3. ..... tu non dovresti frequentare certe cattive compagnie...
    Perché poi succede che ti fai di questi trip ;) .
    Ma abbiamo appena iniziato a vivere, ragazza!
    ... E... vorrei avere trentacinque anni per sempre!
    Kisssssssss Gi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tu, pessimo elemento, vedi di farmi fare trip più fantasiosi, eh!!!!
      intanto mi hai fatto volare alta nel cielo (nuvoloso, ma questo è un altro discorso...) con il tuo sorpresone!!! <3<3<3<3
      ad avercene di più, di compagnie così teribbbbbili! ^_^

      Elimina
  4. Io di anni ne ho 40, mi sembrano tanti a scriverli ma non li dimostrò in realtà, anzi da quando sono mamma anco meno perché ho rivoluzionato capelli e vestiario per comodità, ottenendo questi benefici inaspettati. Dal punto di vista mentale sono al tempo stesso cresciuta e regredita, entrambe le cose grazie ai miei figli che da un lato mi hanno responsabilizzato e dall'altro mi hanno fatto vedere il mondo con i loro occhi! Comunque 40 anni ce l'ho e non c'è specchio che possa togliermeli!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è vero, eh!
      fare figli ti fa crescere e anche regredire!
      i misteri della maternità.
      beate noi donne.... i maschiotti pare che si prendano solo il pancione ...hihihi...

      Elimina
  5. anche io penso spesso a questo Carla e avvolte mi sento più bambina della mia quindicenne....è vero tutto quello che hai detto...un bacione.)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Simona, con la tua fantasia penso tu voli sopra alla tua età senza farti toccare dagli anni: creare rende un sacco di vitalità e giovinezza!!! ^_^

      Elimina
  6. Intanto ... bel post!
    Però tema spinosissimo .... io ho 46 anni e .... beh, dicevo proprio l'altro giorno a mio marito, ne vorrei 15 in meno. Ma solo per avere più tempo per fare tutto quello che ho in mente e vorrei fare, perché sostanzialmente ci sono troppe cose interessanti nella vita. Ed è evidente che, anche volendo, non riuscirò mai a farle tutte.

    15 anni di meno con la testa di adesso, però. Perché, in fondo, la mia testa mi piace, mi piace l'essere convinta delle mie idee, mi piace combattere per quello in cui credo (e lo faccio con le unghie e con i denti, fregandomene di tutti). La testa dura io ce l'ho sempre avuta, ma certo, per assecondare i desideri di questo o di quell'altro (per fare la brava insomma) sono anche arrivata a moderati compromessi (che vista la mia natura è pure tanto). Ecco, da quando è nato mio figlio, di compromessi non ne faccio più, non faccio sconti a nessuno, neppure ai familiari (che non vedo perché si sentano in diritto spesso e volentieri di prendersi libertà che non sono giustificabili in alcun modo). Ecco, tale intransigenza sarebbe dovuta arrivare prima e si sarebbero evitate molte situazioni spiacevoli. In pratica ho perso 15 anni per mettere i puntini sulle i e questo, sai, mi sta un po' qui.

    Quanto all'aspetto fisico ... ah, ah, ah .... se mi vedesse mia nonna si rigirerebbe nella tomba, povera donna. Io sono tutto fuorché fashion, sono una che non guarda neppure le vetrine, perché non mi interessa un fico secco (tranne quelle di arredo casa!). Mia nonna era, invece, sempre impeccabile, pure quando rovesciava la casa per fare le grandi pulizie.
    Ecco, vado dal parrucchiere, mi tocca andarci, perché ho i capelli grigi da quando avevo 23/24 anni e proprio quelli non mi piacciono e poi un taglio corto deve essere regolato un po' di più (beati i tempi dei miei lunghi capelli mossi e stramossi, che dopo la gravidanza di sono pure afflosciati!!!).

    Lo specchio ... argh ... il minimo indispensabile, perché ho sempre di meglio da fare ... sono troppo pigra per la cura personale, eppure se faccio qualche sforzo in questo senso, di tanto in tanto, non è che sono proprio un cesso, eh!!!




    RispondiElimina
    Risposte
    1. ecco.
      lo dicevo a Simona.
      la creatività mantiene giovani.
      senza conoscerti di persona ti avrei dato massimo la mia età.
      sei un mito, che ti ammiro un sacco già lo sai... e poi lo specchio... a che serve? per pettinarsi, no? ;-)

      Elimina
  7. Dipende... a volte me ne sento 20, altre volte 80 (tipo quando stai inginocchiata a giocare con i bambini e poi scopri che alzarti e correre di botto... non è cosa...gira la testa, cigolano le giunture...) In realtà sono 39... e non so dire quanti me ne darei. Però in fondo... che importa quanti anni hai, che importa quanti te ne danno? forse non importa nemmeno quanti te ne senti... Credo che l'importante sia come li vivi questi anni! Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. su questo ti do ragione in toto: dipende da come li viviamo!!!
      e allora mettiamoci dentro tutto quello che ci piace e che ci sta!!! ^_^
      ...magari un po' di stretching risolve tutto ;-)

      Elimina
  8. 35???? Eh, beh..per me fate pure l'inverso... :((((
    Quanti ne ho davvero? Come di dice Chiarac, dipende dal momento.
    E soprattutto, cosa conta quanti sono?
    Conta come si vivono.
    Finchè abbiamo voglia di vivere, imparare a fare cose nuove che sia una torta per una negata in cucina o salire del Monte Bianco (volevo scrivere Everest ma poi mi sembrava eccessivo....), finchè abbiamo voglia e interesse per quello che ci circonda, sia l0'ambiente esterno che la vita familiare.... gli anni anagrafici lasciano il tempo che trovano. Salute permettendo.
    Vivere! Vivere! Vivere! E' il mio motto.
    E se quando mi alzo dal divano impiego dieci minuti a raddrizzar la schiena, pazienza. Poi la raddrizzo. E va bene così!
    Bacioni a tutte, fanciulle!!! E confronto a me, altro che fanciulle!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Patriciaaaaaaaa!
      tu rientri nella categoria creative al 100%, quindi, secondo il mio parametro sei e resterai giovane per sempèreeeeeee! ^_^
      Vivere!
      sempre, ogni giorno al 100% ^_^

      Elimina
    2. Bacione stella!

      ps se vuoi tu gli anni che io ho in più....ben volentieri! Regalo eh..... :)))))

      Elimina
    3. facciamo un'altra volta ;-) ???
      baciiiii!

      Elimina
  9. Io sono andata in "crisi" quando sono arrivata a 30....da allora non li conto più, a volte mi dimentico pure quanti ne ho e vevo fare due conti veloci, eppure io me ne sento ancora 20 e a dire il vero anche gli altri lo pensano.... e non so se è un bene.
    Quando arriverò a 40 penso mi darò alla fuga, così eviterò di rispondere a quella domanda... hihihihi =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la risposta "alle donne non si chiede mica l'età?" resta sempre un'arma vincente ;-)
      a me sono suonati "strani" i ventotto: suonano così seri e lugubri...

      Elimina
  10. Quando ho compiuto 40 anni i mie figli mi hanno regalato la prima della Tosca e della madama Butterfly.
    Per i 50 una giornata al bagno turco, con percorso di massaggi ed ammennicoli vari.......si vedeva che stavo invecchiando e volevano tirarmi un po' su?
    Bella mamma Carla, di anni ne ho 56. fisicamente non li dimostro, sono sempre piccoletta (...non solo non crescerò più, ma mi sta che mi sto pure abbassando.....), magretta, i capelli sono sempre i miei (....e di questo devo dire grazie ai mie geni, non ho capelli bianchi!) E poi non è questo. Gli anni DAVVERO non contano, se mantieni intatta la voglia di vivere e , soprattutto, una cosa fondamentale: la curiosità. Verso la vita, verso le situazioni nuove, verso le persone.
    Mai andata in crisi per gli anni che passano......ogni anno in più lo vedo come " Per fortuna sono ancora qua, se festeggio questo nuovo anno è perchè ci sono arrivata!"Pensa che , quando mi chiedono l'età, rispondo come se fosse un vezzo.....
    Baci, " piccola". Emanuela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. <3
      ho iniziato anche io a non farci caso, a prenderlo come un dato e stop.
      la riflessione nasce dal confronto con altre coetanee: ce ne sono di giovanilissime e di "signore".
      Io non riesco proprio a raffrontarmi...
      bha.
      in ogni caso sono felicissima di essere come sono, di riuscire a correre e saltare insieme ai miei cuccioli e a godermi anche le cose più insignificanti: vivere al 10% come diceva Patricia sopra!!! ^_^
      per i capelli.... invidia profonda, sallo ;-)

      Elimina
  11. Concordo con te Carla! io il prossimo mese ne compio 25 e me ne sento 15! :)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. evvaiiii!
      una adolescente che legge il mio blogggggg !!!!! ^_^
      hihihi
      un bacione Ange!

      Elimina
  12. io mi rispecchio un po' in tutti i commenti.... ne ho 45, e da dopo le gravidanze, solo 6 anni fa, me ne sento 80. In testa e nello spirito mi sento un'adolescente, fase della vita che ho saltato a piè pari, (sono sempre stata vecchia dentro rispetto alle mie coetanee). il fisico non risponde più come prima, gira la testa, manca il fiato, scricchiolano le giunture, alle 20.30 già mi sento assonnata. ma non mi arrendo, mi piacciono i 40 anni, per fortuna il fisico regge ancora, ma per poco se non mi do una mossa.....
    Rifletto spesso su questi stati d'animo e pensavo di essere l'unica.....invece sono in buona compagnia....bene

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi sa che siamo in molte, forse proprio tutte, a pensarci di tanto in tanto...
      chi più chi meno, siamo tutte in ballo, ma soprattutto, non intendiamo mollare nemmeno un anno a quel numerino!!! ;-)

      Elimina
  13. Mi ritrovo in tutto quello che dici! Capelli compresi! Io ho 37 anni e invidio angela che il mese prossimo ne compie 25!!!! Ci sono giorni che mi guardo allo specchio e non mi riconosco, ma dentro mi sento adolescente e lo dimostra il nome del mio blog! Bimbacrea... Arriverà il giorno che guardandomi allo specchio mi ritroverò ???? Buona giornata ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. chissà...
      è proprio la stessa cosa che penso io, guardandomi ^_^

      Elimina
  14. Volevo solo aggiungere che oggi ho addosso la maglietta con gatto Silvestro ^_^

    RispondiElimina
  15. Tra un paio di mesi ne compirò 39!
    Non mi dispiace confessarlo, l'età non mi ha mai creato complessi...e adoro festeggiare i compleanni: tutto il contrario del Fatalista!
    Forse sono semplicemente "incosciente" e lo dimostro con le scelte che faccio, le imprese in cui m'imbarco, lo spirito immaturo che mi porto dietro...se ci penso bene mi appoggio puntualmente ai consigli di ragazze più giovani di me e che sono molto più sagge!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io sono di Gennaio ^__^

      Elimina
    2. Fortunata... sei una forza!
      magari è la freschezza delle persone più giovani ad attrarti, a farti sentire maggiore carica e vitalità...
      che poi dipende dalle persone,
      sai che dico? evviva l'incoscienza! ^_^

      Elimina
  16. Io ne ho compiuti 42 e non so nemmeno io quanti me ne darei. =)
    Dani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se ti conosco almeno un pochino.... io te ne darei venti.
      la tua carica ed energia la dicono luuuuunga ^_^

      Elimina
  17. Io di anni ne ho quarantaquattro e ci sono momenti in cui mi sento vecchissima. Mi sa che dipende dalla vita che fa ciascuno di noi. Mia madre alla mia età, poverina, era provatissima. Io mi sento vecchia perché senza un lavoro e il tipo di impegno a cui mi sottopongono due impegnativissimi figli piccoli (quattro e tre anni) faccio una vita da eremita!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. posso?
      in quei momenti in cui ti senti vecchissima, alza lo sguardo e immergiti nei loro occhi e nei loro sorrisi.
      e lasciati travolgere: la loro vitalità è una fatica, ma anche la batteria che ci ricarica ogni volta <3

      Elimina
  18. io ne ho 34. spesso me ne sento 24, poi ci penso e rifletto e mi rendo conto che no, non sono esattamente quella che ero 10 anni fa. e non solo perchè sono mamma, e sposata e bla,bla. cioè anche per quello, senz'altro, ma non solo. non farei comunque più la vita che facevo a 24 anche senza figli. è che ogni singolo giorno c'è un sassolino nuovo sotto i piedi e uno nuovo nelle tasche: si va un po' più su e allo stesso tempo si "pesa" sempre più. boh...quanti anni mi sento davvero? 30, ecco. 30 direi che è l'età che mi sento ora. senz'altro non mi sento una signora! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io adoro il modo che ahi di esprimerti.
      "Un sassolino nuovo sotto i piedi e uno nuovo nelle tasche".
      detto questo... i trenta sono una gran cosa.
      voto anche io per i 30!!!

      Elimina
  19. Ciao cara Carla io di anni anagrafici ne ho 48 ... ci sono giorni che mi sento giovanissima!!! altri una vecchietta!!! io credo che dipenda dal mio stato d'animo o di salute ... signora o no non mi importa!!! io mi accetto per quella che sono!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tu sei semplicemente una fantasticheria, Manu.
      tu non hai età: sei mitica.
      quanto vorrei arrivare a 48 e assomigliarti un pochino... ^_^

      Elimina
  20. Per me è stato strano crescre... da piccola mi sentivo più grande della mia età, a 20 anni bambina, a 30 vecchia dentro... mamma quante fasi! Ora a 36 non saprei... in parte bambina, perchè non la voglio lasciare andar via! in parte troppo adulta, per ciò che ho dentro, in parte rinata per ciò che ho trovato. Non so... è difficile stabilire l'età che si ha, forse perchè in fondo siamo destinati a non avere età! :D
    Un grande abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi sa che è proprio così, sai?
      si è destinati a vivere ogni giorno con entusiasmo, con energia, con passione.
      Poi sta a noi scegliere se cedere ai numerini e calarci in panni stereotipati, oppure fare nostri questi anni.
      E noi scegliamo senz'altro di vivere al 100%!!! <3

      Elimina

lascia un segno del tuo passaggio ^_^
mi piace sapere cosa ne pensi e chi sei... quindi firmati
altrimenti rischi che le tue parole finiscano nel cestino
senza che io me ne accorga!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...