venerdì 28 novembre 2014

inc***atura supersonica

Periodaccio.
Ma brutto brutto.
Non me ne sono resa conto finché non mi sono fermata e ho guardato il nostro quadernone di bordo.
E ho capito perché novembre è stato così in salita.
Un mese di spese obbligate, di imprevisti e di nuove scadenze.
La sensazione sempre più concreta di vivere in un comune che non mi rispecchia, non mantiene le promesse, non tiene conto delle vere necessità delle famiglie normali. 
Tutta apparenza e poca sostanza, ahimè.
Vivo in un comune tutto fumo e niente arrosto, con i fiorellini ovunque, ma che abolisce ogni aiuto alle famiglie che sia davvero utile.

Sarà un mese difficile, quello di inizia a breve.
E cavoli, c'è anche Natale.

E NO,  non voglio sentire compatimenti, perché questa cosa deve far arrabbiare, non abbattere.

Non è logico che anche chi ha un lavoro remunerato, debba arrancare come un naufrago in mare aperto per arrivare a fine mese.
Non è normale che io mi debba sentire in colpa per aver portato i miei figli alla fiera di Bologna e aver speso (oltre al carburante) ben 20euri tra ingresso e due cosine super economiche.
Non è giusto che ci illudano con tante innovazioni nel sistema dei pagamenti per la scuola (buoni pasto, bonus libri) per poi ritrovarmi aumenti sparsi e nascosti ovunque.
Mi fa proprio incavolare.

E poi arrivano le tasse, che prima era un minestrone bello confuso e ora vengono divise in singoli argomenti, così ti ritrovi a pagare più rate lo stesso mese e il totale è superiore a quello che pagavi prima.

Già da tempo le cavolate sono state abolite, gli sfizi non ci appartengono più.
Abbiamo focalizzato sul tempo insieme, sul fare e creare, su svaghi e regali a costo zero.
Quest'anno tutti avvisati: si ricicla, si fa in casa, si autoproduce, si fa la spesa al discount (come prima, eh), si farà pure qualche bel giro dai cinesi, ecco.

E venite pure a fare la morale sul mercato italiano da valorizzare.
Arrivando a casa nostra, visto che ci passate davanti, fermatevi a fare la spesa all'ipermercato/megasupermercato/centrocommerciale e svuotate lì il portafoglio per riempire un misero carrello della spesa da portarci a casa. Grazie.

E niente.
Oggi va così, gente.
Sono proprio imbufalita.

Figurarsi che oggi volevo parlare di ginnastica... e della mia panzetta che non c'è più.
Almeno quella cala per davvero!

Ma state pronti, che il riciclo può dare grandi soddisfazioni, parola nostra ^_^

E quindi, che ve lo dico a fare...

...non fatemi sentire sola: via con gli sfoghiiiii!

48 commenti:

  1. Ho solo una cosa da dire: siamo mese uguali.
    Spero solo che ci sia una luce in fondo al tunnel. Ma luce di candela, mi raccomando. Perché sennò ci presentano il conto anche di quella.
    E intanto fischiamo il canto della ghiandaia ;) .
    Con affetto ...gi

    RispondiElimina
  2. Beh, si sa che è una presa per il xxxo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oggi ho proprio voglia di incavolarmi.
      non voglio rassegnarmi.
      magari domani o più in là, ecco.

      Elimina
  3. Carla... comune che non ti rispecchia???? Vuoi sapere cosa ha fatto il mio di comune???
    Siamo in cima ad una collina, in una frazioncina. Strade che se ci passa un'auto l'altra deve passare nel fosso altrimenti nisba.
    Poi, boschi e campi.
    Proprio tra questi boschi e campi (anche vigne) hanno fatto area edificabile tutta una zona cha va da questa stradina ad un bosco. Nel mezzo c'è quello che era il nostro orto. Larghezza nel punto più ampio una dozzina di metri, forse quindici. Lungo non so forse 80 metri. Una lingua di terra incuneata tra l'orto di un vicino e il prato dell'altro. Nessuno sbocco sulla strada perchè finisce due metri prima della stessa. Ed è area edificabile!!!! E di cosa???? Nemmeno del pollaio per le galline americane che sono piccole piccole, perchè non c'è la distanza nè da un vicino nè dall'altro.
    Però siamo proprietari di un'area edificabile!!!!!!!!!!!!Che significa aumento delle tasse imu irpef e m***e varie.
    E quando l'ho fatto presente in comune mi hanno risposto che ci si può sempre mettere d'accordo coi vicini, Tu mi dai quel pezzo e io ti do questo. Ma gli atti notarili chi li paga????? Il comune, no!!!!
    Lasciamo perdere???????????????????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ecco. se non fan perdere la pazienza 'ste cose...

      Elimina
  4. Altro che sfoghi, qui c'è proprio da mettersi a piangere... è arrivata ieri la prima rata della TARI e a casa abbiamo 15gradi perchè non ci hanno ancora acceso il riscaldamento. Viaggio a crisi di pianto orarie ormai... se Dio vuole, per questo Natale, mi chiameranno qualche ora a far pacchetti (con i voucher), ma di far regali proprio non se ne parla! Vogliamo parlare del nostro beneamato comune...? Che ha anche appena abolito il bonus bebè per le neo mamme??? Buon Natale Sindaco dei miei stivali!!! A proposito, se vuoi ho appena pubblicato una delle nostre ricette di regali handmade, per questo Natale, magari la potete sfruttare anche voi... e carino da fare assieme ai bimbi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. <3
      ho intravisto l'anteprima... arrivo di sicuro!
      ce la facciamo.
      noi ce la facciamo.

      Elimina
  5. Dai cinesi ci vado da un bel pezzo...e il comune in cui vivo, non solo è pessimo dal punto di vista della gestione e delle tasse, ma si fa i soldi stipando rifiuti pericolosi in ogni dove. Il tasso di mortalità per tumori è pauroso: oggi una mamma di 35 anni ha lasciato il suo bambino di sei.
    Oggi non sono arrabbiata, oggi sono triste e basta.

    RispondiElimina
  6. Tu pensa che fino al 10 dicembre dobbiamo tirare con il cibo che abbiamo, oggi abbiamo comprato le ultime insalate... mesettino anche qui, siamo a secco secco, un sacco di spese... grazie a Dio avevamo fatto una spesa oculata e alla fine dai, non ci manca nulla :)
    E' un periodaccio per tutti, e penso che avere l'ansia peggiora le cose, perciò penso sempre alle Sue parole, quando disse di non essere in ansia per il cibo o per i vestiti, e anche se a volte guardo l'armadio e penso che i vestiti di quando avevo 20 anni hanno fatto il loro corso... ( :P ), con la Fede riusciamo comunque a sorridere o almeno a non sentirci soli in questo mondo malato. Un tempo avremmo sbarellato... soprattutto Fabio. Comunque ti capisco...
    Un baciottone di solidarietà! :P :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche noi siamo a secco fino al 10.
      saper fare la spesa intelligente è oramai indispensabile, altrimenti...
      dipingi praticamente la nostra situazione e confido nel Suo aiuto per saper tenere il botto, per vivere con il sorriso e con grinta e voglia di superare tutto questo.
      perché se sulla nostra via incontriamo determinate difficoltà, è sicuramente perché sappiamo affrontarle, solo che ne dubitiamo ^_^
      un bacione one one <3

      Elimina
    2. Saggissime parole le tue :)))))

      Elimina
  7. Si, ne avrei da scrivere un tema pure io! A partire dal rimborso della mensa dei bambini che cambia regolamento ogni anno. Prima bastavano semplicemente due bimbi che frequentano la scuola (e io all'epoca ne avevo solo uno) poi due bimbi ed una soglia di spesa minima di 200€ e io (ma non solo io, quasi tutti hanno avuto questo risultato...) guarda caso arrivavo a 198.5€ !!!! Quindi ancora niente rimborso e quest'anno invece prevede ben 3 figli che frequentano la scuola....vabbè non ho parole. Allora ditelo che non volete darli i rimborsi!!
    E questa è solo l'ultima....se le elenco tutte vien fuori un'enciclopedia con tutte queste prese x i fondelli...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ecco, funziona proprio così.
      per dire, ora da noi il bonus sul gas viene dato a chi ha almeno 4 figli.
      madaiiiii....

      Elimina
  8. Cara carla...fai bene ad incazzarti. io ieri sono andata ad un colloquio di lavoro che una volta detto che avrei accettato (un lavorino per 10 giorni sotto natale) mi ha chiesto in tutte le lengue se ce l'avrei fatta con il bimbo. Ma dico io se accetto avrò gia considerato l'organizzazione del bimbo, lo devo venire per forza spiegare a voi? e mi hanno pure ribadito che per dieci giorni se si ammala il bambino non posso assentarmi, e mi ripeto ma credono davvero che le mamme non ci arrivino? Credono che una accetta un lavoro non avendo dove lasciare il figlio? Ecco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma che nervi.... ti capisco bene.
      facendo così, poi, sembra che ti "concedano" il posto per grazia superiore.... grrrrr....

      Elimina
  9. Non mi dire niente...tari arrivata già scaduta da 2 giorni, tasi, enel, che chi lo sa a lievitare ogni volta di più, retta nido, buoni pasto per il grande, i miei occhiali da rifare perché me li perdo...tralasciando mutuo e rata folletto...e pure la panza c'ho!!!

    RispondiElimina
  10. Purtroppo è dura per tutti ed i motivi sono tanti, ma veramente tanti, si vive sempre in bilico, non si può programmare niente per il futuro perchè non si sa mai cosa succeda, per fortuna non mi pesa risparmiare e mi accontento proprio di poco....meno male!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. già Vivy, meno male... chi ha alte pretese probabilmente la vive ancora peggio...

      Elimina
  11. Ehm...rata del mutuo, spese varie e 8 pneumatici da neve nuovi ed a metà mese il mio stipendio era già andato...
    L'altra metà si vive con quello del marito...
    Comunque credimi Carla, io lo vedo tutti i giorni: sono sempre di più le persone in difficoltà.
    Chi ha la fortuna di avere un lavoro è bene che se lo tenga stretto e stringa i denti, perché nemmeno quello è più scontato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. immagino che tu ne veda di tutti i colori....
      ma noi teniamo duro, siamo già fortunate, se guardiamo un po' più in là...

      Elimina
  12. Carla come ti capisco. ...
    Io mi sono arrabbiata e lo sono rimasta per giorni quando ho scoperto che visto che mio marito ha la partita IVA non abbiamo diritto agli assegni familiari!
    Peccato che mio marito non sia un imprenditore, ma uno di quelli che pur di lavorare si sono invitati qualcosa a 40 anni...
    Tutto cambiava se non eravamo sposati: avrei preso 2 volte di più. ..
    Ma cosa cambia? ??!!! ???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ogni diritto c'ha vicino la sua fregatura... non sembra esserci scampo, porcapaletta...

      Elimina
  13. Non puoi essere sola sull'argomento, stiamo tutti sullo stesso transatlantico ed il brutto e' che non vedo fermate!

    RispondiElimina
  14. Mai non ci si abbatte mai. L afatica è tanta, più di quella che ci hanno insegnato i nostri genitori, più di quella che avevamo immaginato. La fatica c'è. E quando c'è la fatica economica purtroppo spesso c'è anche la fatica morale: quel caffè al bar poi ti pesa...i continui no...le rinunce ed i sensi di colpa.
    Qui siamo in 7 a mangiare e vorremmo aumentare: non accetto che lo stato sia in grado di limitarmi anche in questo. Ci portano via tutto, ma non la passione e la gioia per la vita!!!
    Io sono un'inguaribile ottimista. Passerà...passerà...il vento girerà...prima o poi...e noi saremo pronte, diritte, fiere per avere traghettato la nostra famiglia in questo buio periodo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Jessica.... adoro questo tuo atteggiamento <3

      Elimina
  15. Leggo il tuo post e mi ci rivedo in tutto, ma anche le altre vedo...
    Che tristezza.
    A me il detto, mal comune mezzo gaudio, sembra una cavolata pazzesca. Nel sapere che molte persone son messe male, mi rattristo il doppio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. confesso... avrei preferito che mi diceste "ma no, che dici". invece questa situazione è proprio generale... ovunque tranne nel paesetto in cui abito, probabilmente. il livello qui è un po' più alto dei miei standard... u.u

      Elimina
  16. e' davvero così per tutti. E la mia più grande tristezza non è per me, che ho 56 anni, un mutuo terminato anni e anni fa, il mio lavoro e tiro avanti: la mia grande tristezza è per i giovani, che studiano e non trovano uno straccio di lavoro decente che consenta loro di crearsi la loro vita, con un minimo di stabilità. No, non è vero che sono tutti bamboccioni, la maggior parte sono pieni di voglia di fare e di dare, lo abbiamo visto qua a Genova, in occasione dell'alluvione di ottobre e dei nubifragi di novembre....
    un abbraccio a tutte Emanuela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ecco il perché delle mie rabbie.
      sembra che non ci sia contatto tra la realtà delle cose e chi dovrebbe tutelare e incentivare....

      Elimina
  17. Idem con patatine!!!! Un periodo nero, nero, nero!! questo mese è stato duro ed i prossimi... bè saranno uguali >.<!! Mio padre non lavora ( il suo datore invece di pagare i suoi operai si è pagato i suoi debiti) e facendo il muratore questo tempo non aiuta per poter fare altri lavoretti. Io lavoro come stagista, quindi il mio stipendio non è grande chè.... Un brutto periodo si prospetta ( in più sopportare mio padre in casa è una strage) Ma noi ce la facciamo vero Carla?? Si supererà anche questo periodo, perché la gioia e la felicità nello stare in famiglia non ce la possono togliere... no?
    Un bacione e a presto!!!
    Ps: ieri ho fatto gli esercizi.... wow... che fatica, i miei muscoli adesso chiedono aiuto, ma che bello!!!(fortuna che oggi e domani non lavoro) ^_^ Buon fine settimana!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grande Jessica!
      noi ce la faremo perché le cose belle le sappiamo guardare e trovare anche raschiando il fondo.... ma soprattutto, nel nostro cuore, con le persone che amiamo <3
      avanti tutta!!!!!!

      Elimina
    2. Notizionaaaaa!!!! Mio padre ha trovato lavorooo *___* yeah!!!! :)

      Elimina
  18. Io mi astengo dallo sfogo perchè altrimenti mi metto a piangere.
    Però sottoscrivo.
    Dani

    RispondiElimina
  19. qui va eattamente uguale e .... regali di natale ai bambini sarannopochissimi
    tasse su tasse e le detrazioni per le famiglie sono inesistenti ....mi verrebbe di essere razzista,,,,!Q!! ma sto in silenzio e prego confidando in una forza divina .....almeno quellono si compra. cmq hai visto carla seiin buna compagnia......

    RispondiElimina
    Risposte
    1. caspita Vero... questa volta avrei preferito restare da sola, invece mi sa proprio che la barca è grandina...

      Elimina
  20. più andiamo avanti e più le nostre tasche si impoveriscono e poi al "palazzo" se ne risentono se li chiami lodroni. Mah! Chissà se questo ladrocinio avrà mai fine :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non posso nemmeno pensare a quello che combinano là.... altro che inc****tura!!!

      Elimina
  21. Ti capisco...io non lavoro ma mio marito si fa un mazzo enorme...doppi lavori e un sacco di soldi se ne vanno in tasse etc...per di più c'è stata l'alluvione e i soldi che il comune e la provincia avevano speso per sistemare l'argine del fiume li hanno usati per fare un muro con dentro del polistirolo...ecco perchè è crollato...dimmi te come siamo messi...
    Hai tutta la mia comprensione!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. uff.
      è davvero alienante tutto questo...

      Elimina

lascia un segno del tuo passaggio ^_^
mi piace sapere cosa ne pensi e chi sei... quindi firmati
altrimenti rischi che le tue parole finiscano nel cestino
senza che io me ne accorga!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...