domenica 16 novembre 2014

il mistero delle ore smarrite

Ma quanto mi manca mettermi qui davanti al piccì a scrivere, a leggere, a sorridere e a riflettere?

Non mi pare vero di essere arrivata qui, oggi, a quest'ora, con la pila di panni ancora in attesa di una stirata.
La settimana è stata intensissima, il tempo è volato, cose-persone-problemi-vicende familiari e di lavoro occupano le 24 ore di ordinaria amministrazione.




Partita serale della squadra dei ragazzi (del lavoro). Volevamo farcela mancare?











La mia prima volta in visita a un negozio Tiger, con pargolo e marito in scorta, a scanso di attacchi di acquisto-compulsivo.









Chi è che si è rubato le altre ore della mia giornata?
No, non ditemi che pretendo troppo.
Non ditemi che devo rinunciare a quello che amo di più (il tempo PER ME).
A quello NON VOGLIO rinunciare.
Non si discute.
E' che a volte succede di dover dormire, anche.





La pioggia qui nel nostro nord-est non ha fatto i disastri che vediamo in altre parti d'Italia, ma non è che ci abbia risparmiato.
I sottopassi allagati a pochi chilometri da casa ne sono un esempio.






Con il pensiero e lo spirito siamo vicini a tutte le famiglie in emergenza e in allarme costante.
Tenete duro, ragazzi!







Le nostre giornate sono state piene soprattutto di accidenti e catene di eventi imprevisti, avete presente le serie di sfortunati eventi che capitano ai protagonisti di certe sit-com ammmmericane? Ecco.
Si sono concluse con una febbre improvvisa del mediolo, chiaramente risoltasi oggi.
Ettepareva. Oggi è domenica!

Ma vabbhe.
Ci siamo tirati su il morale con delle gustosissime banane al cioccolato che il nanerottolo di casa aveva adocchiato in un video di Mammafelice.
Fatte e mangiate.
Bbbbbbone!



Insomma una settimana senza tregue.
Nemmeno per pensare.

A me resta una domanda: 
dove diavolo è finito il mio tempo?
Com'è che non ho più uno straccio di ora 
da dedicare alle mie passioni e ai miei interessi?


Ora voglio provare in un altro modo.
Questa nuova settimana, in cui avrò miracolosamente di nuovo il week end libero, me la programmerò nei dettagli, ESIGO di non arrivare stremata a domenica prossima. A costo di programmare le singole mezze ore di tutte le sette giornate che ho davanti.
Ce la farò? 
Io ci provo, eh.
E spero con tutto il cuore di non dover trascurare ancora voi e questo blogghino, che, per quanto sgangherato, è un posto tutto mio in cui invitare tante amiche per una bella tazza di caffè (o di tea, o di tisana... come vi pare) e per scambiare quattro chiacchiere più o meno serie.


E la vostra settimana come sarà?
Vi siete già organizzate con un piano di battaglia precisissimo, o la prendete con filosofia?

Se rientrate nella seconda modalità, sappiate che vi ammiro tanto. Ma proprio tanto ^_^

40 commenti:

  1. Guarda, Carla, io che non ho certo i tuoi orari e/o impegni e che non lavoro fuori casa, mi faccio comunque la stessa domanda; dove va il mio tempo e ancor di più dove va il tempo in genere. Io sostengo che é sempre ora di andare a dormire! E lo dico pure con un certo fastidio! L'unica risposta che so dare, é che si vogliono fare troppe cose e non si vuole rinunciare, giustamente, a quello che piace.
    Mi sono fatta la convinzione che, chi più chi meno, sarebbe anche in grado di gestire le proprie giornate, se non ci fossero tutti gli extra. Gli elementi di 'disturbo' sono tantissimi, troppi volendo, e ci buttiamo dentro tutti come la paperella nel laghetto!
    Che sia palestra, blog, cucina, parrucchiere o altro é tutto talmente bello che é difficile rinunciarci
    Peró, miseria, bisogna pur vivere, no?
    Il mio cruccio principale é quello di avere una casa impeccabile (non sono fanatica, ma mi piace) e, al tempo stesso, portare avanti le mie attivitá creative, che ovviamente mal si accompagnano alla casa ordinata. Avessi una stanza apposita sarebbe diverso, ma io devo tirare fuori tutto da un armadio e poi riporre tutto non appena finito, ma se non ho finito rimane il campo di battaglia.
    Metà del mio tempo disponibile va in questa attivitá di tira fuori e metti via, che non é grave certo, ma rompe e a volte fa passare la voglia. Se leggessi un libro di certo avrei belle mezz'oretta in più a disposizione.
    L'esempio solo per dire che tutto dipende da cosa vogliamo fare e cosa ci interessa fare.
    Fai presto a saturare la giornata, la saturo pure io che sono solo una mamma casalinga!
    Forse é solo perché vogliamo essere vive al di lá di quello che ci tocca fare?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. penso che sia proprio questo "vogliamo essere vive al di là di quello che ci tocca fare".
      penso che sarebbe una tristezza vivere solo di quello che SI DEVE, preferisco di gran lunga correre e correre... pur di fare anche quello che mi piace.
      e... no, la mia casa è tutto tranne che ordinata e a posto. devo dire che mi infastidisce, ma per fare tutto è un giusto compromesso, almeno per me ;-)

      Elimina
  2. La settimana trascorsa è stata strana, a tratti dura, con qualche punta positiva. Quella che verrà sulla carta è già tosta, farò una programmazione minima e per il resto come viene viene. Ho arretrati da matti... se pretendessi che andasse tutto liscio sarei folle.
    Bacetti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. un po' di sana improvvisazione ci fa anche bene, no?
      se alla fine siamo soddisfatte, l'organizzazione perfetta conta poco ^_^

      Elimina
  3. Settimana strana, lunghissima eppure volata via velocissssimamente...il cesto verde gemello del tuo reclama uno stiraggio urgente ma no, non è il momento.
    Resta il fatto che forse le ore scomparse se ne sono andate via lontano, in qualche bel rifugio di montagna o a vedere i mercatini di natale.... ;)

    Un baciooooo Gi

    RispondiElimina
  4. immagino sarà stata una settimana super impegnativa ma come hai detto tu un po di tempo per se stessi ci vuole sempre , anche se con una famiglia è molto difficile prendersi del tempo :) ih ih io amo dormire aspetto la domenica per potermi riposare un po di più .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche io! adoro la domenica perché c'è almeno un oretta di sonno in più, almeno quando non lavoro ;-)

      Elimina
  5. mai rinunciare al tempo x se stesse, è un'imperativo che mi sono imposta. Nonostante la famiglia i figli, la casa, il lavoro, le faccende. E' come una boccata d'aria fresca, serve a farci sentire bene. E ripartire con una marcia in più :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. evvai!
      è quello che ci serve per stare bene ^_^

      Elimina
  6. Io non organizzo quasi mai niente, tanto non riesco mai a fare ciò che mi sono prefissata, mai

    RispondiElimina
    Risposte
    1. probabilmente è questione di capacità organizzativa dell'ultimo minuto... hai ragione, comunque: è difficile riuscire a fare tutto in ogni caso ^_^

      Elimina
  7. Se trovi la soluzione al mistero...condividilo, mi raccomando!
    Pare che stiamo messe tutte maluccio.
    Personalmente sono una maniaca dei programmi, quindi proverò anche questa settimana a starci dentro: cosa ne verrà fuori non lo so!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. chissà come sarà andata la tua settimana.... spero tu sia riuscita nel tuo intento ^_^

      Elimina
  8. Anch'io ti dico come Fortunata. Se trovi la soluzione... io ascolto volentieri....
    Non so! Arrivi a sera che sei scoppiata e ti accorgi di aver fatto poco rispetto alla tabella di marcia. Saranno le ore che spariscono? Gli acciachi che ti rallentano?Gli aunni che aumentano? I casini vari che si moltiplicano a dismisura?
    A volte penso che ci vorrebbero giornate di 48 ore ma subto dopo mi rispondo ma sei scema????? 24 sono già a sufficienza per scoppiarci!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ti immagini, a parte gli scherzi, se le giornate avessero 48 ore??? riusciremmo a ficcarci dentro il triplo delle cose e non cambierebbe nulla nella nostra pazziaaaaaa! :-*

      Elimina
    2. Infatti!!!! Menomale che non ci sono!!!! Noi donne riusciremmo ancora a lamentarci... 48 ore???? Ma come faccio a fare tutto??????
      Un bacione!

      Elimina
  9. E' chiaro che, dal punto di vista tempo, sono ormai una privilegiata, data la mia età ed i figli adulti, qua di passaggio ( anche se questi passaggi a volte sono lunghi......ma va benissimo così). Nonostante ciò ho mille arretrati di cose da fare, in casa! Odio i lavori di casa così, quando torno dal lavoro - arrivo solitamente verso le 16, dal mattino alle 7 - e mi guardo attorno .......e non ho voglia di fare quasi nulla.......per non sentirmi in colpa CUCINO!!!!Mi piace, lo adoro e mi rilassa.
    Ora sono nella fase " lavoro a maglia": sto facendo un orsacchiotto per il mio cucciolo, da portargli quando, tra 20 giorni, salirò in Friuli. Poi sto sferruzzando delle scarpette di lana da " elfo", per il mercatino di natale, che inizierà il 7 dicembre. Poi leggo.
    Una cosa, dolce ragazza: ricordo bene, come sai, cosa significhi avere tre figli dell'età dei tuoi, ma su una cosa NON TRANSIGERE: un pochino di tempo tutto tuo, fosse anche solo per berti una tisana leggendo quello che vuoi! Questo tempo è sacro. Un abbraccio Emanuela
    PS- ...e speriamo che sia terminato il continuo diluvio, sono stremata, sono state ancora giornate di ansia terribile e di male al cuore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. missione compiuta, Emanuela: il tempo me lo sono ritagliato ^_^
      e anche io CUCINO per rilassarmi e sentirmi meno in colpa... tra le pile di altre cose da fare che stanno lì ad aspettare ;-)

      Elimina
  10. Hai proprio ragione Carla,
    il tempo non basta mai a chi ha mille interessi e una famiglia a cui badare.
    Ma l'importante è continuare a provarci!
    Un abbraccio Maria
    P.S. Mi aggiungo molto volentieri ai tuoi followers

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ci si prova, ma prima o poi ci si riesce!!! e allora è gioia ^_^
      sono molto felice di averti qui tra noi, grazie di cuore Maria ^_^

      Elimina
  11. non lo so dove finiscono le ore, guarda che ora è adesso che riesco a leggerti! non bastano mai, eppure qualcuno di nome seneca disse 'non è vero che abbiamo poco tempo, è che ne perdiamo molto'
    carmen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Immagina se avesse conosciuto Internet!!!!

      Elimina
    2. ahah credo che lui avrebbe odiato internet, fb e affini

      Elimina
    3. caro e saggio Seneca...
      ti dico solo che ho letto il tuo commento quasi nello stesso istante in cui lo hai lasciato... e riesco a risponderti solo adesso... ci capiamo... ^_^

      Elimina
  12. E così, secondo voi, il segreto è programmare minuziosamente? Proveró!... Ma il tempo per sedermi a pensare e, magari, scrivere, tutte le cose da fare durante la settimana per trovare un buco per noi, per i nostri pensieri, per le nostre passioni, dove lo trovo??? ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io me lo prendo al mattino, oppure alla serra tardizzzzzimo, quando non c'è nessuno in giro ;-)
      è stato difficile iniziare, mi pareva impossibile.
      poi ho deciso e ho cominciato... ho capito subito che mi bastava poco per mettere giù la lista del giorno e poi seguirla. e finalmente fare anche ciò che piace a me ^_^

      Elimina
  13. Risposte
    1. ecco.
      mi si è aperto un mondo... che dico, un universo.
      aiuto ;-)

      Elimina
  14. Ciao Carla, mi divertti sempre tantissimo!
    Ti ho taggata qui
    Bacio!

    RispondiElimina
  15. Io organizzo gli impegni lavorativi. Per il resto, navigo a vista!!!
    Bello questo post, perchè rispecchia tante di noi...ore ore, tornate!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. chissà dove vanno poi a finire, eh.... pensa che montagna di ore smarrite ;-)

      Elimina
  16. Ciao Carla!! è la prima volta che capito dalle tue parti - sostiamo insieme nel top of the post di questa settimana di Patricia :)) -, e quello che posso dirti è...che ho divorato le tue parole!!!

    Perchè anche io sto messa così!!! BUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUU... corro corro corroooooo, l'intera settimana! lavoro-casa-prole-marito-prole-marito-lavoro-casa... E non ce la fo ad organizzarmi per ricavare tempo dal tempo; ci ho provato, giuro!, provato e riprovato, ma mi pare di dover cavare sempre il sangue dalle pietre... SIGH! SNIF... Quindi se mai avrai successo in questa tua battaglia, lascia traccia scritta della modalità magari ne prenderò spunto... :)))

    Nel frattempo, felice d'averti trovata e letta! è sempre bello scovare i propri simili, fa sentire meno anomali... ;)) A presto, dunque... :))

    Regina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Regina! Benvenuta ^_^
      ti dirò, per ora quello che ho fatto è prendermi il tempo. stop. nel senso che da qualche altra parte il tempo l'ho chiaramente tolto. nello specifico alla casa, che sta messa un caos pazzesco. sigh. ma io sto meglio e tanto basta, con l'entusiasmo e la carica del MIO tempo punto a sistemare tutto i breve ;-)

      Elimina
  17. Mamma mia quelle banane devono essere una cannonata!!!! Devo assolutamente provarle :O :D
    Il tempo non possiamo inseguirlo, altrimenti ci divora, l'unica è non "ansionizzarsi" e trovare assolutamente il modo di ritagliarsi attimi per sé. Ora lo sto facendo ed è molto bello, e chiaramente per me è più semplice perchè non ho figli, ma ti auguro di avere più tempo possibile per te e le tue passioni!
    un bacione grande

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ce la stiamo facendo, incredibile, ma ce la stiamo facendo!
      è meraviglioso quel tempo lì, ricarica e fa sentire bene davvero....
      un bacionissimo a te Vivy <3

      Elimina

lascia un segno del tuo passaggio ^_^
mi piace sapere cosa ne pensi e chi sei... quindi firmati
altrimenti rischi che le tue parole finiscano nel cestino
senza che io me ne accorga!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...