mercoledì 15 ottobre 2014

#nunglielapossofa'

Alura.
Non si può fare.

Programmazione giornata intensissima, con sette (dicesi SETTE)  commissioni in mattinata.
Ma strutturando bene il tutto, raggruppando a zone e con orari scanditi con razionalità #sipuòfare.
Così domani mi posso dedicare a organizzare e preparare il compleanno della quattordicenne.
Urca, quattordicenne.

Corsetta mattutina e via.
Così posso pure beneficiare della carica adrenalinica.

Marito whatsappa all'improvviso "Senti, per quelle cose che dobbiamo vedere, visto che oggi finisco prima, che ne dici se andiamo insieme?"
Sgrunt.
"...ok, aspe' che provo a rivedere l'aggggenda.... no, vabbhe, salto la corsetta e combino qualche faccenduola a casa, poi faccio il resto. Allora ok, ti aspetto a casa."

Lavatricio,  stendo come non ci fosse un domani, ma neanche un dopodomani.
Aggiorno agenda, annoto un paio di cose, sistemo quelle millemila carte.
Whatsapp del marito "Mi sa che salta tutto, qui va per le lunghe".
Uff.

Mi preparo tutte le scartoffie per il giro che a questo punto dovrò fare in frettissima.
Esco e inizio il giro.
Bancomat con fila chilomentrica (ma che è, oggi tre per due?).
Comune per cambio medico della quasi quattordicenne.
Altra fila.
Mentre attendo il mio turno, il marito messaggia "Se vuoi vado io in pomeriggio a pagare la bolletta e la tasi (tassa immondizie del nostro comune) che scadono oggi e domani, così riusciamo a uscire come avevamo detto!"
Io, leggermente alienata a questo punto "Se riesci... ti lascio anche il libro da ritirare, l'ultimo per la scuola, che Chicca ha urgenza ed è finalmente arrivato."
In mancanza di risposta immediata, attendo 1 minuto la mia chiamata allo sportello, provvedo al cambio medico in cinque minuti e mi fiondo alla macchina. Chiaramente il mercoledì c'è mercato e il park è lontanissimo.

Parcheggio in strada, volo in casa... e lui è là, bello rilassato. "Avrei bisogno di farmi una doccia, che oggi sono stato in capannone e lì dentro c'è un odore terribile."
"Ma scusa, non avevi detto che potevamo uscire come avevamo deciso ieri... se ti devi sdocciare non ce la facciamo... e le scadenze non posso mica rimandarle... e la libreria poi chiude...Cacchiarola adesso mi è saltata tutta la mattinata!"
"Bon, ma ti avevo detto se vuoi.... mica era deciso..."

A questo punto lo abbandono al suo destino, volo in auto e via verso la libreria.
Sul filo del rasoio, mentre sta per chiudere, eccomi lì a ritirare l'ultima copia del testo per la figliola.
Se avessi aspettato domani, chissà se lo avrei trovato.

A quel punto mi sono fermata alla coop.
Nevrotica come pochi.
Ho fatto incetta di frutta.
Che quando sto così, sento il bisogno di frutta... per purificare tutti i pensieri malsani, probabilmente.
[I Kinder che avevo acquistato ieri per una merenda speciale per i ragazzi (pane e kinder) è rimasta senza companatico ben un'ora prima. Altro che equilibrio instabile, qui la cioccolata dolcissima fa miracoli.]
Mi sono spazzolata 8-dico-8 susine maturissime e una banana al volo prima ancora di arrivare a casa.

A casa il caos e la devastazione post-rientro-dei-bufali-da-scuola.



Alura, no?!
Si diceva...

Oggi #noncelapossofare.
Anzi, proprio #nunglielapossofa'

E non potendo declutterare il marito (o quantomeno quella parte di lui che lo porta a sconvolgere le vite altrui con la nonchalance di un ballerino di flamenco), lo scrivo qui.
Che so che voi mi capite.
E che siamo in tante, sorelle.
Non tutte, ma tante.

Magari quando sarò alle prese con il compleanno della quattordicenne sarò un tantino più calma, eh!? 
Promesso.

Ok, sono pronta per andare al lavoro.
Baci.

38 commenti:

  1. Eh, come ti capisco...uguale uguale...non se ne rendono conto nemmeno se gliela spieghi! :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no, infatti.
      e ti guardano come dire "dici a me?"...

      Elimina
  2. Lasciamo stare l' argomento "declutterare il marito", che per quanto riguarda le varie organizzazioni è sempre meglio che fingo che non esista!!!!!! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e mannaggia a me che ci casco sempre.
      uff.

      Elimina
  3. Il mio fa uguale! E poi mi dice che non sono organizzata! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ecco, infatti, poi sembra che abbiamo fatto tutto noi!

      Elimina
  4. Che giornatina cara Carla! Baci :)

    RispondiElimina
  5. Ahahahahaha!!! Sei troppo forte, mi hai fatto scompisciare... ahahaha! Perdonami... lo so che hai vissuto un dramma :P :P :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. un dramma?!?!
      un finimondo!
      ok, dai, che poi si fa la pace... ^_^

      Elimina
  6. Che bella giornata! E sì. ..solo noi ti possiamo capire! ;-)

    RispondiElimina
  7. cara ragazza, bisogna soltanto prendere coscienza del fatto che ..... i mariti, in fondo, sono....uomini... che significa uno stadio evolutivo in meno, rispetto a noi o, più semplicemente........frase celebre, a casa mia, ,che pure i figli ridono come i matti....." HO I MIEI TEMPI!
    Ma la cosa più importante, davvero, è il compleanno della 14enne! Merita tutto il tempo, lo spazio, le energie, i pensieri, le attenzioni e, lo so già.......la commozione della mamma di una quattordicenne! Mi commuovo io, ricordando i 14 anni di Giulia ( che veleggia verso i 32 ed una splendida donna e mamma ed è la mia bambina...) Le avevo organizzato una mitica festa a sorpresa....è stato meraviglioso! Dalle un bacio grande, a questa splendida donna!Emanuela
    ps....poi è una bilancina come me......

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Emanuela.
      caspita, mi hai beccata: oggi piangevo mentre scrivevo il post per lei... ^_^

      Elimina
  8. Ahhh, Carla. Io di husband's zampini non ne voglio più vedere. Ho la mia bella esperienza. Ormai (e da secoli) ho capito che prima di fargli capire "dove, come, quando" ho già archiviato IO tutte le "pratiche" di casa :)
    Un bacio alla tua principessa. Avrà una festa indimenticabile!
    MG

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quello è certo: si sta meno a fare che a spiegare...
      per la festa... ce la mettiamo tutta ^_^ grazie!

      Elimina
  9. mi e' venuta un po' di ansia...ma mi conforta sapere che siamo tutte nella stessa barca:):)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahimè, direi...
      però l'unione fa la forza... d'animo, se non altro! ^_^

      Elimina
  10. Risposte
    1. facciamocene una ragione.
      prima o poi lo imparerò.

      Elimina
  11. E poi dicono che whatsapp è utile...
    Anche da parte mia... solidarietà

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 'nfatti.
      ho pensato anche io che se non mi avesse messaggiato nulla, io sarei andata spedita come un treno!
      ma vabbhe ;-)

      Elimina
  12. Ah cara Carla, io ormai sono sempre più convinta che in questi casi "chi fa da sé, fa per tre" e pure 4 all'occorrenza :)
    Faccio prima da sola e mi organizzo meglio ...
    Dai domani è un altro giorno ... ti auguro più tranquillo!
    Baciottoni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il peggio è passato: l'ho tagliato fuori dalla parte organizzativa e ogni extra è out. assolutamente.

      Elimina
  13. Mai fidarsi del marito che dice di finire prima... non succede MAI (e se succede, appena dopo ci sarà di sicuro un cataclisma!) ...condivido con solidarietà le code per le commissioni... io ieri dalle 15,30 alle 18,50 in fila con il numero 82 per ritirare i bonus carburante... ma 'ste cose i mariti le saltano sempre a piè pari, eh?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. umamma...
      no, eh! proprio non pervenuti ;-)

      Elimina
  14. Non è vero che non ce la puoi fare, tu ce la fai SEMPRE! ripetitelo come un mantra e vedrai che funziona. Comunque mi accodo alla lamentela sui mariti che sconvolgono i programmi altrui con nonchalance da ballerini di flamenco, pure il mio fa così, anche se animato dalle migliori intenzioni! sgrunt

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no ma infatti, è che non se ne accorgono nemmeno e ritengono di dare una mano, anche!
      ma prima o poi imparerò a credere un po' di più nelle mie capacità.
      ci lavorerò ^_^

      Elimina
  15. Ma sai qual'è la cosa più bella? Che nonostante tutto sei riuscita a strapparmi un sorriso, e non solo a me credo :))
    Quindi secondo me #celapuoifareallagrande!
    Ti abbraccio
    Giovanna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie per la fiducia ;-)
      speriamoci!

      Elimina
  16. CAVOLO me lo fa sempre! Il marito mi scombina i piani puntualmente!!!
    E quando glielo faccio notare diventa isterico (lui?!) e mi accusa di essere troppo programmata...
    Ti capisco, lo so che non consola, ma almeno non sei sola!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dai che #celafacciamo!
      nonostante i mariti...

      Elimina
  17. Bè, a volte gli si chiede non tanto di dare una mano, ma almeno di non intralciare! =)))
    Dani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ecco, sarebbe già una bella cosa, eh! ^_^

      Elimina
  18. Forse forse questo #noncelapossofare è un mantra! E però scusa Carletta...se continui a ripeterlo e poi a smentirlo dimostrando di potercela fare, non serve! Secondo me ogni volta che lo usi dovresti impegnarti a DELEGARE qualcosa. Ti adoro e lo sai, ti stimo e ammiro e so che #CELAPUOIFARE anzi #CELAFARAI però ti dico pure che qualche volta...anche no.
    <3 <3 <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. uhmmmm... sulla faccenda del delegare ci ho provato molte volte, per varie faccende/impegni... ma ritorno sempre a me.
      dover contrattare con i "magari più tardi", "vedo se riesco", "non so se sono capace" mi mette un nervoso addosso...
      piuttosto mi organizzo bene e faccio da me.
      conosco i miei tempi e le mie risorse e parto da lì.
      <3
      però voglio provare a trasformare il #noncelapossofare (che comunque sdrammatizza ;-) ) in #celafaccio... che sicuramente è una carica in più ^_^

      Elimina
  19. Ciao, uguale, ugualissimo. Questo post potrei averlo scritto io. Per questo ti ho nominato Top of the Post della settimana
    ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie grazie grazie! ^_^
      onoratissima io !!!!

      Elimina

lascia un segno del tuo passaggio ^_^
mi piace sapere cosa ne pensi e chi sei... quindi firmati
altrimenti rischi che le tue parole finiscano nel cestino
senza che io me ne accorga!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...