giovedì 11 settembre 2014

una ricettina cioccolatosa gluten free: grazie Fortunata!

Yeeeeeaaaahhhhh!

Ho appena terminato l'ultimo turno di una lunga serie di serate lavorative.
Ultimo nel senso che per un paio di settimane sarò a casa per esigenze superiori e in cui potrò dedicarmi esclusivamente ai miei piccoli studenti che riprendono la quotidianità di scuola,  delle attività extrascolastiche, dello sport... e potrò riprendermi qualche serata sul divano.

Ok, non ci crede nessuno.
Nemmeno io.
Lo so già che, una volta imbustati i pargoli, mi fionderò al piccì a pastrocchiare qualche cosa...
Ma tant'è.
Magari riuscirò a stirare quella pila di maglie e pantaloni che mi sogghigna dalla sua cesta.

Intanto, inizio i miei festeggiamenti da serate-riconquistate condividendo una ricetta speciale.

Ricordate la torta al coccolato di qualche giorno fa?
Ebbene, la meravigliosa blogger Fortunata nella sfortuna ha voluto regalarmi la sua versione di questo dolce: una torta al cioccolato senza glutine, fermo restando la caratteristiche veg: non ci sono nè uova, nè burro.
E se fate attenzione, ci troviamo anche alcuni trucchetti per una resa ottima che io stessa non conoscevo.

Per me è un onore poterla pubblicare, perché spesso chi è affetto da celiachia si trova a dover rinunciare a troppe prelibatezze, magari ripiegando su prodotti pronti.

Passo subito la parola a lei, o meglio, alla mail che lei mi ha mandato.


                               
Ciao, Carla! 
Ti mando la ricetta della torta al cioccolato rivisitata per i celiaci (come me, sigh!) 
Premetto che ho sostituito gli ingredienti con quello che avevo in casa, ad esempio la farina di grano saraceno è naturalmente senza glutine ma io non l'avevo a disposizione in quel momento! 




Ingredienti *** 
120gr farina di riso 
100gr fioretto di mais (per dare un po' di sapore "rustico" in sostituzione della farina integrale, ma in alternativa 220 gr di mix per dolci consentito sostituiscono perfettamente la farina di riso ed il fioretto) 
70gr amido di mais (maizena)  (per una ricetta senza uova direi che ci vuole per forza, è meglio della fecola di patate in quanto ad elasticità) 
90gr zucchero integrale di canna (io avevo quello semolato) 
300gr cioccolato fondente 70% 
400ml latte di riso (avevo quello vaccino) 
1 bustina lievito 
20gr. di olio di semi (ho usato quello di girasoli; niente olio di oliva, altrimenti la torta sa di olio!) 

***Utilizzare solo prodotti consentiti, che riportano la spiga barrata o la dicitura "senza glutine", oppure riportati sul prontuario AIC 

Ho aggiunto l'olio perché le farine senza glutine perdono rapidamente l'umidità, senza grassi la torta andrebbe consumata in giornata...meglio 20gr. di olio in tre giorni che una torta intera in uno, no?! 

Prima di tutto ho acceso il forno: 190°C statico, per favorire la lievitazione. 
Ho sciolto il cioccolato con 100 ml di latte (nel microonde), nel frattempo mescolavo gli ingredienti secchi (incluso il lievito) nella planetaria. 
Dopo aver fatto raffreddare un po' il cioccolato (diventato una crema super appetitosa...) l'ho unito nella planetaria a velocità 1. 
Quindi ho versato il restante latte e l'olio. Non ho mai superato la velocità 3 perché il composto era estremamente liquido, rischiavo saporiti schizzi alle pareti! 
Nel frattempo il forno ha raggiunto la temperatura, ho versato il composto in una teglia da 24 cm di diametro, di quelle a cerniera in cui uso foderare in fondo con la carta da forno ed ungo le pareti con il pennello leggermente intinto nell'olio di semi, non c'è bisogno di infarinare. 
Dopo 45 minuti di cottura l'ho estratta, staccata dalla teglia con delicatezza e messa a raffreddare. Non l'ho lasciata in forno spento dieci minuti per evitare che si seccasse. 
Personalmente mi sono accorta che le torte senza glutine vanno sempre raffreddate fuori dalla teglia perché se provi a tirarle via quando sono fredde esplodono! 
Scherzo... ma non tanto: si disintegrano soltanto!!! 
Io la trovo buonissima perché non è troppo dolce, chi ama il cacao amaro la apprezza di sicuro. 
Chi invece ama le torte piuttosto dolci può aggiungere dello zucchero a velo (sempre consentito, mi raccomando!). 
Ah, dimenticavo! Non è una torta adatta alla bagna ed alla farcitura! Essendo senza uova in pochi minuti riprenderebbe la consistenza precottura... 
Va benissimo così com'è, per la prima colazione o per accompagnare un tè pomeridiano. 





GOLOSISSIMA!!!!
ora non ci sono più scuse: anche quell'amico lì, che solitamente deve portarsi la merenda da casa alle festicciole, potrà gustare una buona torta al cioccolato insieme a tutti i compagni di classe/colleghi di ufficio/ ...
vero?






























Bene, a questo punto non mi resta che ringraziare Fortunata per questa delizia gluten free!!!
E direi che la proverò sicuramente: in fondo non è così diversa dalla versione originale e non richiede ingredienti strani, come spesso ci verrebbe da pensare!

Vi auguro una giornata dolce e morbida come questa tortina, ricordando che oggi ricorre un anniversario terribile e indimenticabile: è l'undici settembre.
Penso che non mi dimenticherò mai dove mi trovavo e cosa stavo facendo quel giorno, tredici anni fa, quando l'incredulità e l'assurdità di ciò che stavo guardando in televisione diventava reale minuto dopo minuto.

30 commenti:

  1. buonissime ricetta....grazie Carla!
    in bocca al lupo peri ragazzi che riprendono le lezioni.....a presto simona:)

    RispondiElimina
  2. Ciao Carla,
    bella l'idea di pubblicare la ricetta gluten free della tua amica Fortuna, purtroppo i celiaci devo fare tante rinuncie. invece con questo dolce qui....umhhh che delizia!
    ciao
    Sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ecchecelofacciamoscapparecosì??? sia mai ;-)
      un bacione ^_^

      Elimina
  3. Mi sono segnata la ricetta... per quando avrò un pò di tempo!!
    Ciao cara Carla, siamo tornatiiiiiiiii
    LUV YA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Luisaaaaaaa!
      bentornata *_*
      felice io <3

      Elimina
  4. Ma che bontà questa torta Carla! L'undici settembre è ormai una data che non si può dimenticare, un pensiero va a tutte quelle persone che hanno perso ingiustamente la vita e alle loro famiglie! Baci :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. un pensiero e una promessa: non dimenticheremo mai quello che l'uomo è capace di fare.

      Elimina
  5. Ohmamma! Sono entrata in bacheca e mi è venuto un colpo! Pure nel titolo e nelle foto mi hai menzionata!!! Grazie ♥♥♥
    Ma grazie soprattutto per questa opportunità: molti dimenticano che chi è celiaco (o intollerante a qualsiasi alimento) vive e frequenta persone che non lo sono. Psicologicamente, mangiare qualcosa di diverso dagli altri quando si è in compagnia non è proprio il massimo. Tanto meno è pensabile di dover offrire una costosissima portata gluten free per tutti. Realizzare la doppia versione di una stessa ricetta è la panacea di tutti i mali...ricordatelo se invitate qualcuno che ha problemi come il mio o simili!
    Grazie, grazie, grazie Carla per la tua sensibilità!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. confesso che non avevo mai pensato a questi risvolti fino a quando uno dei miei figli ha incontrato tra i propri compagni di classe una bimba celiaca.
      da lì, io che per i compleanni porto cosine home made, ho iniziato a informarmi e a preparare qualche cosa che andasse bene per tutti. All'inizio optavo per "qualche cosa per lei", ma poi ho pensato a quanto sarebbe stata felice di condividere una fetta di torta/pizza con i suoi compagni ^_^
      infatti... non so descrivere la gioia nei suoi occhi blu! <3
      grazie a te per i suggerimenti ;-)

      Elimina
  6. Non lo dimenticherò mai quel maledettissimo giorno...spero con tutto il cuore che i nostri figli, almeno i più piccini, non debbano mai più vivere, vedere o sentire atrocità simili.

    RispondiElimina
  7. Mmmm...a breve ci sarà la festa di compleanno per il mio quasi 4enne...devo indagare se c'è qualche bimbo celiaco!
    Grazie Carla e grazie Fortunata!
    Ps: io ero in facoltà a studiare quel giorno...la notizia si è sparsa velocemente, ma finché non sono arrivata a casa ed ho visto le immagini in televisione ho sperato con tutto il cuore che fosse una bufala...e invece...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...e invece era vero...
      che orribile sensazione, ragazzi... e nulla è più stato come prima...

      Elimina
  8. Grazie per la ricettina, potrà essermi utile per il mio cognatino che è allergico praticamente a quasi tutto... (tranne agli ingredienti di questa torta!!).
    Noto con piacere a non essere l'unica ad avere una pigna infinita di panni da stirare (e altrettanti da lavare...) ma, in compenso ho il blog aggiornato e programmato! (sempre se non mi sono persa a leggere i post degli altri!!!) Un abbraccio e una preghiera a tutte le persone coinvolte nel tragico giorno dell'11 settembre.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...e se le facessimo conoscere, 'ste pile? ti immagini che festona hahaha....
      no, io nemmeno un blog programmato, ma taaaaante letture di post altrui, eh ;-)

      Elimina
  9. Grazie tante per la condivisione di questa ricetta e grazie tante anche a Fortunata nella sfortuna ...
    fai un imbocca a lupo ai tuoi pargoli per l'inizio della scuola ...
    Buon fine settimana ... ^__^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie da parte di entrambe e ...crepi, il povero lupo ^_^
      buon week end anche a te !!!

      Elimina
  10. Risposte
    1. ...la tortina è finita, ma mi torna l'acquolina, eh ^_^

      Elimina
  11. ahaha bene bene, per un po' che manco ti dai alla pazza gioia con le blogger fortunate! vuoi diventare tutta ciccia e brufoli?

    (ok...lo so, lo fai per sfatere il mito che la cioccolata che causa i brufoli)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. per i brufoli basta e avanza quel pochino di ansia di questi giorni di inizio scuola ;-)
      ma al cioccolato è proprio difficile dire NO...

      Elimina
  12. Ciao Carla,
    grazie per questa ricetta a te e alla tua amica, è molto bella e sarà stata anche molto buona :-)
    Un abbraccio
    Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. buonissima ^_^
      un abbraccio forte a te ^_^

      Elimina
  13. Carla, ma tu mi vuoi vedere morta!!! Non puoi pubblicare queste bontà.... Oh che meraviglia quella torta *__* Io volereeeee!!!!!!
    A presto!!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. te lo dico sempre: passa a fare colazione da noi! ^_^

      Elimina
  14. Che bontà questa torta Carla!
    Hai ragione, ripensare a quel giorno fa venire i brividi...
    Buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buona serata Maria Teresa, e buon week end!
      assaporiamoci ogni attimo <3

      Elimina
  15. Buona!!!!!
    A quanto mi dicono (ho due nipotine con intolleranze), queste ricette alternative non sono per nulla male. Insomma non pare impossibile coccolarsi, rimanendo attenti.
    Quanto alla sensibilità .... ti dico questa Carla .... la mia amatissima suocera, persona che in quanto a sensibilità è pari ad una pecora (no, forse la pecora è meglio), ha presentato e portato in più di un'occasione alimenti con nocciole, il che non sarebbe nulla di grave, se mia nipote non rischiasse la vita, essendo allergica a tutta la frutta a guscio. Quando le è stato fatto notare che forse magari potrebbe astenersi, ha commentato che è una semplice fissa di mia cognata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah, cara dolce nonna all'antica...
      no, ma capisco la vostra eventuale incavolatura....
      godiamoci queste prelibatezze, va ;-)

      Elimina

lascia un segno del tuo passaggio ^_^
mi piace sapere cosa ne pensi e chi sei... quindi firmati
altrimenti rischi che le tue parole finiscano nel cestino
senza che io me ne accorga!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...