sabato 20 settembre 2014

tempo di recupero, chi dorme e chi no

...amiche paperelle che mi aspettate ogni mattina, vi tocca attendermi ancora un po'...

Se Maometto non va alla montagna...

Ecco, venerdì pomeriggio il tracollo ha avuto la meglio. 
Ancora in tavola, gli occhi mi si chiudevano e ho pensato bene di appoggiarmi una mezz'oretta sul divano... così, tanto per recuperare le forze in vista di un pomeriggio di faccende.
Mi ha svegliata papolo dopo due ore abbondanti di ronfamento.
Unico effetto collaterale: adesso sono bella sveglia.
Per il resto va tutto bene: il mondo non ha cessato di ruotare, nessun cataclisma si è scatenato sulla nostra casa, non è scoppiato nessun incendio.

Ho perfino finito di copertinare i libri degli studenti di casa, anche se una parte dei testi ancora è in stampa.  #robedanoncrederci

Così ho pensato di vivere questi giorni di recupero fisico e di organizzazione generale con mooooolta calma, anche se calma è un concetto piuttosto relativo, da queste parti.

Ma soprattutto non voglio sprecare energie per combattere contro gli eventi: la vita è spesso come una scatola di cioccolatini... diceva quello...
La nostra è più banalmente come una pesca di beneficenza...

...prima o poi ci capiterà anche un biglietto rosso, no?!


Veniamo a noi e alla nostra calma.

Vogliamo parlare delle condizioni allucinanti in cui il disgraziato medio ha lasciato la propria camera quando giovedì è partito per la prima gita scolastica?


Ho arieggiato i locali, ho lavato le lenzuola, ma sono molto indecisa: gli faccio trovare tutto in discarica, oppure sistemo io e gli presento il conto?
Torna sabato sera, non vedo l'ora.





...rifletto rifletto rifletto...


Comunque agli incedi pensa il nostro papone, che per cena si è fatto cuoco e ha esaudito il proprio desiderio di grigliata.

Sì sì, vedete bene che è una griglia elettrica, ma lui riesce a fare anche questo.

Insomma eccolo qui, il nostro concetto di calma.

L'aggggenda dice che sabato si faccenda tutta casa, visto che venerdì qualcuna ha dormito.
Fortunatamente posso sempre contare sul mio aiutante di fiducia, il cinquenne-tuttofare che ha dato il sostegno al papo per la cena. 
Non so se mi spiego.

In ogni caso... voi che fate sabato e domenica?
Spero riusciate a uscire di casa e relaxarvi a dovere!





Ultima nota di oggi: il blog BIMBA CREA della simpaticissima Annamaria (che scrive e crea da oltreoceano) festeggia in questi giorni due anni dal giorno del primo post... che ne dite di andare a trovarla???
Potreste essere fortunati ^_^






32 commenti:

  1. A volte ci vuole, e poi bisogna sempre ascoltare i segnali che ci manda il nostro corpo: Una bella ronfatina e dopo sei (quasi) in forma! ;)
    Oggi: vado a Verona ad un convegno veg oriented sulla salute dei bimbi, dove incontrerò una amica cara e altre persone con cui per ora ho solo un rapporto virtuale (no, non dovrei essere qui, ma sono abbastanza avanti con la preparazione di quel che mi serve per questo viaggetto e volevo regalarmi 10 minuti di relax prima di svegliare gli altri che hanno tanto sonno da recuperare...), domani non lo so, ma saranno giorni a mente sgombra vissuti intensamente. Sono carica! :)

    Buon fine settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. che bella prospettiva!
      ora attendo il resoconto, eh! ^_^

      Elimina
  2. La bambolotta è contagiosa, tutti con il mal di gola!
    Mi sono sparata la prima tachipirina della giornata e mi accingo a pulire casa: F. ieri pomeriggio non è potuta venire ed abbiamo rinviato a stamattina.
    Sai che una volta, quando mia sorella ed io eravamo piccole e James Dean non era ancora nato (fortuna sua) nonnamanager ci ha buttato sul serio tutto quello che ha trovato "fuori posto"?! T.U.T.T.O.
    Un trauma inutile, perché non è servito a nulla.
    Presentagli il conto, lo scalerà a rate dalla paghetta!!!
    ;-)
    Comunque anche io sto provando a smettere di anelare alla perfezione: per ora faccio una gran fatica, ma non demordo!
    Con nonnamanager tra i piedi è ancora più difficile: se leggi il post di ieri sera capirai a che mi riferisco...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...ho letto subito, non è facile, eh! ;-)
      no, ma la perfezione è davvero fuori dalla mia prospettiva... solo che vorrei una dimensione umana e civile, U.U...

      Elimina
  3. Rilassarsi?!? Parola sconosciuta!
    Pensa che sono pure appena rientrata a lavoro dopo una lunga maternità, perciò devo ancora trovare il ritmo giusto x stare dietro a tutto... no, comunque il relax non è contemplato. Sigh.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come vedi, non è relax pensato e voluto: è il relax che mi ha atterrata!
      però ti capisco: rientrare con due cuccioli è davvero destabilizzante ^_^ foooorzaaaaa!"

      Elimina
  4. Oh Carla quante cose hai da fare ti capisco!riposati più spesso.....comunque anche io ho un sacco di cose da fare e quindi ti lascio e ti abbraccio baciiii

    RispondiElimina
    Risposte
    1. magari!
      per iniziare sto cercando di andare a dormire un po' prima (rispetto alle 1,30-2,00, ehmmm).
      celafarò!

      Elimina
  5. hai fatto proprio bene a ronfare due ore...dovresti farlo più spesso...il resto può aspettare ;-)
    Baci tesoro <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. me lo sto ripetendo come un mantra, giuro!
      magari iniziare a dormire nottetempo aiuterebbe ;-)
      baci baci!

      Elimina
  6. da bimba e ragazzina ero di un disordine abissale.......e lo sarei tendenzialmente anche ora, se non fosse che tre figli in meno di quattro anni ed il lavoro mi hanno costretto ad imparare ad organizzarmi ed a fare sempre mente locale sulle cose. La mamma lavorave e sai che faceva, quando entrava in camera mia e si trovava immersa nel mio casino? non diceva una parola, ma buttava tutto sul letto e sul tappeto: libri, maglioni appallottolati nell'armadio , quaderni ecc.ecc- e poi se ne andava. E se volevo dormire nel eltto dovevo riordinare per forza!
    Con i miei figli ho adottato una strategia: io pulivo le loro camere, a patto di non trovare tutto il mondo in terra! La mia schiena è più vecchia della loro, faccio e facevo più fatica a raccogliere quaderni, reggiseni, calze puzzolenti, libri e tutto il resto. Quando silvia mi ha detto " E' il mio spazio" abbiamo fatto un patto: non le avrei lavato nulla che non fosse stato nel cesto, in bagno! Poi chiudevo le porte, così non vedevo il casino. Ha funzionato, fidati! Anche loro, dopo un po', vogliono il loro ordine! Che non corrisponderà al nostro ma non importa: imparano a prendersi cura delle loro cose e dei loro spazi! Un grande abbraccio Emanuela
    PS........perciò chiudi le porte delle loro camere........

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sul mio disordine da piccola stenderei un velo pietoso, ecco... ma mamma e papà mi hanno ben insegnato a tenere la mia camera a posto, senza tanti se e ma!
      Ma sai che anche io uso quella tecnica? io pulisco se non trovo il mondo per terra!!! devo provare quella della biancheria ;-)
      le porte... le lascio aperte, temo che soffochino nella puzza adolescenziale hahahah!
      un abbraccio ^_^

      Elimina
  7. Hai fatto proprio bene! Ci vuole proprio una bella dormita per recuperare un po', e poi serve a sentirsi meglio! Mamma mia che stanza disordinata! Io non ce la farei a vivere in un caos del genere, sai io sono una che mette tutto al proprio posto e se non fosse per la polvere la mia camera sarebbe sempre pulita! Un bacione e buon fine settimana :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ho risolto con un bel sacco ;-) speriamo che duri!!!
      vorrei proprio riuscire a infondergli il piacere dell'ordine, del poter camminare senza inciampare o calpestare qualcosa... sigh!
      buona settimana ^_^

      Elimina
  8. beh bruciare la griglia elettrica! comunque i cinqueenni sono molto poperosi, parola di scout!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. i cinquenni di questa casa sono fin troppo collaborativi... ma hanno un caratterino!!! ;-)

      Elimina
  9. La mia grande ha sempre la camera in quello stato e io sono quasi 3 anni che non gliela pulisco; in quello stato, ci deve pensare lei..... e più meno.... lo fa.... quando la minaccio di non darle più da mangiare.
    Buon we!
    ... il mio sarà per lo più con il biberon in mano. =)
    Dani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. buon biberonaggio ;-)
      penso che mettessi in discussione i pasti potrei riuscire nell'intento!!! hihihi...

      Elimina
  10. Nonostante l'incendio mi hai fatto venir voglia di carne alla griglia...quasi quasi accendo il camino anche se qui oggi sembra di stare ai Caraibi! ...ma la scuola e' appena iniziata e già la gita? Comunque io voto per rimettere tutto a posto ma presentargli il conto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io ho optato per "tutto èp nel sacco, vedi un po' che la prossima volta lo trovi nel bidone fuori casa!"
      per adesso ha funzionato (poco più di 24 ore...) speriamo abbia capito! ^_^
      fatto poi il barbecue? ;-)

      Elimina
  11. Io presenterei il conto: lavoretti domestici in cambio del rimpossessamento dei suoi oggetti! ;-)
    Cosa faccio io questo fine settimana? Vado in giardino, mi ricopro di terra e fingo di essere una carota... :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. muhaaaaaaa...
      Lassopra ho trovato un consiglio megagalattico: mettere in discussione i pasti... potrebbe essere l'arma estrema ;-)

      Elimina
  12. Uhhh, anche il nostro papo è riuscito ad incendiare la griglia elettrica, ma è passato per eroe perchè poi è riuscito a spegnere l'incendio ( e a salvare la carne)!!!
    Noi oggi abbiamo festeggiato i cinque anni del maggiore!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma auguriiiiiiiii! anche se in ritardo u.u
      no, bhe, ma eroi così è vincere facile, eh? ;-)

      Elimina
  13. Presentagli in conto, carla, ma abbraccialo anche da parte mia :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sto meditando, eh... sto meditando ^_^

      Elimina
  14. Perché non lasciare la camera così come l'ha lasciata? Ogni tanto a me questa tentazione viene.
    Week end vario: venerdì a Bolzano alla Fiera della Creatività, che mi ha veramente deluso; ieri pomeriggio soft con primi compiti + cena da amici; oggi un'assurda uscita in compagnia in una sorta di "parco dinosauri" itinerante. Una schifezza di proporzioni assurde, in un posto orrendo, con un prezzo vergognoso. Certo i bambini si sono divertiti ed avevamo tutti poco tempo per organizzare un gita degna di tale nome, ma, miseria, sei genitori su sei schifatissimi!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. niente di buono, a quanto dici... e io che avevo desiderato di andarci a Kreativ...
      vabbhe, dai, intanto ci tocca già pensare al lunedì!!! ^_^

      Elimina
  15. E brava Carla, un po' di meritato riposo nn guasta :-)
    Noi weekend bello pieno tra feste x Martina e matrimonio ieri.. e domani è già un'altra volta lunedì..
    A presto :-*
    Mari

    RispondiElimina
    Risposte
    1. spero sia andato tutto meravigliosamente ^_^ auguri!!!
      buona settimana Mari!

      Elimina
  16. Grazie per aver condiviso la mia iniziativa! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. figurati: ne sono felicissima e poi sarei contenta se altre amiche ti conoscessero ^_^

      Elimina

lascia un segno del tuo passaggio ^_^
mi piace sapere cosa ne pensi e chi sei... quindi firmati
altrimenti rischi che le tue parole finiscano nel cestino
senza che io me ne accorga!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...