giovedì 25 settembre 2014

mamme crescono

Oggi è il suo tredicesimo giorno al liceo.

Io la guardo.
La osservo.
La studio.
Come se non la riconoscessi.

Io, mamma apprensiva, mamma attenta, mamma curiosa e irrequieta... io sto cambiando.
Crescere con lei, la quasi-quattordicenne è stato naturale fin dal primo giorno.



"Mamma, domani avremo un'ora di lezione in meno, potrei fermarmi con i miei compagni a chiacchierare e fare due passi? ... prendo l'autobus solito".
"ok, se decidete di andare in giro, però, avvisami.".
Lei mi guarda con occhi pallati e increduli "...occhei...".
Poi lei non chiamerà, perché quando è in giro con i suoi nuovi compagni di classe, si scorda di avere una famiglia, ma questo è un altro discorso.

"Mamma, senti, ci stiamo organizzando per andare a salutare i prof delle medie... dovrei prendere un'altra linea di bus..."
"Ok, avvisami che ti passo i biglietti singoli che mi sono avanzati. Con il tuo abbonamento non puoi salire su quella linea.".
Occhio pallati e "...occhei...".

"Mamma so che a te non piace per niente, ma sabato vorrei andare al centro commerciale con le  mie amiche... daaaaiiii, è tanto che non te lo chiedoooo.... solo questa voltaaaa...".
"Si può fare... tanto anche io dovrei portare lì tuo fratello a comperare le scarpe nuove. Facciamo così, verso le tre ti lascio lì e ci sentiamo verso le sei-sette... ok?"
"...senti... ma potrei andare in quel negozio... quello che mi piace tanto... una mia amica ha trovato una maglietta bellissima... posso comperarla anche io? è proprio come piace a me, e anche il colore... e ci sono i saldi, eh!"
"In effetti sei a corto di t shirt... se ti piace davvero e sai che si abbina ai soliti pantaloni, facciamo che la puoi prendere... ricordami che ti lascio i soldi.".
Di nuovo, occhi pallati e "...occhei...".

disegno della mia cucciola <3


Papolo mi ascolta e si meraviglia del fatto che io sia così tranquilla, così ...diciamo permissiva, davanti a quasi tutte le richieste che lei avanza.

E anche io mi ascolto.
E fatico a riconoscermi.
Sono sempre stata piuttosto rigorosa (che secondo me è un bene), alle volte debordavo nell'essere rigida (che invece è l'eccesso di rigore, non prevede eccezioni o elasticità).
Un po' per paura, un po' per ansia.
Un po' perché se ne sentono così tante che la sola idea di lasciarla andare in giro da sola mi metteva i brividi.
E poi è femmina. E di uomini orribili è pieno il mondo.

Mentre ora che ha iniziato il liceo mi pare che tutto sommato, si può fare.
Non so come, non so quando, non so dove... ma qualche cosa è scattato nella mia testa.
Lei ora è autonoma, si alza al mattino alle 6-6,15, fa colazione, si prepara e prende l'autobus presto per arrivare a scuola mezz'ora prima della campana.
Fa tutto da sola.
E io la lascio fare.
Acquisisce ogni giorno un po' di sicurezza in più.
La sua autostima si sta rafforzando.
All'inizio temeva addirittura di perdersi nel tragitto fermata del bus - scuola.
Ora elabora vari piani di spostamenti, in caso dovesse perdere il solito bus, o in caso all'ultimo momento ci fossero variazioni di orario delle lezioni.
DA SOLA.

Pian piano lei si sente più sicura, si conquista un'autonomia che non avrei certo pensato arrivasse adesso e tutta in una volta.
Non pensavo che sarei stata capace di lasciarla andare così, con serenità.
Andare per la sua strada, intendo.
Decidere con la sua testolina di adolescente.
Mi vedevo in ansia perenne, in agguato dietro l'angolo o dietro le tende per essere sicura... di cosa, poi? 
Che fosse viva? 
Che non frequentasse gente poco raccomandabile? 
Che non la tirassero sotto mentre attraversa la strada?

Ecco, è questo il punto.
Cosa potrei farci io nel caso lei facesse una di queste cose, o le capitasse un incidente? 
Nulla.
Non è certo per il mio pensiero costantemente rivolto a lei che la sua vita sarà (spero) lunga e felice.
Non sarà certo per la mia paura se lei si salverà da compagnie strane.

Lei ora cammina da sola, sceglie la propria strada, incontra i compagni di viaggio che io non conosco.



Lei è cresciuta.
E con lei anche io.

53 commenti:

  1. ...quanta tenerezza leggere questo post. I ragazzi...i nostri figli li vediamo pulcini, anche quando avranno 50 anni. Come dici, è giusto e responsabile si "aiuti" da sè, anche condividendo il pensiero di quanto ci circonda e di quanto male ci sia intorno anche se dobbiamo loro la nostra fiducia e crescita bilaterale. Baci. NI ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. infatti... e secondo me il segreto è parlare, confrontarsi e lasciare sempre porte aperte al dialogo ^_^

      Elimina
  2. Ricordami questo post tra circa 5 anni, per favore.
    Nel frattempo passa da me, che hai da fare.
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. uh uh uh... allora appena riesco passo ^_^
      intanto grazie !!!

      Elimina
  3. Credo sia la cosa più difficile per un genitore: lasciarli andare. Accompagnarli sempre da vicino, ma a un certo punto lasciarli andare. L'autobus, il centro commerciale, le chiacchiere con gli amici in giro a zonzo... senza di noi.
    Bello vederti affrontare con serenità e consapevolezza questa crescita, non solo sua!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' successo e zac!
      solo che me ne sono resa conto dopo, di non essere impazzita dall'ansia, è strano, eh! ^_^

      Elimina
  4. Oh mamma, ho una figlia femmina anche io e tutte le paure e le ansie di una mamma. Spero di arrivare a crescere serenamente con lei come ci sei riuscita tu con la tua cucciola. Gia mi preparo al momento in cui , tra qualche anno, mi sentiro chiedere, posso fare una vacanza studio a vattelapesca? Come dirle di no?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sai che ti dico?
      un passo alla volta. io solo un anno fa ero ansiosissima, ma vederla crescere giorno per giorno fa cambiare anche il nostro modo di pensare e di valutare.
      intanto goditi la sua età con le ansie del momento ;-)

      Elimina
    2. <3 grazie a te, sei una mamma speciale ^_^

      Elimina
  5. Che bel post! è giusto essere rigorosi ma è anche giusto dare un po' di fiducia ai figli! Baci :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. infatti, che poi si cresce solo un anno alla volta, eh! ^_^

      Elimina
  6. Oddio, mi è venuto il groppo...spero tra 10 anni di riuscire a fare il bellissimo lavoro che stai facendo tu con tua figlia! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo farai LInda!!! Tranquilla!!!!
      Ci riuscirai!!!!
      Un bacio!

      Elimina
    2. esatto!
      pian piano, la aiuti a crescere giorno per giorno, non pensare ora a tra 10 anni... il tempo arriverà e la cucciola sarà sicuramente pronta ^_^

      Elimina
  7. Ciao Carla, ho passato quel periodo ormai e ne sto vivedo un altro... quello delle uscite il sabato sera. Macchina del papà e io vado... il ritorno??? dall'una in avanto... anche alle tre!!!
    E' vero che ha venticinque anni quasi ma io tranquilla non sto lo stesso!
    E' innato in una mamma non avere la tranquillità denntro di sè! Sono i nostri pulcini e lo saranno sempre.
    D'altra parte, lasciar loro una certa libertà... parlo di quelli più giovani di mia figlia... è anche giusto. Devo imparare a gestirsi: il temo, i soldi, le amicizie. Fa parte della crescita.
    Ne soffriamo in silenzio , anche senza rendercene conto chiaramente, però è giusto così!
    Ciao bella!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' giustissimo così, penso!
      ...e dire che non ci facciamo prendere dai pensieri è una bufala immane, eh!
      ma pian piano le tappe si affrontano e si superano, con fiducia e dialogo, giusto? <3

      Elimina
  8. ODDIOOOOOOOOOOOOOOOO!!!!! O_O O_O O_O
    Mia figlia da 10 anni ha un caratterino niente male ma il pensiero che tra qualche anno mi chiederà queste cose mi viene un accidente!!!!
    SO che devo lasciarla vivere la SUA vita, SO che deve fare le SUE scelte e i SUOI errori, SO che non potrò evitarle dolori e delusioni, ma QUANTO E' DURA!!!!!!!!!!!!!!!
    Leggendo queste tue righe mi sento meno sola e mi auguro che un giorno possa anch'io scrivere le tue stesse, positive, emozioni.......... ;-)))
    Kissssssssssssssssssss

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se penso a quando la mia cucciola aveva 10 anni.... mi pare una vita fa e lei mi pare piiiiiiccolaaaa!
      invece poi crescono e noi riusciamo a vedere quello di cui sono capaci e a capire se sono consapevoli nel gestire le libertà che decidiamo di dare loro.
      è un percorso lento, ma poi arriva ed è più istintivo di quel che pensavamo ;-)
      grazie Betta ^_^

      Elimina
  9. che bello crescere insieme
    :)
    emme

    RispondiElimina
  10. Lasciare andare è molto importante, dare fiducia è fondamentale nel percorso di crescita dei nostri figli... ma attenzione a non mollare tutto insieme. 13-14 anni non sono poi molti e i limiti sono ancora necessari.
    Non vorrei essere pesante ma penso che ci si debba andare cauti... i ragazzi sono intelligenti e dal dito si prendono tutto il braccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai perfettamente ragione!
      i "no" e i limiti devono esserci ancora per un bel pezzo: certamente la loro percezione dei pericoli e dei rischi lascia a desiderare.
      spesso mi capita di discutere con lei di cose che lei ritiene dettagli, mentre per un genitore sono i presupposti per poter dare fiducia!
      ad esempio la differenza tra dire che una cosa è "normale perchè la fanno tutti" e dire che "tutti fanno così". in mezzo c'è una valutazione consapevole che a volte ai ragazzini manca...

      Elimina
  11. Io lo dico che secondo me tu hai trovato un equilibrio invidiabile...e ti leggo sperando di carpirne i segreti, anche se so che forse sei semplicemente nata così.
    Ma spero che lavorando su me stessa un giorno...chissà!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono felice che quello che arriva fino qui (dopo discussioni e innumerevoli confronti) sia un equilibrio invidiabile ;-)
      non so se sia invidiabile, ma costruire il rapporto con i propri figli è un lavoro che dura una vita, dal primo momento in cui li pensiamo... e quindi tu hai iniziato parecchio tempo fa ;-) <3

      Elimina
  12. Leggo le tue parole e, non so il perché, ma inevitabilmente mi viene da pensare a mia madre.... (come mi manca).
    Lei ha sempre lasciato che io prendessi da sola le mie decisioni, che imparai a camminare con i miei piedi, come dici tu..
    Sei una bravissima mamma.Lasciar andare non è una cosa che si impara così semplicemente, specie col primo figlio...e tu ci sei riuscita meravigliosamente. ..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ti abbraccio fortissimo Luisa <3
      grazie <3
      noi mamme siamo tutte speciali, perché le scelte le facciamo con il cuore, sapendo che in ballo ci sono i nostri beni più preziosi e delicati ^_^

      Elimina
  13. Lo dico sempre che noi cresciamo con loro. ..

    RispondiElimina
  14. Un lavoro difficile quello della mamma, in continua evoluzione, ma quanto amore c'è in tutto quello che fa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. l'amore ne è il motore e il carburante, vero? ^_^

      Elimina
  15. se stanno crescendo la sua autonomia e la sua sicurezza è perchè vi ha alle spalle e lo sa. Sa che la sua mamma la sta aiutando a diventare grande e che è divertentissimo e giusto un sabato al centro commerciale, ora che ha quasi 14 anni, ma non lo sarebbe stato a 12...poi a 15 ci sarà un'altra tappa e così a 16 e così via.....Come si dice ?" ogni cosa a suo tempo ed un tempo per ogni cosa", con mamma che condivide l'entusiasmo del suo crescere. Emanuela
    PS......continuano anche ad avere momenti insopportabili, quelli che, come dico io, li vorresti appendere al muro con i chiodi......ma fa parte del gioco...e dell'adolescenza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mamma mia, in questo periodo, poi, avrei tutta la cucina piena di chiodini, hihihi...
      penso che il discorso del momento giusto per ogni cosa lo capiranno, prima o poi... ma bisogna che lo abbiamo chiaro noi genitori prima di tutto e che ce lo tatuiamo bene in vista!
      certe mandrie di ragazzini/bambini ai centri commerciali fanno pensare un bel po'...

      Elimina
  16. Con una mamma così. ?....e dei gusti così. ?... diventerà una donna stupenda! Accompagnarla due passi indietro è il miglior modo, penso;)
    E siiiiiiii.... Rock sia!
    Kiss♡ Gi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche dieci metri indietro... che tutte quelle risatine isteriche e quelle mossette lì mi fanno venire l'orticaria... ;-)
      i suoi gusti sono soggetti a cambiamenti repentini e imprevedibili... da Onedirection a Nirvana... O.O
      grazie Giulia <3

      Elimina
  17. Ma che bello questo tuo post Carla!!!
    Mia figlia ha 10 anni e io condivido tutte (ma anche di più) le paure che avevi tu, è vero non possiamo tenerle chiuse in casa per proteggerle, anche perché sono sicura che otterremmo solo l'effetto contrario a quello da noi desiderato, però posso dirti che sono contenta che a noi manchi ancora qualche anno ...
    Spero poi di riuscire a fare quello che stai facendo tu, perché le cose che succedono sono talmente brutte che la paura mi immobilizza.
    Ti ammiro tanto.
    Baciottoni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono proprio come te, una mamma che impara e si meraviglia ogni giorno...
      e ogni giorno cresciamo con le nostre cucciole: vedrai che futuro meraviglioso riuscirete a costruire insieme!
      <3

      Elimina
  18. Bellissime le tue parole Carla!
    Spero di riuscire a far uscire da questo corpo l'ansia quando arriverà il momento anche per me e la mia piccola...che se ci penso adesso mi viene la pelle di coccodrillo!
    Hai fatto un ottimo lavoro con tua figlia (e lei con te).
    Un abbraccio a entrambe ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. le nostre discussioni sono sempre piuttosto dure, ma l'amore che sta dietro e' palpabile: parte tutto da li'.
      quindi sii fiduciosa: l'ansia pian piano lascera' il posto alla meraviglia nel vederla crescere forte e sempre piu' sicura, sia di se' che di te <3

      Elimina
  19. Brava Carla sei una grande mamma ...
    Tra tutti i tuoi vari impegni se hai ancora un po' di tempo passa da me, c'e' una sorpresa per te ...
    Buona notte ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non ho resistito e sono gia' passata a curiosare: graaaazie di cuore <3

      Elimina
  20. Le nostre piccole donne! Anche a me parevano impensabili certe cose e ora invece...tutto si fa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. gia'... un passo alla volta, senza fretta ^_^

      Elimina
  21. Meraviglioso post Carla, veramente complimenti x le tue parole e x la calma... immagino nn sia facile, chissà quante battaglie interiori.. nel mio piccolo vedo Martina che a 10 anni la mattina va a scuola da sola con la sua amica, vuol fare piccole commissioni da sola, insomma, mi fa capire che vuole crescere e acquisire autonomia... poi certo, occhi e orecchie aperti e tanto dialogo senza nascondere pericoli e difficoltà che purtroppo ci sono, eccome se ci sono...
    Buona serata <3
    Mari

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma quanto è meraviglioso vederle crescere così, quel tanto sicure, quel tanto incoscienti?
      pian piano riusciremo a infondergli un pochina di coscienza e consapevolezza, dai! ;-)

      Elimina
  22. Stessa situazione. Mio marito mi rimprovera dice che sono diventata più permissiva già dal secondo rispetto al primo. Poi addirittura con Mattia ho capitolato ancora di piu' vabbè ma con lui ci sono da considerare gli stimoli e le esperienze e quindi è tutt'altra faccenda :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. penso anche io che con il secondo sia più semplice la questione... se non altro si è già visto che SI PUÒ FARE, si è un tantino più tranquilli... speriamo ;-)

      Elimina
  23. ahi ahi mammina...
    vedi di non diventare troppo permissiva però...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io troppo permissiva... temo che non lo sarò mai... sono per le decisioni ponderate e motivate, prima di "concedere" voglio essere sicura che sia il momento giusto.
      e con lei lo è stato ^_^

      Elimina

lascia un segno del tuo passaggio ^_^
mi piace sapere cosa ne pensi e chi sei... quindi firmati
altrimenti rischi che le tue parole finiscano nel cestino
senza che io me ne accorga!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...