lunedì 28 luglio 2014

oggi va così

Post di questo genere ne ho già scritti, ma questa volta sono stufa già mentre scrivo le prime parole. 
Giuro.

Sono arrabbiata, sono delusa, sono impotente, sono allibita, altro?
No. E' sufficiente. 
Non voglio rivangare e illustrare nei dettagli i motivi, ma sappiate che sono proprio elettrica.
Perdere oramai tre mattinate a causa di questo stato d'animo inizia a darmi fastidio. Non è giusto nei miei confronti e nemmeno della mia famiglia, no?
Quindi basta.

Ho notato una cosa interessante: quando sono così instabile, ho bisogno di fare qualche cosa per non continuare a pensarci. In  fondo è cosa comune quella di tenersi occupati per non venire assaliti da pensieri poco piacevoli. Non scopro certo l'acqua calda.
La mia valvola di sfogo preferita è la cucina ...l'avevate intuito, per caso?
Ma questa volta la faccenda si rivela più lunga del normale, anzi, probabilmente non se ne vedrà la fine per un bel pezzo, e anziché metterci tutti all'ingrasso (che dopo un  po' i piattini delicati e i dolcini leggeri non sono sufficienti a sfogare le ire funeste) ho cercato vie alternative.

Quando sono nervosa, al lavoro rendo abbastanza bene, perché mi concentro al 200 %.
Tutta energia in esubero da incanalare.
Poi mi sono ricordata di questo post, pochi giorni fa, mentre la crisi da astinenza-da-corsa iniziava a farsi sentire... è stranissimo, risale a quasi un anno fa. 
Incredibile, ma sempre dentro di me.
Voglio riprendere a correre, lo devo assolutamente fare.
Per ora, ho trovato questo gruppo meraviglioso, dedicato a tutte le mamme (ma secondo me non solo...) che si caricano e si sostengono a vicenda, mentre corrono... ma non dietro ai figli!!! Runningformummies.

Ma alla ripresa della scuola manca ancora parecchio...
Mi sono chiesta: perché non utilizzare questa carica esplosiva per risistemare casa, riordinando e pulendo, visto che le mie adorate corse dovranno attendere ancora un mese abbondante?
Nell'attesa, potrei dare una grossa accelerata ai lavori in casa, al decluttering della mia camera (ogni giorno un oggetto/capo d'abbigliamento finisce in un sacco e via, piccolo pensiero e grande soddisfazione, provateci!), alla ripulita della camera del cinquenne, che da fine scuola naviga tra scatole e sacchetti di cambio armadio (il problema è tutto mio: non ho capito cosa gli vada bene e al contempo sia adatto alla stagione...).

Ad esempio, oggi.
Mattinata sprecata in paturnie, sproloqui, sms, ricerca di punti di contatto decenti tra mondo delle idee, quello delle sensazioni e quello reale. Non provate a capire, nemmeno io ci arrivo.
Pranzo alle 13 con bimbi e il maritino, che mi ha permesso di tirare le somme.
Pomeriggio di lavatrici ad libitum, riordino sala, riordino camera devastata dal rientro dell'undicenne dal campeggio, quel paio di caffè al volo che ci stanno sempre bene, stendini riempiti di panni, messi fuori e ritirati in 10 minuti causa diluvio, piegatura calzini-mutande-canotte, stesura lista della spesa, aspirapolverata del piano terra e di quello delle camere, piegatura di tuuuuutte le lenzuola di casa (tra vacanze e campeggi, l'armadio era rimasto vuoto!).
Sono le diciassette e venti e sono pronta per doccia e turno al lavoro.
Direi che funziona, no?

Utilizzo le faccende come una specie di sfogo, come in un processo catartico.
Va' che brava, eh!
Riesco perfino a rendere necessarie le faccende più noiose.
Sono un mostro di furbizia, a volte.

Quale è la vostra valvola di sfogo per i momenti difficili?
No, non ditemi "mangiare".
Sto cercando un lucchetto per il frigo, ricordate?

54 commenti:

  1. Carla in queste 2 settimane di mia assenza la tua compagnia mi è mancata davvero tantissimo!!
    Mi ritrovo sempre al 100% in quello che scrivi!
    Io mi accontento di correre in orari assurdi mentre i bambini dormono (tipo le 10 di sera) e così riesco a mantenere questa abitudine, che è davvero una preziosissima valvola di sfogo.
    Tieni duro finché non ricominciano le scuole...intanto ne guadagna la tua casa! Un abbraccio forte! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 'nfatti!
      per ora non si direbbe molto, tra fare e disfare borse ogni due per tre, ma son certa che a breve si vedranno i progressi ^_^
      ...
      lovoglioancheioliltapisroulant!!!!!!!!!
      ma niente, uno lo abbiamo avuto, ma ha terminato la sua esistenza in modo violento ("faccio io, che ho capito il problema" e via lui). va così ;-)

      Elimina
  2. Anche io in certi casi trovo utile ammazzarmi di fatica...poi finisco sempre col chiedermi se ne è valsa la pena! Ma sì...tanto certi servizi prima o poi li devi fare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. infatti... sembra un ragionamento da pazzi, ma... tanto s'ha da fa', no? ;-)

      Elimina
  3. La mia valvola di sfogo é creare ....ultimamente dovrei farlo sempre :))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma quanto ammiro voi vere creative... a me viene un nervosissimo che mi si blocca il gene della fantasia e mi si accende quello della logorrea... ;-)

      Elimina
  4. Io una valvola di sfogo non la ho! E' per questo che casa mia è un caos, che non ci sono manicaretti deliziosi, che non ci sono creazioni... Quando ho le paturnie un po' me le vivo, un po' penso, un po' scrivo... quando sono nervosa mangio o faccio shopping o tutte e due... Devastante?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh... un tantino anche sì ...
      se mi dessi allo shopping quando sono nervosa, innanzitutto sarei single all'istante.. ;-)

      Elimina
  5. carissima vedo che le mie vigniette ti mettono un po' di allegria sono contenta che almeno servono a distrarti da i tuoi impegni io sono un po' di giorni da mio figlio e il mio tempo viene diviso dai suoi impegni e la voglia di andare un po in giro in questa immensa città che non ha veramente limiti ho inserito qualche foto su google non sarebbe mai finito perchè quì tutto è bello strano e ha cose anche impossibili nel mio modo di vivere comunque carinissime hello soon(stò imparando)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma daaaiiii, che bello! sono felicissima che tu sia in quelle terre straniere, soprattutto che tu sia dal figliolo!!!!!
      e sì, non dubitare mai: adoro le tue foto, anche se magari le guardo a ore improponibili e non commento (ricevo le notifiche, quindi non me ne perdo nemmeno una ^_^)

      Elimina
  6. Capiti a faggiuolo, sì sì. Oggi sono devastata dal rientro dal mare, dai bambini che stasera mi hanno fatta sclerare e dal marito con la febbre (=inesistente, non pervenuto).
    In questi momenti mi fa stare meglio riordinare compulsivamente tutto ciò che ho attorno. Poi appena mi passa il nervoso e sono più razionale mi rilasso leggendo e scrivendo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. marto'ì...
      ho letto il post e vedo che ci capiamo benissimo ^_^ ...purtroppo? ;-)
      sììììì, anche io, dopo la tempesta, leggo e scrivo!
      ...è che le tempeste son lunghe qui da noi ...

      Elimina
  7. Certi giorni sono davvero terribili, ti capisco, dai Carla riprenditi! Un abbraccio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi riprenderò, sicuro.
      Per ora la stanchezza dei turni assassini stanno facendo la loro parte ^_^

      Elimina
  8. Si adotto anche io questa tecnica altrimenti entro in una sorta di catalessi del problema e non ne esco più!! Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. infatti!!! buttare fuori, buttare fuori, buttare fuori!
      Buona giornata ^_^

      Elimina
  9. Ciao,la mia valvola di sfogo è come tua,riordino e pulisco anche dove non c'è bisogno, il bello di tutto è che riesco comunque a fare spazio, a svuotare,recuperare.Tutto questo a livello psicologico è benefico.Quando faccio le somme di quel che ho sistemato,buttato e riciclato comprendo di me molte cose.
    Torna a correre presto...io non corro ma amo le passeggiate quando per un po' non lo faccio mi mancano un sacco...ormai ho compreso che quando ho bisogno di passeggiare vuol dire che ci sono pensieri da riordinare e emozioni da quietare.
    Un saluto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche io ci ho pensato in quel senso: liberarsi del "di più" sostituisce ed è parallelo al liberarsi dai pesi sul cuore... non è la stessa cosa, certo, ma lascia comunque molto appagati, no?
      sìììì, evviva le camminate ^_^ fanno bene al cuore e allo spirito!!!
      buona giornata ^_^

      Elimina
  10. La mia valvola di sfogo? Bella domanda. Direi che dipende dal momento.
    Fare pulizie e riordinare sono operazioni che ho sempre fatto senza particolari problemi e sofferenze; quando mi metto, le faccio pure bene, visto che il tempo ce l'ho. Negli ultimi anni, però, hanno un po' perso la funzione catarchica e stano diventando più una rottura di scatole che un momento di sfogo, ma probabilmente è così solo perchè dopo tanti anni ... Le cose cambiano, però, se c'è in atto una mini-rivoluzione con spostamento mobili, oggetti, quadri o altro (il che sta diventando un pochino problematico, visto che in una casa non più nuova di zecca sei un po' vincolato a quello che hai, agli spazi disponibili, ecc). Allo stato attuale, dunque, questo genere di attività non mi è più molto utile, per esserlo dovrebbe essere una rivoluzione totale, ma totale proprio e - ahimè - non i pare davvero fattibile.
    La creatività sarebbe una delle mie valvole di sfogo preferite, ma ho notato che - negli anni - le cose sono cambiate: se sono incazzata o smarronata, non riesco a concentrarmi, anzi, creare mi mette pure l'ansia.
    Stesso discorso vale per la cucina: nei momenti no, io vivrei di aria e, potendo, farei morire di fame tutta la famiglia. Per cucinare, dunque, devo essere al meglio della mia forma. Cucinare eh, non far da mangiare (ché quello per forza lo faccio ogni giorno!).
    Una cosa che detesto, nei momenti no, è uscire di casa ... quello proprio va oltre le mie possibilità.
    Quando sono in guerra con il mondo, negli ultimi anni, mi metto al pc, tendenzialmente a fare lavori "meccanici", che non richiedono un uso particolare del cervello ... forse è perchè, cosI, vado in standby e non penso a nulla.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ecco, ognuno ha le proprie strategie... e guarda come sono diverse!!!
      Penso che l'importante sia individuare quella che meglio ci aiuta, no? ^_^

      Elimina
  11. per me funziona solo uscire, anche se piove e con bimbo al seguito, purché ci siano aria e movimento....magari mi mettessi a pulire come una furia, la casa ne guadagnerebbe!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...ma ricordo bene che riordinare con bimbi a seguito è mooooolto più difficile che uscire con loro... quindi: USCIAMOOOOOO! ^_^

      Elimina
  12. Anche per me e'correre o meglio, da un po' di tempo camminare, cuffie nell'orecchie e passo spedito, sole o pioggia poco importa. E' perdermi tra le strade di campagna che amo, guardare ciò che ho intorno e sentirne il profumo. Un'ora così e torno a casa rigenerata, il problema e' che non riesco a farlo quasi mai, per lo meno non durante la settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. già, cavoli, proprio quando servirebbe di più...
      vabbhe, io attendo la scuola... ma anche senza fretta, eh, che mi godo i miei nanerottoli (ex, nanerottoli) ancora un po' ;-)

      Elimina
  13. anche io vado di pulizie a tutto spiano!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. yesssss! squadrone delle pulizie bello popoloso ;-)

      Elimina
  14. Mi spiace per il tuo momento di stress.
    Ti lascio un sorriso per una serena e ricca estate.
    ^___^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ti ringrazio di cuore, spesso i tuoi sorrisi portano un... sorriso nelle mie giornate incasinate ^_^
      buona giornata!

      Elimina
  15. carla, mi dispiace sentirti così giù! E pensare che ti avevo letto così spensierata nel periodo #lamiamontagna! Devi assolutamente ritagliarti un po' di tempo per la corsa ˆ_ˆ

    RispondiElimina
    Risposte
    1. corsa, corsa, corsa, corsa...
      o accetta, così elimino i problemi alla base.. ;-)

      Elimina
  16. ...pensare alle vacanze che stanno per arrivare.. e pensare un po' di più a noi stesse..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. magari!
      vacanze già bruciate, anche se spero in una settimana di pit stop extra (ferie e permessi da consumare al più presto...), chissà...
      e SOPRATTUTTO pensare un po' a noi stesse, quanto hai ragione!!!

      Elimina
  17. ciao Carla....io quando sono giù creo qualcosa...ma tu sei troppo vitale e ti riprenderai subitoooo!!!!baciiii

    RispondiElimina
    Risposte
    1. speriamo Simona, speriamo!
      oggi mi trascino per la stanchezza, ma so che mi ricaricherò nelle ora con i miei cuccioli ^_^
      baci baci!

      Elimina
  18. Io pastrugno qualcosa con qualcosa, ma non sempre basta... ci si prova.... =)
    Dani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. già, una bella accetta per stroncare i problemi sarebbe sicuramente più efficace ;-)

      Elimina
  19. Coooome ti capisco cara Carla.. Anch'io parto a mille alla volta delle faccende domestiche.. Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. evviva le pulizie, allora!!!
      ...ehi, ma-che-cavolo-sto-dicendo??? ok, se servono a qualche cosa, si può fare ;-)

      Elimina
  20. Carla, mi dispiace sentirti così e ti capisco al 100%. Quando sono veramente arrabbiata da "fuori-di-me" pulisco e faccio splendere pentole e padelle, per la serie: frega-frega con la paglietta che ti passa...(non sono una grande cuoca, per cui mi capita spesso di abbandonare le stoviglie sul fuoco, con il risultato che attacca tutto e mi tocca rifare pranzo o cena ufffffffffffffff!) invece nella versione "maliconia&carogna-sulle-spalle" riordino casa oppure mi faccio un bel giro di un'oretta nei magazzini qua vicino (praticamente faccio l'inventario scaffale x scaffale) con pargolo a seguito che, da buon maschio, dopo 10 minuti, chiede: "Andiamo?"... ovviamente alla fine compro poco e nulla (o non per me), per non alimentare i sensi di colpa!... insomma: tutto tranne la corsa, per quella non sono mai stata tanto portata... al limite un giro in bici, se il tempo ci grazia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ussìììì, anche io (rare volte, ma è capitato) mi infilo in quei posti pienissimi di cosette assurde, oppure in posti tipo brico o hobbistica e mi studio ogni scaffale... per poi uscire a mani vuote, ma magari con qualche idea in testa ;-)
      ma senza nanetto, altrimenti la catarsi finisce in tragggggedia! ^_^

      Elimina
  21. quando ho momenti così anche io cucino, sperimentando sempre nuove ricette. In questi giorni sono davvero stanchissima, in ufficio c'è tanto lavoro ed arrivo a casa sempre sconvolta, anche a causa di 'sto tempo assurdo...guardo il mare, c'è l'ho di fronte al naso e devo limitarmi a guardarlo!Questa sera, ad esempio, ho invitato a cena mio nipote Lorenzo con la sua Rachele, visto che siamo gli unici superstiti della famiglia ancora in città......tutto pesce! Oppure sai che faccio? Riordino i cassetti!!!!!! Per me è un'ottima valvola di sfogo, ho le mani impegnate e mi concentro su ciò che faccio.Prima di tornare a casa, però, cerco sempre di farmi una camminata di almeno mezz'ora: sono fortunata in questo, lavoro vicino al Porto Antico di Genova, che è uno spazio meraviglioso. Un abbraccio grande grande Emanuela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ecco un'idea nuova... devo dedicarmi ai cassetti della zona giorno... sai che sfogo utilissimo per liberarmi di cianfrusaglie e pensieri!!!!
      uuuUUUuuuUUUU vicino al Porto Antico.... meravigliaaaaa ^_
      spero che vi siate divertiti e rilassati alla cena, che posso solo immaginare la squisitezza ^_^
      grazie di cuore per la tua presenza... rassicurante e dolcissima <3

      Elimina
  22. ciao Carla. Non scoraggiarti mai. Momenti così li attraversiamo tutte. I maschi no e mi chiedo perché? ogni tanto farebbe bene anche a loro immedesimarsi nelle nostre frustrazioni. Io spesso mi chiedo dopo che ho riordinato, ma perché l'ho fatto se dopo due secondi vedo di nuovo il disordine interno a me? Lasciamo stare va, che è meglio? Aspetto il rientro dalle vacanze a settembre per mettere mano al decluttering. Per ora ho cominciato a farmi coraggio mettendo ordine nella casa delle vacanze. Ironia della sorte più grande di quello dove viviamo!!!
    su su su

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ecco, perché ai maschi no?
      tre giorni fa, semplicemente marito si è alzato (giorno a dormire, causa turno di notte) e ha detto: ho bisogno di uscire. semplice.
      anche-io-voglio.
      dai che son soddisfazioni, quelle piccole grandi faccende ^_^

      Elimina
  23. Allora... x scaricami ho varie opzioni: piscina, pulizie (ma funzionano più quando sono arrabbiata che nervosa) oppure canto... non ridere, ma davvero mi scarica, magari ballo pure! Ovviamente devo essere rigorosamente sola e con le tende chiuse...che sia mai che i vicini chiamino il servizio psichiatrico di competenza...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi hai beccata: tende chiuse son segno che qualche cosa qui dentro sta prendendo strane pieghe, hihihi...
      anche tu, quindi?... amica! ^_^

      Elimina
  24. se mi vedi impugnare un aspirapolvere o pulire i lampadari con la scala vuol dire che sono veramente nervosa di brutto ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e le scale, le tende, il sottoscala... già, capisco bene ^_^

      Elimina
  25. Ciao Carla, i miei momenti di stress hanno (scarichi!!!!) diversi a seconda dei giorni... una volta creo, un'altra faccio pulizie un'altra mangio... io sono molto lunatica!!!! buona giornata a presto ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. fortunata te: mi sa che non ti annoi nemmeno quando sei nervosetta, eh ;-)

      Elimina
  26. Ciao Carla, mi spiace molto che tu ti senta così, ma sappi che capita anche a me, io scrivo e ascolto tanta musica, poi magari rivedo qualche scena dei miei film preferiti, perché mi fa star bene, rispolvero sensazioni positive.
    Certe sensazioni poi passano anche se ci sembra durino da troppo tempo. un bacio grandissimo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai proprio ragione: quando ci si è dentro sembrano durare all'infinito e non si vede la fine!
      Speriamo passi presto, va ^_^
      grazie di <3 Pami ^_^

      Elimina
  27. Ciao Carla, anche io ultimamente ho dei momenti "così", penso anche a causa del tempo instabile di questa strana estate. Passerà...Io mi sfogo uscendo ed andando a casa della mia cugina-sorella Maria a fare chiacchiere :) Un bacio, Maddalena.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maddalena ^_^
      che bello avere una persona così vicina e affine che ci può tirare su nei periodi così confusi e caotici!!!

      Elimina

lascia un segno del tuo passaggio ^_^
mi piace sapere cosa ne pensi e chi sei... quindi firmati
altrimenti rischi che le tue parole finiscano nel cestino
senza che io me ne accorga!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...