martedì 8 aprile 2014

nuova avventura: #conparolealtrui

Ci sto pensando da un po'.
Lo dico sempre, perché ho bisogno di lasciar sedimentare le informazioni, per capire se sono importanti, se sono in sintonia con la mia me che poi le cose le fa. Che non sempre coincide con la me che le pensa, ma questo è un altro discorso...

Comunque, dicevo, qualche settimana fa ho incontrato un ashtag che mi è piaciuto subito, che mi ha fatto tornare ai tempi del liceo, quando tenevo la smemo più grossa e pesante del pianeta nello zaino, dove i compiti per casa erano relegati alla fascia inferiore della pagina, per non rovinare la mia arte, la mia me stessa che trovava spazio attraverso disegni, citazioni, firme e dediche dei compagni, dichiarazioni di amore eterno per quel belloccio della quintaggì, carte delle chewing-gum ritrovate in fondo allo zaino dopo la gita, bigliettini con le litigate/riappacificazioni/ri-litigate/rotture-definitive/ri-riappacificazioni con l'amica del cuore...



...e per lasciare spazio ai testi delle canzoni.

Quelle canzoni avevano uno, dieci, centomila significati, che rappresentavano la mia essenza (davvero esistono canzoni così??? ...ah, i 15 anni....), che quel cantautore ne sapeva certamente più di mamma-e-papà, dei problemi dei ggggiòvani...

Insomma, non ditemi che non sapete di cosa sto parlando!!!

Perché anche oggi, dite la verità, vorreste condividere le vostre canzoni preferite, come facevate allora, , quelle che vi lasciano qualcosa, quelle che vi comunicano tanto.... vero? ^_^

Ecco, allora questo ashtag che mi ha subito rapita e che mi ha messa alla ricerca di materiale si chiama proprio così #conparolealtrui, ma anche #LTAconparolealtrui e #latanaafricana .

Questa è un'idea fantastica, creata da la fra de La tana africana.... un blog italiano, ma che nasce lontano, un expat blog (no, non ve lo metto il link di questo, andate dalla fra a capire di che si tratta!!!)
Insomma, andate a questa pagina per capire come funziona questa iniziativa, così magari deciderete di scrivere anche voi, ripescando dalla memoria, o semplicemente trasformando in moderna smemo qualche pagina del vostro blog...

Per iniziare a partecipare, ho scelto una canzone speciale, proprio in memoria di quella mia migliore amica, quella che ha scritto tantissimo sulle mie smemo, con la sua calligrafia rotonda e morbida.
Quella che mi lasciava i lividi sul braccio sinistro, ogni volta che mi picchiettava la spalla per chiamarmi, perché lei faceva karate.
Quella che è nata una manciata di giorni prima di me, ma nel '76 in Friuli c'è stato il terremoto e noi ci siamo conosciute già lì, al nido dell'ospedale.
E poi ci siamo ri-incontrate al Battesimo.
E poi eravamo quasi-vicine-di-casa.
E poi avevamo entrambe una sorella minore.
E poi siamo finite in classe insieme.
...poteva essere altrimenti? ^_^

Quella Fra che amava la musica e mi faceva conoscere gli autori più strani.
Quella mia Fra che non c'è più, portata via troppo giovane da una malattia lunga e tremenda, che l'ha aggredita proprio durante la sua prima gravidanza.
Così a tenere viva la sua memoria è rimasto il marito (meraviglioso) e la sua cucciola, che a quattro anni è rimasta senza la sua mamma, ma nel cielo lei la trova ogni sera tra le stelle...

Angeli (P. Meneguzzi)

Forse tu sarai già lì
in un gruppo di angeli
la tua immagine l'ho impressa qua
come quando certe sere
mi parlavi con intensità
sai ci manchi
sarai sempre qui tra noi
quei ragazzi che tu sai
angeli tu sei lì con loro adesso
e noi qui senza te
sappiamo non sarà mai più lo stesso
ridere in quel modo tra di noi
ma potrai da lassù
indicarci la via se vuoi
e pensarti non potrò
se non come un angelo
che ora vola ma è rimasto qua
con la dignità di chi va via
ma poi non ci abbandonerà
non ci senti siamo tutti qui per te
sorridenti come vuoi
angeli tu sei lì con loro adesso
e noi qui senza te
sappiamo non sarà mai più lo stesso
vivere in quel modo tra di noi
ma potrai da lassù
indicarci la via se vuoi

Un testo che amo, che mi riporta da lei, che dice tutto quello che vorrei dire ogni volta che la penso.

Pensate che #conparolealtrui faccia per voi???

Forza, fatevi sotto, linkate la pagina dedicata de la fra... e non scordate di inserire #LTAconparolealtrui e #latanaafricana, così sarà più facile ritrovarci ^_^

26 commenti:

  1. A parte che mi hai strappato la lacrima (e non solo una) ricordando la tua amica...credo che questa iniziativa sia fantastica! Peccato che non ho con me le smemo, pure io ne ho 5 tutte enormi! Sono a casa dei miei a 200 km da qui. Ah i 15 anni! Meravigliosa età, è vero...comunque tengo a mente questa iniziativa, mi piace assai! Ciao Carla! (sono ale di mamma che disordine!, ho cambiato nome e grafica ;))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^_^ devo dirti quanto ho pianto scrivendola??? santo cielo, mentre ci pensavo ero tranquillissima...
      mi toccherà venire a curiosare... eheheh... qui per ora vedo nome e icona come prima... curiosisssssima io ^_^

      Elimina
  2. Io non so cosa sia un ashcosa... l'iniziativa però è davvero dolcissima.. peccato che non abbia tenuto assolutamente nulla di quando andavo alle superiori. Ogni anno, finita la scuola, buttavo tutto. Ho sempre avuto troppa fretta di andare avanti!! Usavo la comix. Quella gigante. E ci infilavo dentro di tutto. Disegni. Poesie. Biglietti del cinema. Dediche. Ma non sono mai stata troppo attaccata alle cose..

    Mi dispiace per la tua amica. Purtroppo il tempo si porta via così tanto ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non serve avere la smemo sotto mano, l'agenda di quel tempo, la comix o altro... condividiamo quello che vogliamo, le canzoni su cui soffermarci, che ci comunicano emozioni, concetti, ieri come oggi!!!!
      ps: ashtag = #, ossia quel simbolino che permette di far raggruppare i post, le foto, etc in un'unica grande ricerca!!!

      Elimina
  3. uhhh, aspetta che penso e penso.... e poi arriverò pure io, con calma che ultimamente riesco a scrivere poco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si può arrivare quando si riesce, tranquilla.... spero che anche tu riesca a partecipare ^_^

      Elimina
  4. Ciao Carla, questa mattina con la storia della tua amica mi hai toccato il cuore, sono quì sopra alla tastiera del pc con dei grossissimi lacrimoni... mannaggia a te...
    la tua iniziativa la trovo molto bella... ma scusami ,mi sarò persa qualche passaggio (non ho molto tempo) ma delle parole che usi non riesco proprio a capirle... PERDONAMI ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Manu, scusa se non sono stata chiara... si tratta di un'iniziativa di latanaafricana.blogspot.it se vai alla sua pagina che ho lasciato come riferimento, forse si capisce meglio... perdona la mia confusione... mi succede sempre così, quando tocco le mie emozioni...

      Elimina
  5. l'iniziativa mi piace davvero tanto. Anch'io avevo più di una gigant-smemo!!
    Le parole che hai speso per la tua amica mi hanno commossa. Deve essere stato difficilissimo dirle addio, ma come tu stessa hai detto ora veglia sulla sua cucciola e su tutti voi dall'alto del cielo!
    un abbraccio
    Sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero...
      Smemo forever...alle volte vorrei utilizzarle ancora, ma poi penso che ci vorrebbe un rimorchio per trasportarle ;-)

      Elimina
  6. Povera la tua amica, mi dispiace tanto, la canzone è piena di parole straordinarie! Ti abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Angela, un abbraccio anche a te ^_^

      Elimina
  7. che bella Carla....anche io ho una canzone che dedico alla mia migliore amica che adesso non c'è più..che ci ha lasciati a 26 anni.....la canzone è "sta passando novembre"di E.Ramazzotti.....bellissimo il tuo post....bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Acci... sai che Ramazzotti è in assoluto il io primo ammmmore musicale??? questa, poi, è davvero davvero meravigliosa.... veramente una dedica specialissima, per la tua amica... ti capisco benissimo <3

      Elimina
  8. Ciao Carla, non si può non partecipare emotivamente ai tuoi post, a quelli allegri e spensierati così conme a quelli... come questo.
    Commozione assoluta.
    Daniela
    P.S. anch'io avevo le smemo alte così... =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' l'altra faccia, no? quella che non si vorrebbe tirare fuori in pubblico, quella che ci fa tanto male... grazie della vicinanza.

      Elimina
  9. Chi non aveva le smemo alte il doppio con dentro di tutto e di più?? ^__^
    Mi dispiace tantissimo per la tua amica, che poi quando ci si conosce da tanto tempo, quelle amiche diventano come sorelle. E devo essere sincera con le parole della canzone di Meneguzzi mi hai fatto proprio venire le lacrime agli occhi!!
    l'iniziativa è bellissima.
    Ti mando un abbraccio grande cooooooosiiiiiiiii!<3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti, eravamo davvero come sorelle dopo vari periodi di lontananza e riavvicinamento...nell'ultimo periodo, a causa delle sue cure e dei miei bambini che portano tutte le schifezze dalla scuola, non ci si poteva nemmeno vedere... le ore al telefono... <3...

      Elimina
  10. Che bello questo post, davvero, toccante... spero ti arrivi il mio abbraccio e grazie per le emozioni... ♥

    RispondiElimina
  11. Sono molto commossa per la storia della tua cara amica...triste...
    Anche io come lu v buttavo tutto a fine anno...
    Mannaggia...c'ho il magone....belle le parole della tua canzone.... :-(
    Ti abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. <3 baci... buona giornata, carissima <3

      Elimina
  12. Carla! Un pensiero alla tua amicq, cattivella la vita con lei, decisamente. Darò sicuramente una sbirciata, sono curiosa perché lo sai che la musica è la mia vita! La smemo.... la mua era chiusa con un elastico. E Alessandro scritto eu tutte le pagine. Beh, sono stata coerente! Un abbraccio! Gi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...già, molto cattivella...
      dai, facci un pensiero, che è una catena molto carina ^_^

      Elimina
  13. Ciao Carla (sono nuovo da queste parti:) )
    Dopo aver girato un po sul tuo blog sono incappato in questo post e...beh, come si dice, quando ci si vuole fare male... mi sono messo a leggerlo (e rileggerlo) ascoltando la canzone in sottofondo, la stessa legata, anche per me, a qualcuno che non c'è più.
    Mi hai veramente emozionato! Grazie:')

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Eddie, benvenuto ^_^
      Un post triste, magari, ma che fa tanto bene al cuore, specialmente in questo periodo, in cui si avvicina il giorno di un compleanno mancato...

      Elimina

lascia un segno del tuo passaggio ^_^
mi piace sapere cosa ne pensi e chi sei... quindi firmati
altrimenti rischi che le tue parole finiscano nel cestino
senza che io me ne accorga!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...