venerdì 21 marzo 2014

oltre l'evidenza dei fatti

Mercoledì notte. Si va verso il giovedì..

Conquisto il mio letto verso le 01,10. E' palindromo, significherà qualcosa? bha, vado a schiantarmi, che non ho più il controllo delle palpebre.


Ore 02,27. Non è palindromo, significherà qualcos'altro? Solo che devo alzarmi, accorrere alle urla che provengono dalla camera del nanetto (ma non c'era l'interfono attaccato? ah, qualcuno l'ha spostato e lo spinotto non è inserito correttamente...).
"Allora non volevi proprio alzarti, mamma??? Devo fare la pipì.."
Sonnambula io, urgente lui, andiamo al bagno.
Fatto.
"Mamma, io non posso dormire più, ho fatto un brutto sogno"
"Dormo un pochino con te, cucciolo" ..io proprio non ce la facevo a discutere sul valore del proprio letto, sull'autonomia etc. Mi accoccolo sul fianco, nei 20cm che il piccolo mi presta.

Ore 4,05. Papo si alza per andare al lavoro e mi viene a cercare.
Mi alzo atrofizzata e mi abbandono nel lettone, tutto per me.

Ore 6,38. Prende il via un'amabile whattsappata tra due colleghi parecchio mattinieri, che per altro non sono di turno. Aggiungo che non hanno figli. Probabilmente è per questo che sono così reattivi.
Per una serie di motivi, lascio il cell acceso anche la notte, quindi i ring ring ring mi accompagnano per tutti i 12 minuti che ancora mi separano dalla sveglia ufficiale. Annoto mentalmente "uccidere colleghi minacciare pesantemente colleghi" sul memo per il giorno che deve ancora iniziare.

Mattinata e pomeriggio in preda alle frenetiche faccende di una donna che utopicamente pretende di vivere in una casa civilmente pulita e ordinata (senza peraltro raggiungere l'obbiettivo), conciliando le esigenze di trasporti vari dei pargoli e le proprie rispetto alla blogger-maniacalità degli ultimi mesi.

Turno di lavoro chiaramente anticipato di un'oretta, con cena alle ore 18 (pizza dal peso specifico non registrato in alcun annale) e partita della squadra dei ragazzi che seguo persa per 8 a 1.

Rientro a casa e schianto sul letto verso le 00,30.

Stamattina la carica dovuta al nuovo pc, alle mille idee che frullano ininterrottamente nel cervello e la coscienza che urla vendetta in quanto oggi è venerdì (pesata settimanale...) portano le gambe a correre più velocemente del solito. 
Più velocità = più strada. Ottimo.
Ma... più velocità = incrociare la cacca di uccellino che piove dal cielo proprio in quell'attimo, precisamente con il centro della testa. 
Capelli chiaramente lavati ieri mattina, tra una lavatrice e una padellata.

A casa, dopo lo stretching e l'abbeveramento selvaggio di rito, racimolo l'ultima goccia di coraggio e salgo al piano di sopra. 
Lei, col ghigno sul display, mi aspetta. 
Lei lo sa. 
Lei  mi conosce.
Salgo sulla bilancia elettronica.
Nulla. 
Batterie esaurite.
Forse non è nemmeno un male, visto che le ultime tre cene al lavoro consistevano in pizza, sempre e rigorosamente super-farcita.

Oggi avevo in progetto di rispolverare la pentola a pressione per continuare sulla via del risparmio compulsivo di tempo (e di soldini, anche...), soprattutto per la cottura dei legumi.

Mi sa che rimando.
Non si sa mai che la valvola casualmente sia ostruita.

Io non vorrei fare la vittima, lungi da me...

...ma se qualcuno conoscesse dei riti woodoo, delle pozioni antisfiga, dei rimedi della nonna che allontanino da me quest'aura di eventi contrari che non accenna terminare, ecco ...io vi sarei eternamente grata.

55 commenti:

  1. Io me la sto facendo sotto dalle risate!!!! Io ti adoroooooooo!!!!

    Per quel che riguarda il concetto "valore del proprio letto, ecc." io ho eliminato questo tipo di problemi già da molto, cioè da quasi sei anni. Si chiama SOPRAVVIVENZA!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...ridi ridi, che io vivo nel dubbio e nell'incertezza, alla "final destination"...
      Piccoletto generalmente è bravissimo, ha da subito amato il suo letto, quindi era proprio un incubone o.O

      Elimina
    2. ps: in questo preciso momento le visualizzazioni del giorno ammontano a... 666... io mi preoccupo, eh...

      Elimina
  2. ma dai che ce la fai...pizza farcita uhmm ogni tanto si può :) ...dai che siamo arrivati al weekend...forse si riposa un pò di più :O :;

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ce la faccio per forza! il nostro tran tran di corsa non è un problema: con i figli che crescono e gli impegni che si moltiplicano è inevitabile.
      Ma che anche la sorte ci si rivolti contro con tutti quei piccoli sgambetti... e no, eh!
      ...riposo....io domenica lavoro tutto il giorno... O.o...
      Quindi: ben venga la pizza ^_^ hehehe ^_^

      Elimina
  3. Povera Carla che nottatina! Sei una persona super attiva! Ti ammiro tanto! Un bacio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Angela ^_^
      Figurati, dai, è la vita della mamme, no ^_^ ?
      Mi piacerebbe così tanto saper fare le cose deliziose che crei tu... ^_^

      Elimina
  4. Sei anche fortunata, che riesci a riaddormentarti subito...
    per quanto riguarda gli sgambetti della sorte... potrei consolarti a lungo, credi!
    Buonissimo we!
    :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hahaha... in realtà sono così stanca di non essere certa di essere sveglia, quando mi alzo ^_^
      Penso che questi sgambetti siano il pane quotidiano per le mamme, no? l'importante è saper aggirare l'ostacolo e sorriderci su, dopo ^_^

      Elimina
  5. Carla te lo dico sempre che sei una tosta! Alla fine superi tutto, dalle notti in bianco alle cacche di uccellino...
    Sei mitica!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, ecco, se avessi corso un pochino più veloce, allora sì che l'avrei superata ^_^
      notti in bianco... no, io sono il genere di ghiro che dopo mezzo secondo si riaddormenta, se mai si fosse svegliato hihihi...
      Tu, vedi, sei una roccia!!!

      Elimina
  6. Va be' dai... dicono che pestarla porti fortuna... se arriva dall'alto ne porterà ancora di più... o no?
    Anche io ho deciso che parto con la dieta e mi sono pesata oggi...purtroppo la mia bilancia è a molla (si dice così?) e non digitale: questo mi evita di notare l'etto preso, ma non avrò mai la "fortuna" che si esauriscano le pile! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non si può avere tutto, no? Infatti, io farei volentieri a meno ancora di un paio di chiletti, facciamo di quattro, valà!! ^_^
      Hei hei hei... sei una mamma, quindi sei obbligatoriamente tenuta a passare sul blogghetto nuovo nuovo, eh!
      http://mammeindifficoltà.blogspot.it ... magari puoi anche proporre qualcosa! ^_^

      Elimina
    2. Adesso vado a curiosare!

      Elimina
  7. Stellina... riti woodoo antisfiga non ne conosco ma mi hai fatto venire in mente il tuo post non ce la posso fare....
    massì che ce la puoi fare!!!!!! Bene o male, intere o fracassate di stanchezza ce la facciamo sempre!!!!
    Ciao bella!
    ps quasi quasi, invece di augurarti buon weekend ti auguro buon riposo... va bene così?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci avevo anche pensato a reinserire l'ashtag #noncelapossofare ... ma in questo caso si tratta proprio di malasorte!!!
      Qualunque augurio è bene accetto, ti assicuro ^_^
      Buona serata a te ^_^

      Elimina
  8. Allora, visto che sei al lavoro...vada per la pizza, solo se la...OFFRI a tutte...eheeh...così la bilancia è più felice!!! Un pò per uno non fa male a nessuno... ;) NI

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Condividere una bella pizza sarebbe un sogno, NI !!!!
      Che gioia...magari, in futuro... ^_^

      Elimina
  9. Che dire cara...siamo comari! Forza e coraggio! Ma corri ancora? Come fai??? Dimmelo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Corro e basta. E' entrato nella mia routine. Non ci penso più, semplicemente lo faccio.
      Chissà se funziona anche per altre cosette scoccianti... uhmmm...

      Elimina
  10. Che vita! Sempre di corsa! Vieni in Perù! Qui sono tutti più rilassati!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non me lo dire due volte, Annamaria... tentatrice!!!! ^_^

      Elimina
    2. ...tentatrice tentatrice che non sei altrooooooo!

      Elimina
  11. ahahhahah, mi hai fatto ridere ed io ti ringrazio per questo...ma purtroppo non sono molto d'aiuto non conoscendo alcun rito ma soltanto un rimedio molto efficace, quello del relax assoluto , che tra l'altro servirebbe anche a me ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Relax, relax, relax... devo averla già sentita questa parola... ^_^
      Relaxati anche tu, però ^_^

      Elimina
  12. Ciao Carla,
    abbi pazienza se mi è venuto da ridere leggendo le tue peripezie ma se trovi un rimedio alle avversità quotidiane fammelo sapere...
    Ho appreso del nuovo pc, che mi auguro avrai aggiornato alla versione 8.1... :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ridi, ridi... anche io mi rido da sola rileggendo, come una pirletta ^_^
      Ma sai che tutti mi sconsigliano di aggiornare a windows8.1 ? mha...

      Elimina
  13. Ah, se conoscessi qualche rito woodoo, qualche danza propiziatoria...vi avrei ricorso da tempo, Carla! E ti avrei immediatamente istruita sulle modalità per una loro buona riuscita! :D
    Sei fantastica!!!
    Un bacio grandissimo!
    MG

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 'saggerata, che poi arrossisco tutta ^_^
      In ogni caso, se ne trovassi qualcuno, fai un fischio, eh!
      Ciao Maria Grazia ^_^

      Elimina
  14. Wow... che bella giornatina e nottatina che hai passato!! Mmmh non ti invidio neanche un po.... ^___^ povera però, se conoscessi qualche rito anti sfiga te lo direi e sicuramente ne avrei già fatto uso anche io!! Quindi oggi niente pesata?? Io più tardi penso che ci andrò, a pesarmi ovviamente.....:-) prima sono andata a correre, e temo di aver perso un polmone.... ma come fai te??
    A presto!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che sia una questione di continuità: più corro più mi abituo e faccio sempre meno fatica.
      Niente pesata, purtroppo (diciamo così...) per oggi.
      Bravissima anche tu che esci comunque, anche in assenza di pomoni! ^_^

      Elimina
  15. ahahahaha! scusami, non dovrei... ma mi hai fatta ridere! :P
    Rimedi non ne ho tranne pensare positivo! Il lato positivo della cacca dell'uccellino è che probabilmente a suo modo e nella sua lingua voleva farti i complimenti per la tua pettinatura e la tua tenacia nella corsa... che dici? :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vivy ^_^ se non pensassi positivo, mi sarei già barricata in cantina !!!
      A tutto c'è un limite, però. La mia acconciatura alla spaventapasseri non può avere attirato gli sguardi di quel poveretto, ti assicuro!
      Baciiiii!

      Elimina
  16. ecco, lo capisco che è drammatico, davvero lo capisco e sono solidale soprattutto sul punto "una donna che utopicamente pretende di vivere in una casa civilmente pulita e ordinata (senza peraltro raggiungere l'obbiettivo)".

    Però hai fatto ridere un sacco anche me!
    (nemmeno io mi sono pesata!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se nemmeno tu ti sei pesata io mi sento molto meglio, eh!!! Mi pareva di evitare l'interrogazione con la scusa del mal di pancia!!! ^_^
      Allora facciamoci forza, perché l'imprevisto è sempre lì, dietro l'angolo, che aspetta solo che noi ci avviamo per la nostra giornata sicura e organizzata per saltarci addosso!

      Elimina
  17. Mi cade la palpebra e ho dormito 4/6h a notte nell'ultima settimana, quindi... sintenticamente l'unico suggerimento è: il rito del pensiero positivo. ;) che giornatine che hai avuto... (io voglio uccidere i colleghi di mio marito, perchè il suo cellulare di notte è acceso per via di sua mamma ma è una susseguirsi di suoni di mail da suicidarsi se per caso ti svegli per sbaglio.... ) ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco allora facciamo un paio di stragi e non se ne parla più: eliminiamo tutti i telefoni dei colleghi (che avevi capitoooo!).
      Penso positivo, eh!!!

      Elimina
    2. In carenza di sonno si diventa killer potenziali ;) era una iperbole! Ciao!

      Elimina
    3. hahaha... ho capito... ma all'eliminazione telefonifera ci penso ugualmente ^_^

      Elimina
  18. Carla che buona la pizza.... chi se ne importa dei chili in più!!!!! Notte:) buona primavera!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chili in piùùùù?io non ne ho mica parlato... come lo sai???? ^_^

      Elimina
  19. Wow, che giornatine.... se ricevi dei suggerimenti utili in risposta al tuo appello... girali anche a me! =)
    Daniela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuro!!! Ancora nulla all'orizzonte, però...

      Elimina
  20. Sei fantastica! Leggerti e' sempre divertentissimo! Ci si rispecchia nella tua quotidianeita' e si riesce a sorridere,ognuno,delle proprie disavventure giornaliere!
    Grazie Carla,sei grande!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' la cosa più bella che potevo leggere, per iniziare questa frenetica giornata che sta cominciando ^_^
      Grazie Clelia, affrontare la vita col sorriso è indispensabile per non farsi travolgere ^_^
      Baci!!

      Elimina
  21. Leggo il tuo post in bagno...no che hai capito? Sto solo aspettando che si riempia un pò la vasca per immergermi tra le bolle di sapone! 5 minuti per riempirla e tre minuti per starci dentro...più di 8 minuti mia figlia non mi concede!
    Il tempo delle mamme va così, cronometro infernale che puoi soli riderci sù! Baci e buon we :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Contando i minuti, il tuo bagno ora sarà terminato: spero ti sia rilassata...per tutti i tre minuti ^_^
      Buona giornata !!!

      Elimina
  22. Risposte
    1. ...vieni con noi alla partita della grande?
      Stiamo partendo or ora, così lasciamo il papo a dormire, che da ieri alle 01,00 è sveglio per lavoro...
      immagina la goduria... O.o

      Elimina
  23. In questi casi ci vuole il sale, buttane a manciate! Non e' per essere superstiziosa ma a certe giornate il dubbio viene!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..domani spesa e almeno due chili di sale non me li, leva nessuno, eheheheh... ^_^

      Elimina
  24. Dai Carla, la corsa è sempre un ottimo rimedio: a patto che tu riesca a correre più veloce della sfiga!
    Scherzi a parte , sei grande: io con una sola figlia, un lavoro part time e per ora nessun servizio di trasporto pargoli, sono a detta di mio marito, da ricovero psichiatrico!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...allora ti puoi immaginare lo stato del mio equilibrio psichico, no? ^_^
      Corro, ma non riesco a sfuggirle...

      Elimina

lascia un segno del tuo passaggio ^_^
mi piace sapere cosa ne pensi e chi sei... quindi firmati
altrimenti rischi che le tue parole finiscano nel cestino
senza che io me ne accorga!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...