lunedì 10 marzo 2014

io #noncelapossofare ... e tu?

Proprio ieri sera ho ritrovato un post che tanto mi era piaciuto, di quelli che creano dipendenza, di quelli che ci permettono di sfogare le ire mammesche (e moglifere, diciamocelo!), sentendoci meno sole e sorridendoci su. 
Non ricordavo proprio chi l'avesse scritto...

Ora ricordo!

Si tratta di mamma al cubo, con il suo ashtag  #noncelapossofare.
#noncelapossofare

Dirò anche che ieri sera avevo pensato: di cose ne avrei da scrivere... vediamo se entro l'anno ce la faccio...

Ma la giornata di oggi sembra nata apposta. 
Vado ad illustrare la situazione.

Oggi i pargoli (tutti e tre, chiaramente) sono a casa da scuola, per "lavori di manutenzione". Che, viste le condizioni degli edifici scolastici, non è nemmeno un male.
Tanto per capirci. 
Due settimane fa la grande era dall'ortottista anziché a scuola e ha ricevuto un messaggio da una compagna "ci è esploso il pavimento in classe!". 
Problemi alle tubature dell'acqua, poi abbiamo scoperto. 
L'aula attualmente presenta una specie di bolla, al centro del pavimento. 
Robe da matti.

Oggi i suddetti lavori di manutenzione riguardano l'acquedotto. 
Tutto.
Perché voi lo sapevate, vero, che l'intero nostro comune oggi dalle 8 alle 18 rimarrà senz'acqua per interventi sulla rete, vero? 
No? 
Nemmeno noi.
Ieri sera, casualmente lo abbiamo appreso dalla gentilizzzzzima dirimpettaia.
Ora la casa dispone di un'intera batteria di pentole ricolme d'acqua. 
La lavatrice sta festeggiando, visto che generalmente il lunedì inizia la maratona lava-e-stendi.


Oggi, quindi, a un'abbinata come bimbi a casa e zero acqua, cosa si poteva aggiungere?
Ma certo: il silenzio regna sovrano. 
Il papo ha smontato il "turno notturno" (ma non fa tanto ridere anche voi quest'assonanza?) e ora la casa DEVE restare silenziosa perché lui possa riposare. 
Anche perché stasera, quando l'acqua tornerà a circolare e io andrò al lavoro (coincidenza sospetta...) lui dovrà essere in grado di domare queste bestiole euforiche per questa giornata di vacanza inattesa.

Direi proprio che... #noncelapossofare !!!

E voi? quali sono le cose che vi fanno dire #noncelapossofare
Avete voglia di condividere la vostre tragicomiche vicende, sdrammatizzando e facendoci compagnia?
Seguite il link che porta a mamma al cubo e salite sulla barca, magari alla fine... ce la facciamo pure!

Io vado a domare le belve e poi farò un po' di meditazione joga, visto che questo pomeriggio ci sono i colloqui con le maestre del piccolo, che negli ultimi due giorni di scuola ha collezionato quattro (...quattro!!!!) bollini rossi, in una scala verde-giallo-rosso... ehmmmm... vado a prepararmi...

59 commenti:

  1. io #noncelapossofare quasi tutti i giorni! ma il top penso di averlo raggiunto la scorsa settimana: marito in viaggio, nana piccola con influenza da sistemare in qualche modo perchè io non potevo assentarmi dall'ufficio, nana grande da portare a pallavolo e in contemporanea colloqui di entrambe, sempre in orario d'ufficio... mi sarebbe servito il dono dell'ubiquità ma in versione multipla!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ussantocielo, ma come hai fatto a uscirne viva???

      Elimina
    2. diciamo che quando il marito è rientrato dal suo viaggio io ero un pelino nervosa...

      Elimina
    3. ma minimo minimo minimo!!! O.O

      Elimina
  2. ih ih mi sa che ora molto spesso si dice di non potercela fare :) noi comuni mortali a volte abbiamo il vizietto di dire questa frase anche se a volte non si ha proprio voglia di farcela (ovviamente non mi riferisco al tuo episodio ) ma faccio un discorso generale.. forse ci si arrende troppo facilmente ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un po' hai ragione, eh! Ci piace crogiolarci nel vittimismo... u.u
      Il problema nel mio caso è che se le cose fossero andate normalmente (diciamo solo i bimbi a scuola...) io avrei potuto dedicarmi a una serie di relazioni e di lavori al pc, che servono pronte per il turno delle 17,30!!!
      E fare questo con i bimbi a casa e silenziosi è davvero un'utopia!!! ..mettici la grande al telefono in vivavoce con l'amica del cuore... =.="

      Elimina
  3. Ciao ti ho conosciuta tramite il blog di Kreattiva e da oggi ti seguo anch'io, volevo farti i complimenti perchè trovo il tuo blog molto interessante e ricco di spunti ed idee originali ciao:):)^_^ http://adessosirisparmia.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vivi e benvenuta!!!
      Grazie per le parole moooolto lusinghiere, al più presto faccio un giretto da te, con questo titolo di blog come potrei mai perderti??? ^_^

      Elimina
    2. Ma è vero mi sembra che siamo tutte nella stessa barca e almeno questo mi conforta un pochino ciao:):):)

      Elimina
    3. ...gira e volta....decisamente sì, ma insieme troviamo mille idee per tenere un bilancio decente, no ^_^ ?

      Elimina
  4. Ciao arrivo qui perchè leggevo i vari blog che seguo e a tre di fila mi sono saltati all'occhio i tuoi commenti ed eccomi qui e scopro che anche tu hai i gadget di Iole. Mi sono aggiunta.....vediamo io proprio non ce la posso fare per questi tempi che ci stanno distuggendo la salute., E' dall'inizio di marzo che non ne togliamo le gambe.....Dici che ce la faro'?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Antonella!!! Benvenuta ^_^
      Che carina che sei, ho fatto un giretto su G+ e ho già curiosato... al più presto conto di venire a conoscerti meglio, non vedo l'ora!
      A presto!!
      ps: Iole è davvero una grande!

      Elimina
  5. Ed io che dicevo...capitano tutte a me!!!!! Grazie a questo post ora mi sento meno sola :-)
    Kissssssss

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noooo, tranquilla, mi sa che siamo un bel gruppone!!!
      Che poi, quando inizia un inconveniente, aspettati pure un effetto a cascata, no? O.o

      Elimina
  6. Anche senza mariti e figli a volte "noncelapossofare!" lo dico anche io!
    A volte ci vorrebbero giornate di 48 ore!
    Bacioni!
    Sharon

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sharon ^_^
      Io ero partita parlando di 30 ore giornaliere, ma ora aggiungerei ancora qualcosina, eh! ^_^
      Baciiiii <3

      Elimina
  7. Ciao carla! io del fatto che #noncelapossofare, come tu ben sai, ormai me ne sono fatta una ragione :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La nostra è una questione di sopravvivenza quotidiana, eheheh ^_^

      Elimina
  8. Grande!!!!
    I bimbi a casa sono già di per sè un bell'impegno se hai da fare qualcosa, ma senz'acqua e in silenzio è davvero una situazione fantozziana.
    Il #noncelapossofare è tuo oggi!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bel trofeo, eh! Proprio invidiabile O.o...
      grazie e... è stato davvero un piacere conoscerti!
      Ora torno alle mie relazioni lavorifere... =.=

      Elimina
  9. Ah però... che giornatina. Io ti consiglio di fuggire con tutti i pargoli al parco e magari portati un libro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Claudia!
      La complicazione è proprio quella, che devo rimanere in casa per alcune cose di lavoro (e per rendere vivibile questa selva oscura che è diventata casa... ma a questo ho già rinunciato...). Son costretta... se no ciao! Saremmo usciti immediatamente! ^_^

      Elimina
  10. Ma certo che ce la puoi fare!! Sei una mamma con il mantello da supereroe!
    In bocca al lupo e buon pomeriggio!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti: mi sono armata di frustino, sgabellino e divisa da ammaestratore di belve e li ho assegnati a compiti specifici, silenziosi e molto impegnativi ^_^
      ...è che hanno la lieve tendenza a distrarsi e a dimenticarsi che il papo dorme...

      Elimina
  11. Capisco la situazione! Io ho passato molti periodi da non ce la posso fare e alla fine in un modo o nell' altro ne esci! Qualcosa si perde per la strada ma pazienza! Di braccia ne abbiamo solo due e la testa è una sola! Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già ^_^ è una questione di selezione naturale: tutto tutto tutto è proprio impossibile, a volte ^_^

      Elimina
  12. oh, anch'io, a mia insaputa, feci dei post che lasciavano decisamente intendere "oggi non ce la posso proprio fare".
    diciamo che la cosa meravigliosa è che...alla fine ce la facciamo sempre!!!
    non io, ma noi mamme

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ricordo quelle tue giornatine da maratona, eheheh... ma "noi mamme" alla fine ne usciamo sempre a testa alta ^_^ hai ragione!!!

      Elimina
  13. Secondo me ce la farai alla grande! Per quello che capisco di te, sembri una persona bella grintosa! :D
    Io mi vergogno a dirlo, ma quello in cui non ce la posso fare è: STIRARE! Lo odio...ieri mi son fatta coraggio ma solo perchè siamo al punto che quasi calpestiamo i panni che strabordano dallo sgabuzzino in cui sono stipati... :( ho preso il ferro, l'ho acceso... e sono corsa al pc, sperando che mi risucchiasse! :P :D
    Un bacione e ti devo dire grazie, perchè sei stata un ulteriore sprono per farmi muovere e ora son già tre giorni di 45 minuti di camminata yyeeeeee!! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono felice di aver contribuito ^_^ che bello, eh!!!
      U.U io vorrei tanto poter stirare, figurati come son messa... ma ho iniziato a ingranare con i nuovi orari (e soprattutto le nuove mansioni) del lavoro e punto a riprendere presto il controllo della situazione...ok, proprio "presto" #noncelapossofare ^_^, ma diciamo entro il mese, dai!

      Elimina
  14. Cara Carla....nemmeno io ce la posso fare!!!!! ce la farò perchè tanto devo, quindi....
    Iniziamo da venerdì? Ok... Cane che sta male. I tumori perianali tolti il 2 maggio 2013 sono ritornati e improvvisamete diventati enormi. Ha 15 anni ma che devo fare? Telefona al vet, sabato mattina prima delle 8.30 da lui... in due perchè il cane è di taglia grande, pesa 50 chili, odia la macchina e provenendo dal canile ha la sindrome dellabbandono.
    Morale della favola... lasciamo stare i soldi.. guardiamo solo che abbiamo passato la matitna là. Poi, dormiamo in due sul divano perchè il cane è in casa e non sta su sulle zampe.. iniezioni eccetera...
    Stamattina, nonna perde pastiglia per la pressione ma mica me lo dice! Quado vedo Myrtilla che sta cercando di mangiare qualcosa per terra controllo e la trovo.... iniziato il lunedì (ore 6.20) urlando contro mammà che è... lasciamo perdere!
    L'altra mammà, quella del marito, non siamo riusciti ad andare a trovarla ma le suore mi hanno detto che sta bene... alzeimher, parkinson e resto permettendo...
    Mercoledì scorso al mattino siamo rimasti senz'acqua. Stavano lavorando alla torre piezometrica... ok! Venerdì vengo a sapere che c'è stata una frana nell0acquedotto e che 'acqua potabile non si può usare fino a nuovo ordine. Prima devono avere i risultati delle analisi sperando che non sia contaminata. Niente uso alimentare, quindi. E giovedì??????
    Ok, adesso so che si può di nuovo usare e lasciamo perdere....
    Dopo due giorni di battaglia... oggi è solo lunedì!!!!! Disperazione!!!!
    Ciao bella,

    ps scusa e scusate lo sfogo ma ho due mongolfiere!!!!!!!!!!!!!!!!

    pps non ce la posso fare???? Si fa, si fa... siamo donne...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei un tornado tu... e chi ti ferma???
      ...ammazza, però...
      ti abraccio ^_^

      Elimina
    2. Mi fermo da sola ogni tanto.... un caffè, una sigaretta e via...
      Bacioni!
      ps please...no comment sulla sigaretta... :))))

      Elimina
    3. .... l'hai già detto tu ...mannaggia a quella sigaretta!!!

      Elimina
  15. hahahhaha lo so!!! non ti fa ridere neanche un po, ma i tuoi racconti mi fanno morire!! guarda proprio volevo scrivere un post che neanche fatto a misura con questo tag... procedo a scrivere subito!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sìììì, che ci tiriamo un po' su a vicenda, dai ^_^

      Elimina
  16. Nuciàpossofà è il mio mantra. Mi aiuta, espiro rassegnazione ed inspiro positività!
    Bollini rossi? Ma che roba eh? Manuncepensà (altro mantra...efficace). Bacioni WonderMum! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hahaha...chissà cosa ha combinato, eh!
      Nunciàpossofà. Mi piaaaace ^_^
      Ciao carissima ed esageratissima ^_^

      Elimina
  17. Che presuntuosa... io! Pensavo di essere tra le poche a dire spesso questa frase e invece guarda qua che bel gruppetto ;-)
    Comunque concordo con Maria Luisa, lo diciamo troppo spesso ma ce la facciamo sempre, per fortuna!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cinzia ^_^
      sì, dai siamo un bel numero, eh!!
      E comunque, se lo diciamo per farci forza e alzare la testa per scalare l'Everest quotidiano... benvenga, no? ^_^

      Elimina
  18. Io #noncelapossofare a sopportare il bordello che fanno le mie coinquiline tutto il giorno tutti i giorni! Urlano come papere, manco fosse la sagra dell'allegra fattoria dello zio Tobia! Mi mandano in bestia >_< mannaggia. Diciamo però #speriamobene che tutto si sistema :)

    Ciao Carla! Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. #sisitematuttotranquilla... sarà sufficiente ??
      Basta che tu non le metta in padella, eh! ^_^
      ...tranquilla, l'anno prima o poi finisce...

      Elimina
  19. io lo sto dicendo ora "non ce la posso fare"... con mia figlia che continua a parlarmi nelle orecchie mentre provo a scrivere qualcosa. questo succede da quasi 6 anni. Non credo che da quando è nata abbia mai taciuto più di tre secondi. Eppure è un bene. sentirla è anche la mia gioia. Comunque... anche io ho un premio per te. Passa da me se vuoi. Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fantastica, anche il mio nanetto è una macchinetta... parla anche nel sonno!
      GRAZIE di cuore per avermi nominata, in un futuro tanto lontano quanto incerto passerò a ritirare... "san pc nuovo" permettendo...

      Elimina
  20. Non ho marito ne figli ma "non ce la posso fare" lo dico molte volte anche io! Abitiamo in un piccolo appartamento con la madre di mio padre( non la posso chiamare nonna... è più forte di me) che a parte il fatto che non ci ha mai amato perchè mio padre è il secondogenito ( è normale?), abbiamo anche dovuto prenderla con noi perchè il suo figlio adorato non ne ha voluto sapere( e lei ancora lo difende e stravede per lui) comunque per farla breve si diverte a fare i dispetti a noi ( anche se lei dice di no) non vuole più camminare( è un mistero anche per i dottori) vuole essere compatita, servita e riverita. E noi che poveri umani mortali non riusciamo a servirla e riverirla, dobbiamo sorbirci i suoi dispetti da bambina di 2 anni. In più( perchè ancora non è finita qua) soffro di ansia accompagnata dai suoi bellisssssimi attacchi, e quando sono sola in casa la bravissimissima anziana si diverte a fare le bizze ed a fare un po' come gli pare, agitando me che viene accolta dai bellissimi attacchi. Una goduria! Ce la posso fare?? Ce la devo fare!!!
    Scusa lo sfogo ^///^
    Non ti meravigliare delle condizioni delle scuole.... nella scuola superiore che frequentavo io sono saltate due file di mattonelle contemporaneamente, si sono rotti i vetri con il vento e si è staccato dal soffitto un lampadario al neon ( fortuna che non c'era nessuno sotto)
    Buona Settimana, e a presto!! CE LA POSSIAMO FAREEEE!! YES!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma certo che ce la faremo, Jessica!!!
      Tieni duro, non è proprio facile, ma sei una forza, non avere dubbi!
      E sfogati quanto ti può servire, siamo qui apposta per ascoltarti... anche se non possiamo fare nulla, ti abbracciamo fortissimo! ^_^

      Elimina
  21. Io noncelapossofare con l'adolescenza della prima creatura e la preadolescenza della seconda... che già si manifesta a 10 anni.
    Chissà se ce la farò??? Boh! =)
    Daniela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ce la farai sicuramente, anche perché non esiste la scorciatoia, mi sa...
      Ti prego, due assieme no, almeno uno per volta!!!
      La mia grande va a scatti, mentre l'undicenne (maschio, però) pare ancora nel mondo delle giuggiole... Temo il momento in cui gli si sveglierà l'ormone...O.O

      Elimina
  22. Le mamme ce la fanno sempre! sei una forza!
    ciao
    Sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo una forza! Tutte le donne lo sono, anche quelle che non se ne rendono conto ^_^

      Elimina
  23. oggi e solo lunedi e gia sono stanca. un minuto di relax anche quando ce l ho non riesco a godermelo tutto pensando ansiosamente a tutte le cose da fare, organizzare, gli appuntamenti di tutti, e via discorrendo. pero come dite tutte voi care amiche, siamo donne, mamme e dobbiamo sempre farcela. alla fine tra tutte le varie cosa ho dovuto trascurare un po il blog. ma ci sono sempre....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di esserci, Angela!!!
      Si sa che le cose sono sempre troppe, rispetto al nostro tempo e alle nostre energie, ma alla fine arriviamo sempre in fondo, no? ^_^

      Elimina
  24. Ce la possiamo fare tutti! Un bacione :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sìììì, consapevoli che tanto alla fine sarà un successo! ^_^
      Baci!!!

      Elimina
  25. Sono sincera ho saltato i commenti che sono tantissimi però ti dico quando #noncelapossofare....quando si ammalano e non posso prendermi ferie al lavoro e loro ovviamente vogliono solo mamma, in quei giorni li percorro km tra casa, ufficio, pediatra e farmacia, faccio su e giù praticamente tutto il giorno ...un camionista!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^_^ è vero, siamo proprio tante a #noncelapossofare!!!
      Guarda, capisco benissimo: a volte penso che se mettessi da parte tutti quegli euro che consumo in carburante in certi giorni... mezza vacanzina sarebbe già sicuramente pagata!!!

      Elimina
  26. Ciao Carla, ti ho taggato qui
    Ciaooooo

    RispondiElimina

lascia un segno del tuo passaggio ^_^
mi piace sapere cosa ne pensi e chi sei... quindi firmati
altrimenti rischi che le tue parole finiscano nel cestino
senza che io me ne accorga!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...