mercoledì 19 febbraio 2014

dal diario di bordo

Nottetempo.

Mentre finalmente qui l'unico rumore è la pioggia battente (non commentate sulla pioggia: è l'unica certezza di questi tempi), io mi sono fatta coccolare dai post, dalle chiacchiere tra blogger, dagli argomenti all'ordine del giorno, dalle vostre creazioni, dalle ricettine e dalle vostre riflessioni. Una serata bella e serena, come poche. Grazie.

Non posso dire che sia un gran bel periodo, ma questo ve l'ho già lungamente narrato.

Posso dirvi che al corso anti-incendio di stamattina ho imparato a camminare sulle braci. L'istruttore del corso ci ha spiegato il trucco. E anche il perché qualche pirla riesce a scottarsi.
Ci ho fatto un figurone raccontandolo al papo. Che si pensava che quel corso non servisse a nulla. Tzè.


Nel frattempo sono arrivate le pagelle.
Orgoglio e ammirazione. Per due figli che inizio a dubitare siano proprio i nostri. Forse li hanno scambiati alla nascita. Chissà. Di questi tempi...

E poi c'è stata l'assemblea del primo quadrimestre alla scuola dell'infanzia di nano piccolo. Che in realtà è un medio. E ho capito perché ogni santo giorno arriva a casa senza voce, completamente afono.
Io pensavo fosse la stanchezza.
Le maestre mi hanno dipinto il ritratto di Attila che aìzza e carica i suoi contro il mondo. Urla e strepiti. Sempre. Anche a tavola.
Lui non urla. Lui "parla ad alta voce". A "molto alta voce", per la precisione.
Per otto ore al giorno.

Meno male: a casa ci godiamo la sua raucedine con grande piacere.

Prima che passino mesi, devo ringraziare koko e Luisa per i premi che hanno voluto donarmi e che ritirerò non appena i ritmi saranno tornati umani, da queste parti. Appena ritornerò con i piedi per terra.

E ora voglio solo lasciarvi un bel grazie ancora, per la vostra partecipazione alla mia rabbia. All'indignazione. Al mio sfogo di ieri. Vi abbraccio tutte e sappiate che vi leggo. Ma dal cellulare commentare è una mission impossible.

Quanto prima tornerò a imperversare, temete pure!!! ^_^

31 commenti:

  1. Grazie a te Carla, sei davvero una persona con una marcia in più! Buonanotte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La retromarcia? hehehe...^_^
      Grazie davvero per la tua presenza costante e rassicurante, ti devo molto, sai? <3

      Elimina
  2. Grazie a te! Ti leggo sempre molto volentieri!Il mio cielo posso solo condividerlo in foto e ve lo posto con piacere! Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fa-vo-lo-so... avevi proprio ragione: il colore è fantastico!!!!
      Grazie Annamaria, davvero di cuore <3

      Elimina
  3. Che bello poter dire serata bella e serena come poche...
    Che bello raccogliere i buoni risultati a scuola dei ragazzi....e che bello avere in casa la reincarnazione di Attila!
    E vai! A casa hai una bella batteria con la quale ricaricarti, goditela!
    Un bacio, a presto:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è forse vero che i nostri figli sono quella certezza e quel punto fermo da cui partiamo e a cui facciamo ritorno, sempre e comunque? Praticamente come quei robottini-aspirapolvere che a fine corsa ritornano alla base e si ricaricano. Uguale uguale. ^_^

      Elimina
  4. Senti io voglio sapere il segreto per camminare sui carboni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...uhmmm... siccome è teoria super pallosa (scusate, ma è così!!) medito come metterlo giù e poi torno sull'argomento... magari proprio stanotte ^_^

      Elimina
  5. Buongiorno, sono curiosa come una scimmietta!!! voglio sapere dei carboni!!
    Ti seguo da poco non so perché non è un buon momento...ma mi dispiace, spero che le cose si sistemino presto.
    ciao
    Sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Occhei, allora ci metto impegno e ve lo racconto presto ^_^
      Il momento è dovuto a una sfortunata combinazione di orari di lavoro inenarrabili, sventure familiari, convergenze astrali e come ciliegina una situazione di violenze domestiche piuttosto vicina. Senza fastidi lo dico: avrei tanta voglia di spaccare tutto, ma incanalo in positivo, o almeno ci provo. L'andazzo è che gli occhi sembrano sempre in lacrime dal nervoso e lo stomaco si rifiuta di collaborare. Tranquilla... ho finito la parentesi tragica: alziamo lo sguardo e godiamoci tutto quello che la vita ci propone di bello!!! Tanto deprimerci non serve a migliorare la situazione, no?
      A presto, spero di non averti travolta u_u...

      Elimina
  6. Cara Carla , leggerti è sempre un vero piacere! Certo che ora dovrai svelarci il segreto per camminare sui carboni ardenti :-)

    Se passi da me www.kleliacrea.blogspot.it c'è qualcosa per te!
    baci
    Clelia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Va bene, va bene...mi ci metto stanotte ^_^
      Appena mi sarà possibile passerò a curiosare.... intanto GRAAAAAAZIEEEEE di cuore: la dolcezza e la serenità che comunichi sono impagabili, carissima Clelia ^_^ e sapere che tu mi hai pensata mi contagia un po' con il tuo spirito!!!
      Baciotto ^_^

      Elimina
  7. Carla! Sei già uno dei miei miti! Profonda, ma mentre ti leggo mai pesante!
    Fa voglia davvero leggere per conoscere più di te!
    Un abbraccio, voglio parlare anche a Cami di te che hai camminato sui carboni! ;) Gi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aspè, aspè... io non ho detto che ho camminato sui carboni, eh! Ero a un corso di primo soccorso e antiincendio!!! In effetti ci mancava poco O_o , ma non l'abbiamo realizzato!
      Però l'istruttore ci ha spiegato come sia possibile farlo: in effetti non è nulla di mistico, anzi.... ma lo spiegherò presto, vista la curiosità dilagante ^_^
      Ti ringrazio davvero di cuore per le tue parole, sei gentilissima! Sono proprio felice della tua collaborazione con Sara: ho avuto l'occasione di conoscerti! ^_^
      ...magari soffia a Cami uno dei miei bacini <3

      Elimina
  8. Per me sei una persona da ammirare Carla! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Arrossisco.
      Parecchio.
      Io mi ritengo solo disordinata, logorroica e amorevole.
      Tutto il resto vien fuori da solo ^_^
      Grazie di cuore <3

      Elimina
  9. ogni tanto ritornano...almeno per un saluto e ora mi leggo un pò diq uello che mi sto perdendo..un baciotto cara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma quanto mi manchi????
      Che robe mi tocca fare... ma lo vedi, ti rendi conto???
      Un bacione grandiiiiiiissimo! <3

      Elimina
  10. Risposte
    1. Specchio riflesso: smack smack smack ^_^

      Elimina
  11. Eccomi qua!!!
    Non c'è di ché, cara Carla!!!!

    Ooohh vedi che allora questa scuola serve a qualche cosa??!Loro li sfiancano e noi ce li godiamo belli tranquilli e silenziosi, così dovrebbe essere :-D

    Sta pioggia però ha un tantino stufato.. Va bene che questanno non ha fatto freddo...ma le giornate di sole invernali, quelle gelide e cariche di vento un pò mi sono mancate.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio, silenziosi magari no: il nanetto non si rassegna e chiacchiera ininterrottamente in ogni caso. Ma lui è fatto così. Una macchinetta.
      Ma sai che anche a me son mancate quelle giornate lì, quelle invernali e gelide?

      Elimina
  12. Grazie a te cara Carla per questo post che sa di casa. Sprizza serenità e mi è piaciuto leggerlo.
    Complimenti per tutto quello che fai.
    Un abbraccio
    Sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un grazie grande grande e un abbraccio per te, che sei sempre così carina *_*

      Elimina
  13. Spero che i pensieracci svaniranno insieme alle ultime piogge prima della primavera...un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamoci, Chiara, che la speranza è l'ultima a morire!!!! ^_^

      Elimina
  14. Mi unisco al coro delle curiosissssssssime sulla faccenda dei carboni....detto questo, mi rallegra sapere che la mia piccola non è l'unica che non parla mai ma urla e basta....a scuola e a casa....e noi non siamo benedetti dalla raucedine! =)
    Daniela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oggi il nanetto è rientrato senza voce U_U e ha esordito, con la voce più gutturale che io abbia mai sentito "mamma, oggi sono stato bravissimo e non maaaaaai urlato".
      Seeeeee...

      Elimina
  15. Ciao,leggerti mi mette sempre di buon umore! Anch'io ho un piccolo Attila che aimè all'asilo è bravo e a casa si scatena! Attendo il trucco delle braci,curiosa io! Un bacio, Silvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^_^ è sempre un piacere condividere le gioie delle mamme di Attila, eh! ^_^
      ...ora mi ci metto, promesso!

      Elimina

lascia un segno del tuo passaggio ^_^
mi piace sapere cosa ne pensi e chi sei... quindi firmati
altrimenti rischi che le tue parole finiscano nel cestino
senza che io me ne accorga!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...