giovedì 19 dicembre 2013

un po' di pone e qualche grazie

No, oggi non è l'...esimo compleanno del maritino, non cade qui il nostro anniversario, non c'è alcun motivo apparente per parlare di lui. 

Ma lui è in ferie.

Non pensate che basti, come motivo?? 

"Che bello!!! Questi giorni in cui ci sono più o meno settecentocinquantanove cose da fare... ci sei anche tuuuu!!" . Sorriso a duecento denti stampato in faccia. La mia faccia.

Sì, perché in condizioni normali, i nostri orari di lavoro sono... sono come...sono, come dire...
I nostri orari di lavoro ci permettono di essere presenti in casa e con i nani come se fossimo una cerniera lampo. Presente? Io sì, lui no. Lui sì, io no. E così praticamente sempre, perché tra notti, sere, giornate intere, ... qui spesso ci incrociamo sulla porta di casa come i partecipanti di una staffetta che si passano il testimone, magari alle 23,30 della sera, o alle 16 del pomeriggio. Sempre. A parte qualche mezza giornata qua è là, sparsa e spesso imprevista...

Fatta questa dovuta precisazione, torniamo al mio sorriso.

La sua faccia rilassata e beata, con le righe del cuscino stampate sulla guancia destra, i capelli sconvolti per le troppe ore di sonno a cui faticano ad abituarsi così all'improvviso... la sua faccia, dicevo, al rallentatore si muove per dire tra uno sbadiglio e l'altro "...occhebbellodormiiiireeee..." stiracchiando ogni muscolo.
E poi "...oggi, con calma, devo proprio fare questo, questo e quest'altro. Poi nei prossimi giorni, voglio andare lì, lì e là. Se riesco anche laggiù!". Chiaramente nulla di questi suoi pensieri riguarda la valanga di cose da disbrigare qui. Ma sono le sue ferie. Lo capisco: normalmente è sempre di fretta, un po' al volo e anche in scivolata.

Ecco, questo appena raccontato è il motivo per parlare di lui. Maritino.


Maritino è quello che ho sposato, quello che mi fa sbuffare perché lascia mille lavori a metà...no, a tre quarti.
Maritino è quello che lacrima senza controllo quando ascoltiamo Lorenzo cantare la canzone che sembra la nostra fotografia, nelle parole e nei risvolti.
Maritino è quello che vorrebbe fare quindici cose alla volta, ma che, come la maggior parte degli uomini (per esperienza, direi "tutti gli uomini", ma poi c'è sempre qualcuno che si offende, come maritino...) riesce a farne una soltanto, e se parla mentre guida in città, sbaglia strada (anche per tornare a casa...), oppure se cucina e telefona, il pranzo è meglio che lo scongelo al volo dal freezer.
Maritino è quello che ha coperto un tatuaggio adolescenziale che riportava un nome femminile piuttosto lungo con un "Carla forever" che mi fa sorridere ancora, ogni volta che indossa dei pantaloni corti.
Maritino è quello che non parla quando si sveglia. E nemmeno dopo. Ma se inizia...aiutoooo!
Maritino è quello che, quando l'ho conosciuto, non parlava mai. Stava sempre zitto e da solo, sorrideva poco e lavorava molto, portava i capelli legati in una coda, odorava sempre di giardino, di erba tagliata, di resina e di benzina per rasaerba e motoseghe.
Maritino è quello che dice "arrivo tra dieci minuti" e arriva minimo dopo mezz'ora. Al primo appuntamento, si è presentato dopo un'ora e mezza.

E poi c'è Pone. O Papo, a seconda della direzione del vento.


Papo è l'alter ego di Maritino. E'... tutti gli altri motivi per cui siamo quello che siamo.

Papo è quello che si pianta davanti a me, con le mani sui fianchi e con aria minacciosa tuona "devi dirmi qualcosa?". Io ignoro totalmente di cosa voglia intendere. "Oggi sono andato a prendere il piccolo all'asilo e una certa B gli si è avvicinata e lo ha baciato sulla guancia. Spiegami cosa succede! ...e L? che dirà L adesso?" "Son cose da nani! Lui e L non sono più fidanzati, che L non lo vuole più. Quindi lui ha declamato a gran voce nell'atrio dell'asilo: <adesso chi vuole può darmi i bacetti!> Evidentemente B ha sentito.". "Dovete aggiornarmi, quando succedono queste cose!!"
Papo è quello che trascina la grande dietro casa, nel campo abbandonato, per insegnarle a guidare la Vespa, prima di venderla. "Perché certe cose bisogna farle almeno una volta nella vita". Poi la vespa cade, la grande ride, la Vespa si striscia sul lato e Papo trattiene le lacrime per la sofferenza fisica nel vedere quelle righe.
Papo è quello che "a Natale i bambini devono avere soddisfazione, devono vedere esaudito almeno un desiderio, devono ricevere uno dei regali che hanno segnato sulla lista per il Babbo natalizio". E che poi si fa un po' di conti e realizza che non bastano tre stipendi assieme per concretizzare il suo pensiero. E ripiega sul supermercato. Ed è contentissimo.
Papo è quello che, quando rientro tardi dal lavoro, mi fa trovare il letto caldino, munito di scaldino vivente con due braccia e due gambe pronte ad avvinghiarsi alla mamma appena accenna ad infilarsi sotto le coperte. Mai che pensi di farli avvinghiare a sè, quegli scaldini parlanti-di-notte-lì...
Papo è papo. Che è l'abbreviazione di Papone (da cui anche Pone) che è il risultato del pensiero di per sè ragionevole: smettiamola di dire sempre "manine", "piedini", "scarpine", "bravino", "piccolino"...i bambini non vedono tutto piccolo, per loro quella è la misura normale, siamo noi che li vediamo piccoli: impariamo a usare le parole giuste, senza diminutivi!! Così, per mantenere la logica, papà è diventato Papone. E loro sono rimasti nani con piedini e manine.

Penso di essere stata esaustiva nella mia descrizione. Di Papo, Pone e Maritino. E del perché io lo sopporto sempre e comunque. Resta un mistero del perché lui si impunti a sopportare me. Ma questo resterà, fortunatamente, ignoto.

Nel frattempo maritino-in-ferie (che ha detto circa quindici volte in quattro giorni "visto che sono a casa, mi sveglio io per portare a scuola i bimbi") si è alzato, ha bevuto il caffè e sta meditando sulla sua destinazione odierna...chi può dirlo...

Prima di salutarvi tutti, devo assolutamente ringraziare Laura di Felice di essere una strambamamma per avermi voluto assegnare questo


...e anche Manu di ...a casa con Manu per questo


Vi ringrazio davvero di cuore anche se li avevo entrambi già ricevuti...vi ringrazio soprattutto per le parole  carine, gentilissime e affettuose nei confronti miei e di questo blog sgangherato.

37 commenti:

  1. letto tutto di un fiato...meraviglioso...un baciotto circolare a tutti voi....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...e che posso dire..<3<3<3<3 !!
      Ti abbraccio forte pure io, che tanto son qui da sola ^_^ !

      Elimina
  2. Ma questa è una dichiarazione d'amore al tuo Maritino che molti altri maritini si possono sognare!!!

    In fondo senza di loro, noi di cosa parlermmo?!? ;-)

    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già.... io mi chiedo talvolta se mai potrei essere dove sono, se mai avrei potuto costruire quello che abbiamo...no, se lui non fosse qui, vivrei sicuramente un'altra vita.
      Ciao Aleee!!!

      Elimina
  3. Sono mancata per diversi motivi ma rileggerti è davvero divertente. Complimenti a maritino, alcune sfaccettature sono molto similari al mio...;) AUGURISSSSSSSSIMI di cuore a te e famiglia. Buon Natale e felice anno nuovo. NI

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora bentornata!!! Mi sono emozionata tantissimo nel leggere il post che ho trovato stamani da te...gli angeli...*_*
      Auguro anche a te tanta serenità, tanta gioia e tantissimo amore ^_^ !

      Elimina
  4. Oh ma che bello, quanto amore.. goditi il tuo Maritino/Papone in ferie allora... un abbraccio enorme!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...O_o è sempre in giro...e chi lo vede???
      Scherzo. qualche ora siamo perfino nello stesso posto, contemporaneamente ^_^ !!!
      Grazie e un abbraccio anche a te!!

      Elimina
  5. Ma è bellissimo questo post dedicato a tuo marito!
    Un abbraccio cara :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sabry!!!
      E' ammmmoooore! Ti abbraccio! ^_^

      Elimina
  6. riesci sempre a mettere del tuo con il cuore, di rednere partecipi noi della tua vita quotidiana. Cosa che io non riesco a fare, ci provo, ma sono restia dentro nel far entrare così tante persone nella mia vita intima.
    buon natale con il cuore Carla Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...non pensavo proprio di riuscire, sai?
      Quando ho deciso di aprire il blog, pensavo di parlare di tutte le cose che facciamo, che produciamo, che creiamo...poi è venuta fuori questa vena, con decisa prepotenza! D'altronde, ognuno ha il proprio carattere, tu riesci a trasmettere la passione nelle cose che proponi come stile di vita, come piccoli passi per una coerenza che nella società di oggi sembra quasi impossibile poter portare avanti. Ti ammiro molto per questo, lo sai!! ^_^

      Elimina
  7. che bel post cara---questo è amore con tutte le sue cose mezze fatte e mezze sospese....ma l'amore è così e quello di una bella famiglia come traspare dalle tue parole è la cosa + bella...approfitto per farti tanti auguri per le prossime feste...buon rilassamento se riesci a coinvolgere il maritino nelle 759 cose da fare :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...coinvolgere chiii? ^_^
      grazie delle belle parole Barbara, ti lascio un abbraccio grande con l'augurio di tanta serenità <3 !

      Elimina
  8. Buone Ferie a maritino/papo allora! Ma tu un po' di ferie riesci a prendertele?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ferie?
      What's ferie?
      ...niente ferie, comunque riuscirò a stare a casa alcuni giorni, giusto quando lui torna a lavorare ^_^ ovviamente ^_^ ! E' sempre così...pazienza, tanto ci ritroviamo sempre qui, prima o poi ^_^!!!
      Ciao Chiara!!!

      Elimina
  9. Sognando il principe azzurro xD

    Carla, ti ho taggato in "Naughty or Nice Tag" sul mio blog, quando ti va vieni a vedere di che si tratta ^^ un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...in cheee?
      Arrivo subito, che non ho capito O_o ...

      Elimina
  10. Ma che bel post (...come se gli altri non lo fossero....del resto....).
    Se fossi in Maritino/Papo/Pone lo stamperei e lo incornicerei...una dichiarazione così mica la ricevono tutti! =)
    Daniela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^___^
      devo ancora trovare il coraggio di dirgli che l'ho scritto...
      Sì. lo so, ma che ti devo dire? Mi sento come se fossi una adolescente...^_^

      Elimina
  11. ahahahah ma allora...SONO TUTTI UGUALIIIIIIIIIII!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...mi sa che hanno parecchio in comune, i mariti...
      Ma come faremmo senza di loro??? ^_^

      Elimina
  12. Carla, ma tu sei innamoratissima di tuo marito, si vede da come parli di lui *_* quanto amore... se un giorno dovessi sposarmi, voglio avere una famiglia come la tua ♥
    Mi hai fatto morire dal ridere come al solito, i tuoi post sono una boccata d'aria fresca spesso e volentieri, un bacione*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo adoro, anche con i suoi vizi, difetti, ma con le dolcezze nascoste e non , le sue fisse, le manie...e l'amore incondizionato per noi!!!!
      Che parole dolcissime, Barbara, mi fai arrossire...ma ne sono molto orgogliosa, grazie ^_^ !!!

      Elimina
  13. ah ah si è vero quando si ha un uomo acconto quan do on c'è lo si vorrebbe avere sempre acconto ..quando c'è la maggior parte delle volte non vuole fare nulla a casa ih ih ... ma comunque si ama lo stesso :)

    RispondiElimina
  14. Questo è AMORE!!!!!!! Che meraviglia!

    RispondiElimina
  15. Che post meraviglioso!!! al 'maritino' verrebbero le lacrime a leggerlo! un abbraccione a tutti voi, buon natale!!!
    Serena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Serena, auguri anche a te e a tutta la famiglia di felici feste!!!

      Elimina
  16. ciao carla, che bella dichiarazione, mi fa scappare un sorriso.
    maritino e papone è quello per cui siamop Famiglia, anche se a volte ci fanno arrabbiare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero verissimo: senza quel papone lì sicuramente questa Famiglia non ci sarebbe !!!

      Elimina
  17. Ho letto questo post solo ora....che bello.... e che dolce!!!! *__*
    Per me questo non è un bel periodo... ma con questo post mi hai fatto sorridere come un ebete davanti al computer :D!! ...
    Un po' per farmi gli affari tuoi, (perdonami ^///^ ma non resisto) l'hai letto a tuo marito?? che ha detto?? *__*
    Un abbraccio e a presto!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^_^ mi fa piacere la seconda cosa, ma mi spiace sapere che non è un gran periodo...almeno spero di regalarti una pausa... ^_^
      per la verità non glielo ho letto...ma lui queste cose le sa, gliele dico sempre, ovunque... e poi ai tempi dell'inaugurazione del profilo su G+ gli ho dedicato un piccolo post, dicendogli che quello era parte fondamentale di me...e lui l'ha letto e si è commosso..ma tanto, eh!!! Ecco, per questo prendo tempo... ^_^

      Elimina

lascia un segno del tuo passaggio ^_^
mi piace sapere cosa ne pensi e chi sei... quindi firmati
altrimenti rischi che le tue parole finiscano nel cestino
senza che io me ne accorga!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...