sabato 23 novembre 2013

castagnaccio della mia mamma

Finalmente ho realizzato un dolcetto che la mia mamma prepara spesso e volentieri per la merenda dei suoi nipotini... e che loro adorano!!!
Questa ricetta è il risultato dell'incrocio di svariati tentativi con diverse versioni, per cui è proprio una sua creazione.

E' davvero buonissimo...infatti non sono nemmeno riuscita a fotografarlo per intero...


Il castagnaccio

Non sempre si trova l'ingrediente base per questa ricetta, ma ieri l'ho scovato (chiaramente a due minuti da casa...dopo giorni di ricerche...) e subito mi sono messa alla prova.
Ve lo consiglio per la rapidità della preparazione: in cinque minuti l'impasto è pronto, ben 50 minuti in forno, ma poi è sufficiente lasciarlo intiepidire per gustarlo al meglio!!!

Ingredienti:
  • 250 g. farina di castagne
  • 3 cucchiai rasi di zucchero
  • 2 cucchiai di olio (a piacere, meglio extravergine d'oliva)
  • 1 presa di sale
  • latte (circa 2 bicchieri, ma è bene aggiungerlo un poco alla volta)
  • 2 manciate di uvetta ammollata
  • 40 g. pinoli
  • un rametto di rosmarino (anche un po' di quello disidratato va bene)
Prima di iniziare, accendere il forno a 190°C , mettere l'uvetta in una tazza con dell'acqua caldina e preparare una teglia (circa 24 cm di diametro) oleandola, oppure rivestendola di carta-forno.

In una terrina, mescolare con un cucchiaio la farina, lo zucchero, l'olio e il sale. 
A questa mistura, aggiungere il latte, ma poco alla volta, mescolando bene, fino a raggiungere la consistenza di una pastella piuttosto densa, deve colare lentamente. 
Ora si possono aggiungere l'uvetta ben strizzata e circa 30 grammi dei pinoli che abbiamo preparato. 
Mescolare nuovamente.

Versare l'impasto nella teglia, avendo cura di livellare bene il composto.
Cospargere la superficie con i pinoli rimasti e con il rosmarino lavato, asciugato e sminuzzato (o disidratato).

Infornare per 50 minuti circa a metà altezza del forno non ventilato.

Al termine del tempo, verificare la cottura tramite un stuzzicadenti: se, una volta infilzato nel dolce , ne uscirà asciutto, il castagnaccio è pronto.

Come dicevo, questo dolce è ottimo se gustato tiepido, magari accompagnato da una bella tazza fumante di infuso ai frutti, provare per credere!!


Tra l'altro, dopo aver verificato con  una lista di cibi gluten-free, mi sembra che questo dolce possa essere consumato anche da che soffre di celiachia... se mi sbaglio, correggetemi subito!

14 commenti:

  1. Questo é un piatto tipico della mia zona!noi lo cuciniamo spesso...volendo si può omettere lo zucchero (la farina é già dolce di suo) e per chi ha problemi col latte sostituirlo con la stessa quantità di acqua (certo viene un po' meno saporito)...un buon abbinamento é quello di consumarlo con stracchino o ricotta...da provare !un bacio Sy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Maddaiii! Visto che ho fatto un po' di scorta di farina di castagne, lo proverò anche con lo stracchino... non ci pensavo proprio!! Grazie della dritta!! ^_^

      Elimina
  2. avrei voluto sempre farlo! deve essere troppo buono, infatti ti è finito in un baleno!!!!!!grazie per la ricetta!
    buon sabato simona

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sìììì. provalo e lo ri-farai presto: semplice e buonissimo!! ^_^

      Elimina
  3. Qua da noi viene fatto spesso, anche perché è un piatto tipico della mia zona... buonissimo!!! Concordo pienamente con quello che ha scritto Silvia.
    Hai proprio ragione, la farina di castagne è una risorsa importante per i celiaci, perché senza glutine :)
    A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ottimo, grazie!!
      Eroi alla ricerca di questo genere perché il medio vorrebbe portarlo a scuola, ma nella sua classe c'è una bimba celiaca...e ci tenevo molto!! ^_^
      Lo proverò in tutte le versioni ^_^ !!!

      Elimina
  4. Ciao Carla, hai perfettamente ragione, va bene anche per noi celiaci: grazie per aver condiviso questa ricetta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora è proprio perfetto!!
      Mi eri proprio venuta in mente tu, mentre scrivevo...^_^

      Elimina
  5. Ciao Carla,
    deve essere proprio buono e adatto a giornate umide come queste...
    Buon fine settimana,
    un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sìììì, bello caldino...^_^
      Buona domenica anche a te!!

      Elimina
  6. Ciao! Io preparo il castagnaccio almeno una volta alla settimana in inverno. Lo uso come secondo con ricotta o stracchino o come dolce.
    La mia ricetta è un pochino diversa, come dimostra la mia cucina semplicità al massimo.
    IO solo farina,acqua, uvetta e pinoli :-) ciao Erica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco: sei proprio la definitiva conferma che appena riesco a tornare al negozio, farò scorta della farina di castagne!!!
      Non vedo l'ora di provarlo così, grazie Erica! ^_^

      Elimina

lascia un segno del tuo passaggio ^_^
mi piace sapere cosa ne pensi e chi sei... quindi firmati
altrimenti rischi che le tue parole finiscano nel cestino
senza che io me ne accorga!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...